Manuale di conversazione

Di

Editore: Rizzoli

3.9
(209)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 307 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8817680427 | Isbn-13: 9788817680424 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo

Ti piace Manuale di conversazione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    OTTIMO VIATICO

    Fosse nato in Gran Bretagna - dico per paradosso, giacché non sarebbe stato lo scrittore che oggi leggiamo, anzi si potrebbe quasi dire che è l'Italia stessa ad averlo partorito - comun ...continua

    OTTIMO VIATICO

    Fosse nato in Gran Bretagna - dico per paradosso, giacché non sarebbe stato lo scrittore che oggi leggiamo, anzi si potrebbe quasi dire che è l'Italia stessa ad averlo partorito - comunque, ecco se ci fosse nato, in Gran Bretagna, lo avrebbero messo accanto a Jerome, a Chesterton, forse anche a Sterne. Noi, che invece siamo gente seria, non ce lo filiamo più di tanto, relegandolo nell'avanspettacolo o - quando ce ne vogliamo gloriare - tirando fuori il teatro dell'assurdo. Ma Campanile trita tutto e tutti. E' una scintilla luminosa d'intelligenza da tenere sempre a portata di mano.

    Bellissima la nuova edizione dei suoi testi in ebook: almeno in questo modo non abbiamo a che fare con la carta e l'inchiostro funesti che la BUR ha messo in campo da svariati anni a questa parte.

    ha scritto il 

  • 3

    "Padre esemplare insomma, benché ancora in vita."

    Il tempo ha indubbiamente lasciato una patina di polvere, ma il ghigno resta sempre, inaspettato e destabilizzante.

    Memorabili La Quercia del Tasso e La rivolta delle sette, trionfi del gioco di parol ...continua

    Il tempo ha indubbiamente lasciato una patina di polvere, ma il ghigno resta sempre, inaspettato e destabilizzante.

    Memorabili La Quercia del Tasso e La rivolta delle sette, trionfi del gioco di parole.
    Cinico Il cagnolino.
    Amarissimo l’incontro con sé stesso in Solo per l’eternità. E bestia.

    ha scritto il 

  • 5

    Impagabile e insuperabile.
    Campanile è, dovrebbe essere, lettura obbligatoria e preliminare pre tutti i cosiddetti comici dei tempi nostri: buon gusto, buona educazione, nessun ricorso a volgarità, pa ...continua

    Impagabile e insuperabile.
    Campanile è, dovrebbe essere, lettura obbligatoria e preliminare pre tutti i cosiddetti comici dei tempi nostri: buon gusto, buona educazione, nessun ricorso a volgarità, parolacce, trivialità e quant'altro.
    La risata, quella vera, nasce dall'intelligenza e Campanile ne ha da vendere.

    ha scritto il 

  • 4

    Testo acuto e riflessivo. Non fa piegare in due dalle risate ma riesce decisamente a far comprendere quanto gli uomini siano sciocchi e vanesi, il più delle volte. Campanile coglie eccessi e vizi nel ...continua

    Testo acuto e riflessivo. Non fa piegare in due dalle risate ma riesce decisamente a far comprendere quanto gli uomini siano sciocchi e vanesi, il più delle volte. Campanile coglie eccessi e vizi nel comportamento umano e li mostra come fossero sotto ad un microscopio.
    Lo consiglierei a chi vuole godere della lingua dei tempi andati, quando ancora ci si dava del "lei" o del "voi" per puro rispetto!
    ;-))

    ha scritto il 

  • 2

    finito....che fatica

    Finito, finalmente, il libro, la mia reazione è stata questa: 0_o
    Sono rimasto spiazzato. L'avevo preso in considerazione per i voti piuttosto alti ma mi ha gelato il sangue nelle vene. Probabilmente ...continua

    Finito, finalmente, il libro, la mia reazione è stata questa: 0_o
    Sono rimasto spiazzato. L'avevo preso in considerazione per i voti piuttosto alti ma mi ha gelato il sangue nelle vene. Probabilmente ho sbagliato io l'approccio o meglio ho sbagliato con l'aspettativa (e magari venendo da Queneau il divario si caratterizza di più), però è davvero un libro imbarazzante.
    Una serie di scenette più adatte ad un benny hill's show, ironia piatta e infantile. Una cosa che infastidisce, e non poco, è che questa specie di brevi racconti non caratterizzano nessun personaggio, nessun ambiente, nessun evento. Iniziano e finiscono piatti.
    Probabilmente va letto anche in funzione del periodo in cui è stato scritto ma per me bocciatura totale

    ha scritto il 

  • 5

    È stata la prima opera di Campanile che ho letto, forse anche per questo rimane il mio preferito. Ricordo che mi trovavo su un tram e andavo in Università, dovetti smettere di leggere perchè non rius ...continua

    È stata la prima opera di Campanile che ho letto, forse anche per questo rimane il mio preferito. Ricordo che mi trovavo su un tram e andavo in Università, dovetti smettere di leggere perchè non riuscivo a trattenere le risate. Letto e riletto più volte. Alcuni racconti sono semplicemente geniali (letteralmente - semplici e geniali), altri più compositi. Ma tutti strappano almeno un sorriso.

    ha scritto il