Muchas vidas, muchos maestros

By

4.0
(638)

Language: Español | Number of Pages: 205 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Italian , German , Portuguese

Isbn-10: 8467208120 | Isbn-13: 9788467208122 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Mass Market Paperback , Hardcover

Category: Fiction & Literature , Health, Mind & Body , Religion & Spirituality

Do you like Muchas vidas, muchos maestros ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 3

    Di base è molto interessante ma non è scritto particolarmente bene; in più, dopo un po', il continuo raccontare di vite passate è noioso. Abbiamo capito che Catherine regredisce e che ha vissuto molte ...continue

    Di base è molto interessante ma non è scritto particolarmente bene; in più, dopo un po', il continuo raccontare di vite passate è noioso. Abbiamo capito che Catherine regredisce e che ha vissuto molte vite, immagino per dovere di cronaca l'autore si senta spinto a riportarle tutte... Però bastavano le prime, senza dilungarsi in ogni vita. Weiss ripete spesso di essere stato uno scettico ma nel libro non è esattamente chiaro cosa gli permetta di cambiare... certo, c'è la frase sul figlio ma non è veramente detto che Catherine non l'abbia mai sentita quella storia, anche solo orecchiata e dimenticata. In più da quel momento l'autore crede ciecamente nei racconti sulle vite passate di Catherine anche se mancano le prove scientifiche di quello che la donna racconta... spesso mancano gli anni, non vengono mai pronunciate parole straniere per descrivere oggetti che magari non esistono più o non hanno una traduzione moderna. Il messaggio dei maestri è interessante, credere o no sarebbe molto bello se alla fine fosse tutto vero però non so se perché il pattern continuo mi ha un po' annoiata o per i "buchi" che ho riscontrato che mi portano a dubitare un pochino delle vite precedenti di Catherine, il libro non mi ha convinta completamente. Vedrò magari di leggere qualche alto libro dell'autore visto che ne sono stati pubblicati parecchi e che comunque l'argomento intriga.

    said on 

  • 3

    Interessante... ma con riserve.

    Rispetto all'altro libro che ho letto dello stesso autore, Molte vite un'anima sola, questo mi ha convinta di meno. Non so, qualcosa non mi "suona". Nonostante questo resto convinta dell'esistenza del ...continue

    Rispetto all'altro libro che ho letto dello stesso autore, Molte vite un'anima sola, questo mi ha convinta di meno. Non so, qualcosa non mi "suona". Nonostante questo resto convinta dell'esistenza della reincarnazione, non fosse altro che per il principio: niente si crea, niente si distrugge, ma tutto si trasforma. Perciò l'energia che ci ha animati in vita da qualche parte deve andare a finire. Come sia organizzata l'esistenza dell'anima nell'Aldilà resta un mistero, però l'idea che ogni vita sia finalizzata all'interiorizzazione di un concetto attraverso l'esperienza è intrigante e confortante.

    said on 

  • 2

    Molte vite, molti maestri

    Se si volesse davvero avere un approccio scientifico al problema, al di là del cianciare di stadi, maestri, livelli etc etc, si potrebbe iniziare con il trovare le prove scientifiche della verità di ...continue

    Se si volesse davvero avere un approccio scientifico al problema, al di là del cianciare di stadi, maestri, livelli etc etc, si potrebbe iniziare con il trovare le prove scientifiche della verità di quanto affermato in regressione. Doamndine semplici semplici: perchè quando si racconta di una vita precedente in epoca egizia si continua a raccontarla in inglese, anche per termini che probabilmente richiedono una competenza traduttiva notevole, e perchè quando si regredisce ad una vita recente non si va a cercare le prove dell'esistenza della persona che si è vissuta? Anche un bimbo si porrebbe queste domande, eppure sembra che la loro risposta, questa si che sarebbe decisiva, non sia importante..... Bah!

    said on 

  • 1

    Many Lives, Many Masters

    Two ways exist for me to analyze and review Many Lives, Many Masters: The True Story of a Prominent Psychiatrist, His Young Patient, and the Past-Life Therapy That Changed Both Their Lives by Brian L. ...continue

    Two ways exist for me to analyze and review Many Lives, Many Masters: The True Story of a Prominent Psychiatrist, His Young Patient, and the Past-Life Therapy That Changed Both Their Lives by Brian L. Weiss, MD. The book is about a belief in reincarnation and the ability to learn from past lives. Whether or not your believe in that is your choice and not the subject of this review. Looking at the book a case study from the scientific community, this book is not for me because of both what it includes and what it leaves out.

    Read me complete review at: http://www.memoriesfrombooks.com/2014/10/many-lives-many-masters-true-story-of.html

    said on 

  • 4

    Dallo scetticismo alla riflessione...

    Leggere quasi per caso un libro che è uscito da vent’anni almeno e chiedersi: perché non l’ho incontrato subito?
    Calcolando che vent’anni fa avevo solo dieci anni forse è pretendere troppo, ma mi disp ...continue

    Leggere quasi per caso un libro che è uscito da vent’anni almeno e chiedersi: perché non l’ho incontrato subito?
    Calcolando che vent’anni fa avevo solo dieci anni forse è pretendere troppo, ma mi dispiace davvero non averlo trovato sulla mia strada in questi anni. Mi ha letteralmente aperto un mondo, dal mio razionale scetticismo potevo dare fiducia solo a un medico e non a uno qualsiasi…il dottor Weiss è quasi un amico con cui vorresti parlare, sapendo di essere in mani sicure e competenti.

    Non è semplice affrontare un argomento così delicato come quello della reincarnazione, della vita oltre la morte fisica, ma l’esperienza della paziente Catherine aiuta lo psichiatra a entrare in un mondo anche a lui sconosciuto prima di allora e via via trova risposte, domande, dubbi, risposte e soprattutto pone in una luce del tutto nuova l’ipnosi regressiva (argomento che mi ha sempre molto interessata), che diventa fondamentale per superare traumi e fobie della paziente senza ricorrere alla più tradizionale assunzione di farmaci. Ma c’è di più, c’è la speranza di un percorso spirituale che la nostra anima si impegna a compiere in ognuna delle vite terrene a cui è destinata, con lo scopo di crescere e raggiungere via via un livello più alto di conoscenza. Weiss scopre infatti che i traumi sepolti nell’inconscio non appartengono soltanto a questa vita, ma addirittura a numerose vite passate. Durante le sedute di ipnosi Catherine parla con i Maestri, anime antiche che si occupano di guidare le anime al termine di ogni esistenza verso la successiva.
    Leggendo sentivo di trovare dei tasselli che mi mancavano, alcuni passaggi sono da elaborare… sicuramente continuerò a raccogliere informazioni e ad avvicinarmi a questo “argomento”, se vogliamo dare una definizione banale.

    Consiglio la lettura, anche considerandolo un semplice romanzo…

    said on 

Sorting by