Lettere contro la guerra

Di

Editore: Tea

4.3
(2065)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 181 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo

Isbn-10: 8850217137 | Isbn-13: 9788850217137 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback , Tascabile economico

Genere: Storia , Politica , Viaggi

Ti piace Lettere contro la guerra?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Il volume raccoglie una serie di lettere inedite e alcune comparse sul "Corriere della Sera". Con queste corrispondenze - da Kabul, Peshawar, Quetta, ma anche da Orsigna, Firenze, Delhi e dal suo rifugio sull'Himalaya - Tiziano Terzani comincia un pellegrinaggio di pace tra Oriente e Occidente. Secondo l'autore infatti "non basta comprendere il dramma del mondo musulmano nel suo confronto con la modernità, il ruolo dell'Islam come ideologia antiglobalizzazione, la necessità da parte dell'Occidente di evitare una guerra di religione", bisogna soprattutto capire, convincersi, credere che l'unica via d'uscita possibile dall'odio, dalla discriminazione, dal dolore è la non-violenza.
Ordina per
  • 5

    Il mondo è cambiato.Dobbiamo cambiare noi.Fermiamoci,riflettiamo,prendiamo coscienza,facciamo ognuno qualcosa.Nessun altro può farlo per noi.

    "Ancor più che fuori,le cause della guerra sono dentro di noi.Sono in passioni come il desiderio,l'ingordigia,la paura,l'insicurezza,l'orgoglio,la vanità...lentamente bisogna liberarcene.Dobbiamo camb ...continua

    "Ancor più che fuori,le cause della guerra sono dentro di noi.Sono in passioni come il desiderio,l'ingordigia,la paura,l'insicurezza,l'orgoglio,la vanità...lentamente bisogna liberarcene.Dobbiamo cambiare atteggiamento.Cominciamo a prendere le decisioni che ci riguardano e che riguardano gli altri sulla base di più moralità e meno interesse.Facciamo quello che è giusto,invece di quel che conviene.Educhiamo i figli ad essere onesti e non furbi. è il momento di uscire allo scoperto,è il momento di impegnarsi per i valori in cui si crede.Una civiltà si rafforza con la sua determinazione morale molto più che con nuove armi. "
    Tiziano Terzani

    ha scritto il 

  • 5

    "Certo: ogni conflitto ha le sue cause, e queste vanno affrontate. Ma tutto sarà inutile finché gli uni non accetteranno l’esistenza degli altri ed il loro essere eguali, finché non accetteremo che la violenza conduce solo ad altra violenza."

    In un periodo pieno di odio e violenza come quello che stiamo vivendo, in cui la guerra non è un'alternativa, ma la soluzione, il libro di Tiziano Terzani è un toccasana e, a mio parere, dovrebbe esse ...continua

    In un periodo pieno di odio e violenza come quello che stiamo vivendo, in cui la guerra non è un'alternativa, ma la soluzione, il libro di Tiziano Terzani è un toccasana e, a mio parere, dovrebbe essere letto obbligatoriamente da tutti. Un manifesto all'insegna della pace che offre mille motivi per cui la guerra non può neanche essere presa in considerazione. Il tutto contornato da un'analisi della nostra società lucida e incisiva che vale ancora nel nostro presente, a distanza di 14 anni. Nonostante trattasse un argomento molto delicato e serio, l'ottimismo di Terzani traspare, soprattutto nel finale, dando speranza al lettore che niente è perduto.

    ha scritto il 

  • 3

    50 e 50

    Come sempre condivisibile quanto suggerisce Terzani, su alcuni aspetti però troppo accomodante (il terrorismo islamico è brutale, ma anche l'occidente, a mo di legittimazione.. ma già così si ricade n ...continua

    Come sempre condivisibile quanto suggerisce Terzani, su alcuni aspetti però troppo accomodante (il terrorismo islamico è brutale, ma anche l'occidente, a mo di legittimazione.. ma già così si ricade nell'occhio per occhio, giusto?)

    ha scritto il 

  • 5

    Sarà forse una voce fuori dal coro, in questo caos dilagante di chi fa a gara a puntare il dito contro l'altro, ma trovo sia una voce squisitamente umana che scuote le coscienze e richiama energica al ...continua

    Sarà forse una voce fuori dal coro, in questo caos dilagante di chi fa a gara a puntare il dito contro l'altro, ma trovo sia una voce squisitamente umana che scuote le coscienze e richiama energica all'umanità, al restare umani.
    "La storia si ripete e ogni volta il prezzo sale", scriveva Terzani nel 2001. E ci aveva visto giusto.
    Servirebbero più uomini come lui a questo mondo.
    Straconsigliato.

    ha scritto il 

  • 5

    Quanto mi sarebbe piaciuto andare a trascorrere una serata con lui nel suo eremo in India!
    Un libro bellissimo, scon queste sue lettere inviate da un mondo per noi abbastanza incomprensibile, e perciò ...continua

    Quanto mi sarebbe piaciuto andare a trascorrere una serata con lui nel suo eremo in India!
    Un libro bellissimo, scon queste sue lettere inviate da un mondo per noi abbastanza incomprensibile, e perciò violato in continuazione da chi ha la presunzione di insegnare la "democrazia" ed il giusto modo di vivere; ma che poi si riduce ad una scusa per depredare le popolazioni dei loro beni! Questo libro è anche uno stupefacente contraddittorio alla scrittrice Oriana Fallaci con la Lettera a lei dedicata! Insomma tutti dovrebbero leggerlo, sopratutto quelli che ce l'hanno a morte con i migranti.

    ha scritto il 

  • 4

    Terzani era un "giusto", un uomo che riusciva ad andare oltre le logiche di parte e che vedeva il creato come un unico luogo appartenente a tutti, un luogo nel quale è doveroso vivere in pace. Questo ...continua

    Terzani era un "giusto", un uomo che riusciva ad andare oltre le logiche di parte e che vedeva il creato come un unico luogo appartenente a tutti, un luogo nel quale è doveroso vivere in pace. Questo libro, una raccolta di articoli pubblicati sul "Corriere della sera", dovrebbe essere letto e riletto da coloro che si fanno annebbiare la vista dalla sete di rivalsa, alimentando meccanismi che non avranno mai fine. Di questo passo l'umanità si estinguerà e non sarà poi tanto sbagliato se in ogni parte del mondo muoiono civili, bambini soprattutto, in nome di guerre giuste che di giusto non hanno nulla. Da madre, comprendo lo strazio di altre madri che assistono alla morte dei loro figli e non tollero che anime innocenti vengano raccolte come manichini inanimati tra le macerie di una qualche città del mondo.
    "Possibile che per proteggere il nostro modo di vivere si debbano fare milioni di rifugiati, si debbano far morire donne e bambini? Per favore, vuole spiegarmi qualcuno esperto in definizioni che differenza c'è fra l'innocenza di un bambino morto nel World Trade Center e quella di uno morto sotto le nostre bombe a Kabul?" (Pag.72)
    Ecco, qualcuno lo spieghi anche a me, perché provo vergogna nel dover dire di far parte di un paese civilizzato. Sono e sarò sempre contraria alla violenza.
    Da leggere. Lo consiglio.

    ha scritto il 

  • 5

    Eccezionale

    Tiziano Terzani: un uomo straordinario! I suoi libri dovrebbero essere obbligatori da leggere.

    Una serie di lettere in risposta ai deliri della Fallaci. Una versione diversa della guerra così come de ...continua

    Tiziano Terzani: un uomo straordinario! I suoi libri dovrebbero essere obbligatori da leggere.

    Una serie di lettere in risposta ai deliri della Fallaci. Una versione diversa della guerra così come deve essere raccontata da un vero giornalista, senza schierarsi, per convenienza, dalla parte di chi detiene il potere.

    ha scritto il 

  • 5

    ...."L'occasione è di capire una volta per tutte che il mondo è uno, che ogni parte ha il suo senso, che è possibile la coesistenza, che nessuno ha il monopolio di nulla, che l'idea di una civiltà sup ...continua

    ...."L'occasione è di capire una volta per tutte che il mondo è uno, che ogni parte ha il suo senso, che è possibile la coesistenza, che nessuno ha il monopolio di nulla, che l'idea di una civiltà superiore ad un altra è solo frutto d ignoranza, che l'armonia, come la bellezza, sta nell'equilibrio degli opposti..."

    ha scritto il 

  • 5

    Un bel viaggio.

    Un libro fantastico, un'analisi reale da un punto di vista non convenzionale, che contrappone due modi diversi di vedere i recenti conflitti, in sostanza lo scontro nato tra Terzani e Fallaci. Ogni le ...continua

    Un libro fantastico, un'analisi reale da un punto di vista non convenzionale, che contrappone due modi diversi di vedere i recenti conflitti, in sostanza lo scontro nato tra Terzani e Fallaci. Ogni lettera è densa di significato, e la lettura è semplice e scorrevole, nel trasmettere il messaggio che l'autore vuole giunga al lettore. Davvero vale la pena leggerlo per capire che esiste un altro lato della medaglia, rispetto alla versione occidentale.

    ha scritto il 

  • 5

    un libro che insegna a non giudicare senza prima informarsi, a vedere la vita da più punti di vista ma soprattutto a rispettare tutte le culture... uno dei migliori Terzani !!!!!!!

    ha scritto il 

Ordina per