Memorie di una geisha

Di

Editore: TEA (I grandi Tea)

4.3
(12279)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 571 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Chi semplificata , Francese , Tedesco , Olandese , Russo , Catalano , Svedese , Greco , Portoghese , Finlandese , Ceco , Rumeno , Turco , Polacco , Ungherese

Isbn-10: 8850217188 | Isbn-13: 9788850217182 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Donatella Cerutti Pini

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback , Altri

Genere: Biografia , Narrativa & Letteratura , Storia

Ti piace Memorie di una geisha?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Circondate da un'aura di mistero, le geishe hanno sempre esercitato sugli occidentali un'attrazione quasi irresistibile. Ma chi sono in realtà queste donne? A tutte le domande che queste figure leggendarie suscitano, Arthur Golden ha risposto con un romanzo, profondamente documentato, che conserva tutta l'immediatezza e l'emozione di una storia vera. Che cosa significa essere una gheisha lo apprendiamo così dalla voce di Sayuri che ci racconta la sua storia: l'infanzia, il rapimento, l'addestramento, la disciplina -tutte le vicende che, sullo sfondo del Giappone del '900, l'hanno condotta a diventare la gheisha più famosa e ricercata. Un romanzo avvincente e toccante, di rara sensibilità e ricchezza, coronato da uno straordinario ritratto femminile e dalla sua voce indimenticabile.
Ordina per
  • 5

    "E hai paura che, dopo che Nobu ti avrà toccata, tali sogni non si potranno più realizzare? Suvvia, Sayuri, che cosa credevi che fosse la vita di una geisha? Una storia d'amore? Non si diventa geishe ...continua

    "E hai paura che, dopo che Nobu ti avrà toccata, tali sogni non si potranno più realizzare? Suvvia, Sayuri, che cosa credevi che fosse la vita di una geisha? Una storia d'amore? Non si diventa geishe per avere un'esistenza piacevole, ma perché non si ha altra scelta."

    ha scritto il 

  • 4

    Una lettura affascinante e raffinata. La documentazione storica e di costume è molto accurata, la psicologia dei personaggi è convincente e lo stile di narrazione in prima persona, credibile e ben imm ...continua

    Una lettura affascinante e raffinata. La documentazione storica e di costume è molto accurata, la psicologia dei personaggi è convincente e lo stile di narrazione in prima persona, credibile e ben immedesimato, è sicuramente il punto di forza del romanzo, per come rende il vissuto della protagonista, con candore e passione nello stesso tempo, con metafore e similitudini in linea con la tradizione haiku. Ma la consapevolezza di leggere un libro scritto da un occidentale per occidentali purtroppo non abbandona mai, ed è questo il freno alla seduzione di questa lettura.

    ha scritto il 

  • 5

    Questo libro mi aveva semprere attirato ma non ero mai riuscita a leggerlo, poi finalmente con il consiglio di un'amicai sono decisa ad acquistarlo e ... È stata la scoperta di un nuovo mondo, descriz ...continua

    Questo libro mi aveva semprere attirato ma non ero mai riuscita a leggerlo, poi finalmente con il consiglio di un'amicai sono decisa ad acquistarlo e ... È stata la scoperta di un nuovo mondo, descrizioni minuziose e un ambientazione storica affascinante e coinvolgente mi hanno totalmente catturata portandomi a divorare il romanzo.

    ha scritto il 

  • 4

    Delicato come le pagine intonse di un libro appena comprato

    Dopo aver terminato la lettura di questo romanzo, l'unico modo in cui posso esprimere la mia opinione su di esso è con delicatezza, perché per me è questa la sensazione che permea tutto il racconto. T ...continua

    Dopo aver terminato la lettura di questo romanzo, l'unico modo in cui posso esprimere la mia opinione su di esso è con delicatezza, perché per me è questa la sensazione che permea tutto il racconto. Tutti i passaggi della vita di Chiyo/Sayuri, soprattutto quelli negativi (che forse propriamente negativi non sono) sono narrati con una leggerezza che da tempo non percepivo da un libro; sicuramente anche lo stile con cui è stato scritto il libro, ricco di paragoni e similitudini, sottolinea il tono pacato con cui la protagonista espone la sua vita. Lo consiglio vivamente a chi desidera, mentre legge, vedere danzare i fiori di ciliegio con gli occhi della mente.

    ha scritto il 

  • 5

    "Anche un sasso viene consumato da una pioggia troppo forte"

    Il mondo delle geishe esercita da sempre un certo fascino sul mondo occidentale. Ma chi sono in realtà le geishe e perché diventano tali? Da chi vengono istruite? Quali sono i “canoni” che devono ris ...continua

    Il mondo delle geishe esercita da sempre un certo fascino sul mondo occidentale. Ma chi sono in realtà le geishe e perché diventano tali? Da chi vengono istruite? Quali sono i “canoni” che devono rispettare? A queste domande risponde Golden con un romanzo che definire bellissimo è riduttivo.
    E’ Sayuri la protagonista indiscussa, un’anziana donna che racconta la sua vita, dal giorno in cui da bambina viene portata via dal suo povero villaggio di pescatori e venduta a una casa delle geishe, i primi approcci con quel mondo, le estenuanti lezioni per apprendere l’arte del trucco, del vestire, del danzare e del compiacere gli uomini, la vendita della sua verginità durante un’asta, gli scontri con le altre rivali per guadagnarsi i favori degli uomini più ricchi e potenti, l’arrivo della seconda guerra mondiale e lo sconvolgimento che porterà sulla sua vita e su tutto il mondo orientale.
    Un libro raffinato, incantevole e scritto divinamente da Arthur Golden che riesce a descrivere l’universo femminile con una rara sensibilità per un uomo, creando un personaggio come Sayuri che ti coinvolge e a volte ti spezza il cuore per le tante vicissitudini vissute.
    Un lungo viaggio fra profumi orientali, kimono, sale da thè, danze e musiche che permettono di avvicinarsi a un mondo tanto affascinante quanto lontano e diverso dal nostro, un romanzo delicato come un bocciolo di rosa appena sbocciato che rende giustizia a una figura, quella della geisha, vista non più come una squallida prostituta ma come il raggiungimento, tra tante difficoltà, umiliazioni e privazioni, di un sogno anche se stato imposto.
    Consiglio anche la visione del bel film diretto da Rob Marshall.

    “Quando ero una giovane donna ero convinta che la passione svanisse con l’età, così come una tazza abbandonata in una stanza lascia via via evaporare ciò che contiene; ma, quando il Presidente e io tornammo nel mio appartamento, godemmo l’uno dell’altra con tanto desiderio e bisogno che in seguito mi sentii spogliata di tutto ciò che lui mi aveva preso, eppure ricolma di tutto ciò che mi aveva dato.”

    ha scritto il 

  • 4

    Il libro mi è piaciuto. Ho apprezzato le descrizioni degli ambienti, delle tradizioni e soprattutto dei kimoni giapponesi.
    Il colpo di scena a 40 pagine dalla fine (che non svelo) ha dato senso a tutt ...continua

    Il libro mi è piaciuto. Ho apprezzato le descrizioni degli ambienti, delle tradizioni e soprattutto dei kimoni giapponesi.
    Il colpo di scena a 40 pagine dalla fine (che non svelo) ha dato senso a tutta la vicenda di Chiyo/Sayuri, però ho un brutto rapporto con i mattoni e avrei voluto fosse un pochino più snello.

    ha scritto il 

  • 4

    Mi fa tanto ridere che in Occidente sia un best seller ma in Giappone è difficile trovare qualcuno che conosca questo libro... In ogni caso lo scrittore, nonostante non abbia vissuto in prima persona ...continua

    Mi fa tanto ridere che in Occidente sia un best seller ma in Giappone è difficile trovare qualcuno che conosca questo libro... In ogni caso lo scrittore, nonostante non abbia vissuto in prima persona determinati avvenimenti, è riuscito a descrivere e narrare in maniera coinvolgente un mondo così lontano e complesso.
    Consigliato!

    ha scritto il 

  • 5

    Come non restare affascinati dal misterioso mondo delle geishe?

    Ho appena terminato questo meraviglioso capolavoro e non potrei esserne più dispiaciuta, avrei volentieri continuato ad immergermi in quell'affascinante mondo che era il Giappone all'inizio del novece ...continua

    Ho appena terminato questo meraviglioso capolavoro e non potrei esserne più dispiaciuta, avrei volentieri continuato ad immergermi in quell'affascinante mondo che era il Giappone all'inizio del novecento.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per