Nómada

Por

Editor: Edições Gailivro

4.0
(5522)

Language: Português | Number of Páginas: 836 | Format: Mass Market Paperback | Em outros idiomas: (outros idiomas) English , Italian , Spanish , German , Catalan , Chi traditional , Chi simplified , Dutch , French , Danish , Japanese , Polish , Swedish , Russian , Czech

Isbn-10: 9895575777 | Isbn-13: 9789895575770 | Data de publicação: 

Também disponível como: Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Do you like Nómada ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
Sorting by
  • 5

    Avendo conosciuto la saga dei vampiri sono stata curiosa di leggere anche questo della Meyer, devo ammetterlo, non pensavo che questo libro mi sarebbe piaciuto. E' un libro molto bello, che ti coinvol ...continuar

    Avendo conosciuto la saga dei vampiri sono stata curiosa di leggere anche questo della Meyer, devo ammetterlo, non pensavo che questo libro mi sarebbe piaciuto. E' un libro molto bello, che ti coinvolge e che non smetteresti mai di leggere.

    dito em 

  • 3

    IL TRIANGOLO NO!!!

    Stranamente mi è piaciuto. Però....ebbene sì, c'è un "però ", la Meyer abusa troppo della situazione "Lui-lei-l'altro". Che sia segretamente ossessionata dal Renatone Nazionale? Che poi in questo cas ...continuar

    Stranamente mi è piaciuto. Però....ebbene sì, c'è un "però ", la Meyer abusa troppo della situazione "Lui-lei-l'altro". Che sia segretamente ossessionata dal Renatone Nazionale? Che poi in questo caso sarebbe pure un quadrato! Scherzi a parte, il tutto è apprezzabile, lo si deve riconoscere.

    dito em 

  • 5

    Sono sconvolta:tutto potevo aspettarmi tranne che Stephenie Meyer, autrice del detestato Twiligh, il peggior libro che abbia mai letto,potesse scrivere un romanzo degno di questo nome! La trama e' ori ...continuar

    Sono sconvolta:tutto potevo aspettarmi tranne che Stephenie Meyer, autrice del detestato Twiligh, il peggior libro che abbia mai letto,potesse scrivere un romanzo degno di questo nome! La trama e' originalissima, efficace, scritta davvero bene (cosa stupefacente) e a dir poco coinvolgente.  Non avrei mai creduto possibile che questo potesse accadere ma "L'Ospite"per me è pienamente promosso. "CHE MONDO STRANO", per citare Viandante! .

    dito em 

  • 5

    Meraviglioso, davvero tanto. Mi sono stupita che la Meyer abbia scritto un capolavoro del genere, non me lo sarei mai aspettata avendo letto la saga di Twilight! Completamente differente!
    Le prime pag ...continuar

    Meraviglioso, davvero tanto. Mi sono stupita che la Meyer abbia scritto un capolavoro del genere, non me lo sarei mai aspettata avendo letto la saga di Twilight! Completamente differente!
    Le prime pagine possono risultare un po' noiose, ma se si va avanti con la lettura si entra in un fantastico mondo, molto particolare e ben costruito. Anche il finale per niente scontato e banale!

    dito em 

  • 5

    devo dire che questo e' il primo libro che leggo di questa scrittrice e ne sono rimasta veramente soddisfatta...ho provato emozioni come se le avessi vissute in prima persona....come scrittrice mi pia ...continuar

    devo dire che questo e' il primo libro che leggo di questa scrittrice e ne sono rimasta veramente soddisfatta...ho provato emozioni come se le avessi vissute in prima persona....come scrittrice mi piace

    dito em 

  • 4

    4 stelline e mezzo.

    Qui la mia recensione: http://incastonatatralepagine.blogspot.it/2016/04/recensione-lospite-stephenie-meyer.html

    dito em 

  • 4

    Piacevole sorpresa

    Questo libro è fisicamente rimasto un po' di tempo sullo scaffale in attesa di lettura, poiché lo spessore non mi incoraggiava a cominciarlo. Devo dire che invece, superate le 100/150 pagine, risulta ...continuar

    Questo libro è fisicamente rimasto un po' di tempo sullo scaffale in attesa di lettura, poiché lo spessore non mi incoraggiava a cominciarlo. Devo dire che invece, superate le 100/150 pagine, risulta coinvolgente e scorrevole.
    La storia di per sé è abbastanza originale. Non ho letto gli altri libri della Meyer ma questo mi è piaciuto.

    dito em 

  • 5

    Attuale fantascienza

    Questo libro me lo sono procurato poco dopo aver letto e amato la saga di Twilight. Ma ho commesso un errore, l'ho fatto leggere prima a mia sorella e quando mi ha riferito che parlava di alieni, l'ho ...continuar

    Questo libro me lo sono procurato poco dopo aver letto e amato la saga di Twilight. Ma ho commesso un errore, l'ho fatto leggere prima a mia sorella e quando mi ha riferito che parlava di alieni, l'ho segregato nella libreria. Inutili le sue proteste che non facesse paura. A me gli alieni terrorizzano. Non ci dormo la notte.
    Ora l'ho letto... aveva ragione, non fa paura, è una storia bellissima. E' il primo romanzo dell'autrice scritto per adulti e non per adolescenti e contiene una storia originale e ben costruita.
    Mi è piaciuto anche perché l'ho trovato molto attuale. L'odio nei confronti del diverso, il bisogno di conoscere l'altro per poterlo giudicare davvero... e trovarsi a non volerlo fare una volta "incontrato".
    Persino il finale mi ha convinto e sono contenta non ne abbia scritto un seguito. Questa storia è incredibile così com'è!

    dito em 

  • 5

    ...

    Il libro di cui vi parlo oggi è "L'ospite" di Stephenie Meyer.
    La nostra autrice ci trasporta in un futuro lontano, al limite del distopico e del fantasy.
    La specie umana è in via d'estinzione, una nu ...continuar

    Il libro di cui vi parlo oggi è "L'ospite" di Stephenie Meyer.
    La nostra autrice ci trasporta in un futuro lontano, al limite del distopico e del fantasy.
    La specie umana è in via d'estinzione, una nuova razza aliena, le anime, prendono i corpi degli umani e li vivono come propri ospiti.
    Le anime sono davvero una razza potente ma soprattutto intelligente e i pochi esseri mortali rimasti, sono obbligati a vivere in piccole colonie di rifugiati e fuggiaschi.
    Tra di loro troviamo Jared, uno dei nostri protagonisti, l'uomo che Melanie, da poco finita nelle mani degli invasori, ama più della propria vita, e di cui non riesce a togliersi il ricordo.
    Il corpo di Mel è solo un involucro ormai, un guscio vuoto per l'anima che lo va a "vivere", Viandante.
    Viandante, è un animo che ha molto viaggiato e per la prima volta, si trova ad affrontare un ospite davvero ribelle; Mel e i suoi ricordi sono vivi più che mai e gli affetti che sa di aver lasciato sulla Terra bruciano in fondo al suo cuore.
    Viandante si trova a lottare contro se stessa, contro Mel e inaspettatamente anche contro il sentimento più nobile che abbiamo noi umani, l'amore.
    La parassita, all'inizio ha timore degli esseri umani, li conosce come una razza che si disprezza uccidendosi, che non pensa due volte a dichiarare guerra, che muore di malattie per loro futili ma pian piano comprende il loro linguaggio, la loro forza d'animo; grazie a Mel comincia ad imparare le emozioni, capisce cosa significa voler bene ad un fratello e come ci si sente a vivere l'amore, capisce perché gli umani si ribellano e lottano, perché la speranza che portiamo dentro al cuore, è sempre l'ultima a morire.
    Con una scrittura avvincente, questo romanzo mi ha tenuta incollata alle pagine, sinceramente ci mette un po' a decollare ma è utile perché l'autrice doveva per forza mettere giù i parametri della vita e del modo di agire e pensare delle anime per poter capire meglio tutto il romanzo.
    Devo dire che ho molto apprezzato il libro, mi è piaciuta l'idea diversa del distopico che rasenta il fantasy.
    Sicuramente Mel, Jared, Wanda, Ian, Jamie, Jeb e Stephenie Meyer sono riusciti a portarsi un pezzetto del mio cuore.
    Voto 9/10

    dito em 

  • 5

    La storia di un corpo solo con due persone ad abitarlo.
    Ammetto che all'inizio come storia è un po' confusionaria, ma andando avanti il problema non si pone più, perchè il lettore viene catturato dall ...continuar

    La storia di un corpo solo con due persone ad abitarlo.
    Ammetto che all'inizio come storia è un po' confusionaria, ma andando avanti il problema non si pone più, perchè il lettore viene catturato dalla vicenda e tutto appare a poco a poco più chiaro.
    Non è una semplice storia d'amore.
    Si narra di come anima e corpo possano essere due entità differenti, di come il pregiudizio radicato nelle persone, di fronte all'amore, si sgretoli e di come gli affetti possano andare oltre le apparenze.
    Inizialmete ci ho visto una denuncia alle crudeltà dell'umanità e alla sua incapacità di mantenere una condizione di pace e complicità portando l'adorabile pianeta terra alla rovina, la grande causa per cui le anime hanno deciso di colonizzalo.
    Trovo che si possa imparare molto da questo libro che, dopo la parte iniziale, non ha difficoltà a trascinarti nel vivo della storia.
    I personaggi sono tutti molto belli e non è per niente scontata la fine della storia, in quanto la nostra protagonista si spinge alla ricerca di due persone molto importanti per la sua Ospite, per i quali lei stessa nutre un profondo sentimento, ma il susseguirsi della vicenda non prende la piega più ovvia.
    Io stessa sono rimasta piacelvomente sorpresa.
    La lenta crescita della consapevolezza di un'anima verso lo sbaglio, in buona fede, della sua specie.
    Una crescita interiore.
    Un percorso che farà mettere radici alla nostra protagonista, riconoscendosi in una specie che non è la sua, ma nella quale troverà l'amore di cui ha bisogno e per la cui protezione sarà disposta a fare qualsiasi cosa, anche rinnegare i propri simili.
    "L'amore è la parte migliore in ogni storia" dice la Meyer all'inizio del libro.
    Non potrei essere più d'accordo e posso assicurare che in questo libro il valore dell'affetto delle persone è ben sottolineato.
    Non è una lettura che consiglio solamente ai miei coetanei, a cui sono sicura che piacerà da impazzire, ma estendo l'invito anche a persone più mature.
    Un misto di fantascienza, avventura e love stoy, in cui emergono l'importanza degli affetti, il risetto reciproco in vicende ardue affrontate dalla protagonista, il tutto coronato da quel tocco di simpatia proprio dello stile della Meyer.

    dito em 

Sorting by