Night Shift

By

Publisher: New English Library

3.9
(3065)

Language: English | Number of Pages: 316 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) French , Spanish , Italian , German , Chi traditional , Dutch , Czech , Swedish , Russian , Greek , Polish , Portuguese , Hungarian

Isbn-10: 0450042685 | Isbn-13: 9780450042683 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Hardcover , School & Library Binding , Library Binding , eBook

Category: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Do you like Night Shift ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 3

    Premetto che non sono un amante dei piccoli racconti. Non li trovo appaganti, amo le storie lunghe dove i personaggi vengono continuamente approfonditi. Dopo aver letto tre bei libri di King (Carrie, ...continue

    Premetto che non sono un amante dei piccoli racconti. Non li trovo appaganti, amo le storie lunghe dove i personaggi vengono continuamente approfonditi. Dopo aver letto tre bei libri di King (Carrie, Le notti di Salem e Shining) ho pensato di dargli una chance con questo genere.
    Dei 20 racconti quelli che ho preferito sono stati:
    - Il cornicione: Questo il mio preferito. Ricco di pathos, mistero e con un finale pienamente soddisfacente.
    - Quitters Inc.: Geniale l'idea, e perfetta la storia, anche qui con un finale di classe.
    - Io sono la porta: L'unico racconto veramente horror in tutto e per tutto. Meravigliosamente disgustoso.
    - L'ultimo piolo: Del tutto controcorrente rispetto agli altri racconti. Commovente e che fa riflettere.

    Nel complesso non mi ha entusiasmato, però posso dire che per questi quattro racconti è valsa la pena leggerlo.

    said on 

  • 5

    Scrivere racconti capaci di trasportarti in atmosfere diverse, suscitando le piú svariate emozioni, non é una capacità che hanno tutti gli scrittori. King ha costruito interi mondi in poche pagine ed ...continue

    Scrivere racconti capaci di trasportarti in atmosfere diverse, suscitando le piú svariate emozioni, non é una capacità che hanno tutti gli scrittori. King ha costruito interi mondi in poche pagine ed é uno dei motivi che me lo fa adorare di piú ad ogni lettura.

    said on 

  • 5

    vecchia rilettura che mi ha riportato indietro nel tempo. i racconti sono un mix di "già sentito" e di genialità non sfruttate.
    alcuni li avrei voluti lunghi di almeno 500 pagine (le solite 500 pagine ...continue

    vecchia rilettura che mi ha riportato indietro nel tempo. i racconti sono un mix di "già sentito" e di genialità non sfruttate.
    alcuni li avrei voluti lunghi di almeno 500 pagine (le solite 500 pagine di king), ma la notizia eccezionale è ... che li ricordo tutti!
    nonostante la mia smemoratezza proverbiale questi racconti mi hanno colpita al cuore e sono indimenticabili

    said on 

  • 4

    Avrei voluto dare 5\5, ma ci sono alcuni racconti che da soli reggono tutta la raccolta e altri che avrei scartato a priori. La cosa che più mi piace di King è che spesso si cimenta in altri generi no ...continue

    Avrei voluto dare 5\5, ma ci sono alcuni racconti che da soli reggono tutta la raccolta e altri che avrei scartato a priori. La cosa che più mi piace di King è che spesso si cimenta in altri generi non propriamente horror. Anche se tratta magari il paranormale che l'eutanasia , King è incredibile come riesca a dare profondità e caratterizzazione ad una vicenda tremendamente reale e che potrebbe toccarci da vicino...Un libro che tratta i peggiori aspetti dell'orrore con la maestria e l'originalità che solamente Il RE possiede!

    said on 

  • 5

    Ho fatto bene a mettere da parte il pregiudizio su un autore il cui nome troneggia da sempre su ogni scaffale. L'individuo sa scrivere (grazie, graziella eccetera). I suoi racconti sono in grado di su ...continue

    Ho fatto bene a mettere da parte il pregiudizio su un autore il cui nome troneggia da sempre su ogni scaffale. L'individuo sa scrivere (grazie, graziella eccetera). I suoi racconti sono in grado di suscitare reazioni emotive come poca altra narrativa (romanzi, ma anche film, serie tv e via dicendo) e mi ha sorpreso veramente tanto ritrovarmi a provare certe sensazioni. Gli omaggi a Lovecraft si sprecano, ma è il caso in cui l'allievo supera il maestro. Con buona pace dell'amato H.P.

    said on 

  • 3

    Piccole perle

    La sua prima raccolta di racconti, alcuni forse un po' acerbi, da cui sarebbe bello prendere spunto anche per sviluppare veri e propri romanzi.
    Di alcuni sono stati fatti dei film, ma la magia di un r ...continue

    La sua prima raccolta di racconti, alcuni forse un po' acerbi, da cui sarebbe bello prendere spunto anche per sviluppare veri e propri romanzi.
    Di alcuni sono stati fatti dei film, ma la magia di un racconto nessun film riesce ad eguagliarla.
    Ci sono delle piccole chicche e altri un po' meno apprezzabili, ma anche in poche righe si viene coinvolti completamente nella trama tanto che, alla fine, è un peccato che la storia finisca così in fretta.
    Non sono un'amante dei racconti, proprio perché brevi e, quando la storia inizia davvero a prendermi, il racconto arriva alla fine e questo mi dispiace e irrita un po' allo stesso tempo.
    Tuttavia anche questo è King e non leggere questi racconti preferendo solo i romanzi, sarebbe un vero peccato. Nei racconti mi sembra che riesca ad essere anche un po' più perfido e divertente, irriverente e spensierato, sono dei piccoli gioiellini da gustare a poco a poco come dei gustosi bon bon.

    said on 

  • 4

    PICCOLO GRANDE KING

    Mi sono trovato davanti alla prima raccolta di racconti di King ed anche la prima che leggo io. Ottima impressione,certo il libro è fatto di alti e bassi (piu alti che bassi) ma in alcuni casi,in poch ...continue

    Mi sono trovato davanti alla prima raccolta di racconti di King ed anche la prima che leggo io. Ottima impressione,certo il libro è fatto di alti e bassi (piu alti che bassi) ma in alcuni casi,in pochissime pagine King riesce a dare atmosfere ed emozioni potenti quanto romanzi interi. Non c'è storia (o racconto in questo caso?) ,King è il meglio.

    said on 

  • 5

    La ribellione delle macchine

    Prima raccolta di racconti, edita nel 1978, riunisce venti storie brevi che furono pubblicate su varie riviste fra il 1970 e il 1976, da un King non ancora trentenne. Alcuni contenuti furono poi svilu ...continue

    Prima raccolta di racconti, edita nel 1978, riunisce venti storie brevi che furono pubblicate su varie riviste fra il 1970 e il 1976, da un King non ancora trentenne. Alcuni contenuti furono poi sviluppati in romanzi, ed è intrigante identificarli. Non mancano riferimenti autobiografici, poiché King ha veramente lavorato, da studente, in una filanda e in una lavanderia. Questo libro è diventato un cult della letteratura horror, e il titolo italiano, “A volte ritornano”, è diventato un modo di dire comune. Colpisce l’altissima qualità di tutti i racconti, e a mio avviso questa raccolta, dedicata alle mutazioni da incubo e alla ribellione delle macchine, è, con “Al crepuscolo”, la migliore di King. In particolare da 5/5 Secondo turno di notte Una squadra di operai deve ripulire un sotterraneo da mostruosi topi mutanti. È un racconto sul terrore atavico per le creature da incubo. Il compressore La pressa di una lavanderia industriale è posseduta da un demone assassino casualmente evocato. Thriller angosciante sulle macchine che si animano di vita propria, da cui è stato tratto un pessimo film. Materia grigia Una birra avariata trasforma un uomo in un mostro gelatinoso. Un vicino prova a ucciderlo con una pistola. Chi vincerà? Campo di battaglia Un killer riceve in dono dei soldatini giocattolo vivi, e combatte x la sopravvivenza. Perdono tutti, come accade nelle guerre reali. La falciatrice Una falciatrice e un mostruoso giardiniere falciano un prato... e non solo. Racconto thriller sulle macchine infernali. I figli del grano Una coppia finisce in un villaggio del Nebraska governato da ragazzi adepti di un dio del grano pagano e assassino. Horror mozzafiato. Poi un racconto non horror, ma forse proprio perché realistico, ancora più da brivido, poiché mette di fronte alla situazione più sgradevole e sconvolgente della vita: la morte delle persone care. La donna nella stanza Un uomo decide di praticare l’eutanasia alla madre in ospedale.

    said on 

  • 4

    4 stelle più che meritate

    Più che buona prima raccolta di racconti di King.
    Certi racconti mi hanno preso molto per come sono stati scritti ,su tutti il compressore, Camion, A volte ritornano ,L'ultimo piolo, Secondo turno di ...continue

    Più che buona prima raccolta di racconti di King.
    Certi racconti mi hanno preso molto per come sono stati scritti ,su tutti il compressore, Camion, A volte ritornano ,L'ultimo piolo, Secondo turno di notte, Il cornicione, Quitters, Inc, I figli del grano e So di che cosa hai bisogno. Qualche precisazione: L'ultimo piolo è toccante e commovente; So di che cosa hai bisogno l'ho trovato originalissimo; il Cornicione pura adrenalina ,una lotta continua alla sopravvivenza; I figli del grano poteva essere ampliato di più per farne un vero romanzo. Poi ci sono storie di livello inferiore.Media voto 4 stelle piene!!!

    said on 

Sorting by