Novecento

Un monologo

Di

Editore: Feltrinelli / Coop

4.2
(18398)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 62 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Spagnolo , Svedese , Catalano , Ungherese , Giapponese , Portoghese , Rumeno , Polacco , Olandese , Inglese , Chi semplificata

Isbn-10: 8807830329 | Isbn-13: 9788807830327 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , CD audio , eBook , Copertina rigida

Genere: Narrativa & Letteratura , Musica , Viaggi

Ti piace Novecento?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Edizione speciale per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia. Il Virginia era un piroscafo. Negli anni tra le due guerre faceva la spola tra Europa e America, con il suo carico di miliardari, di emigranti e di gente qualsiasi. Dicono che sul Virginia si esibisse ogni sera un pianista straordinario, dalla tecnica strabiliante, capace di suonare una musiaca mai sentita prima, meravigliosa. Dicono che la sua storia fosse pazzesca, che fosse nato su quella nave e da lì non fosse mai sceso. Dicono che nessuno sapesse il perché.
Ordina per
  • 4

    Lo stile di Baricco è molto particolare, sa essere ironico, frivolo e leggero ed allo stesso tempo profondo ed incisivo. La sua scrittura racchiude molti significati che, se analizzati con cura, rivel ...continua

    Lo stile di Baricco è molto particolare, sa essere ironico, frivolo e leggero ed allo stesso tempo profondo ed incisivo. La sua scrittura racchiude molti significati che, se analizzati con cura, rivelano uno sfondo molto ben strutturato.
    Il libro è molto carino, nasce come opera teatrale ed anche questo fa il suo effetto. Anche il film che ne è stato tratto gli rende giustizia!

    ha scritto il 

  • 5

    UNO DEI MIEI LIBRI PREFERITI

    Assolutamente fantastico, non mi aspettavo un libro così bello sinceramente. In 90 pagine Baricco è riuscito ad emozionarmi tantissimo e a farmi appassionare. Leggibile in pochissimo tempo, ma è uno d ...continua

    Assolutamente fantastico, non mi aspettavo un libro così bello sinceramente. In 90 pagine Baricco è riuscito ad emozionarmi tantissimo e a farmi appassionare. Leggibile in pochissimo tempo, ma è uno di quei libri che rimane.

    ha scritto il 

  • 0

    「他就這樣整個人定在那裡。兩眼直視前方,一副要找東西的模樣。終於,他做了個奇怪的舉動。他脫下帽子高舉過兩旁的扶手,然後丟下手中的帽子。看起來像隻疲憊的鳥,或是帶翅膀的藍色煎蛋捲。」/頁七六。

    ha scritto il 

  • 4

    Novecento

    Sarebbe inutile inserire citazioni, perché questo libretto è una citazione unica. Ho visto il film e me ne sono innamorata e mi sono sempre ripromessa di leggere il libro e ora... l'ho letto e - beh - ...continua

    Sarebbe inutile inserire citazioni, perché questo libretto è una citazione unica. Ho visto il film e me ne sono innamorata e mi sono sempre ripromessa di leggere il libro e ora... l'ho letto e - beh - devo dire che aver ricavato un film dal "monologo" di Baricco è stato proprio un lavoro ben fatto. Bello, prezioso e tenero.

    ha scritto il 

  • 5

    Amore a prima lettura!!!

    E' stato il primissimo libro di Baricco che ho letto. Mi è stato regalato ormai 2-3 anni fa. Inutile dirvi che l ho divorato in 2 ore, senza mai staccarmi da esso...eccezionale è dir poco!!!! Se non l ...continua

    E' stato il primissimo libro di Baricco che ho letto. Mi è stato regalato ormai 2-3 anni fa. Inutile dirvi che l ho divorato in 2 ore, senza mai staccarmi da esso...eccezionale è dir poco!!!! Se non lo avete ancora letto, è un obbligo il mio, più che un consiglio! E' un capolavoro da 10 stelle...!

    ha scritto il 

  • 5

    Novecento parla di Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento che nato e abbandonato sulla nave Virginian viene adottato da un marinaio e passa la sua intera vita senza mai scendere su questa nave che porta ...continua

    Novecento parla di Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento che nato e abbandonato sulla nave Virginian viene adottato da un marinaio e passa la sua intera vita senza mai scendere su questa nave che portava i migranti europei negli Stati Uniti . Danny suonava il pianoforte fin da bambino senza che nessuno gli avesse mai insegnato Quando iniziava a suonare lui portava la sua mente al di fuori della nave e vedeva il mondo come se fosse lì. La storia è affascinante ed ha un finale a sorpresa. STELLINE: 5
    FRASI PREFERITE: 1. “Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia, e qualcuno a cui raccontarla; 2. “Rivoglio l’acqua che sapevi tu,rivoglio il mare,silenzio,luce e pesci volanti sopra a volare; 3. “E’ sorprendente come sia inutile suonare una tromba,quando c’hai una guerra intorno. E addosso. Che non ti molla.
    CONSIGLIEREI QUESTO LIBRO A: Matteo C.

    Vanessa - seconda media

    ha scritto il 

  • 5

    “Io, che non ero stato capace di scendere da questa nave, per salvarmi sono sceso dalla mia vita”

    Non credo che riuscirò a dire nulla di originale su questo leggendario monologo di Alessandro Baricco che troppo a lungo ho aspettato di leggere.
    La metafora per eccellenza, impersonata magnificamente ...continua

    Non credo che riuscirò a dire nulla di originale su questo leggendario monologo di Alessandro Baricco che troppo a lungo ho aspettato di leggere.
    La metafora per eccellenza, impersonata magnificamente da Novecento, è sicuramente la nave, piccola grande isola da cui non vorremmo mai allontanarci troppo, o forse per niente, per il rifugio sicuro che rappresenta .
    Ma al di là di metafore e significati Novecento è comunque un testo potentissimo anche solo a raccordarlo alla storia fine a se stessa.
    Il protagonista si presenta con un alone di leggenda dato dalla sua provenienza, dalla musica che suona e da quella che sarà la sua casa per tutta la vita; un mondo in cui si aggirerà per anni con la sicurezza di chi ne conosce ogni angolo sperduto e che non sarà disposto a barattare con fugaci e incerti sogni di libertà.
    Bellissimo, commovente e struggente il commiato dall’amico, capolavoro assoluto, nel piccolo capolavoro, che è questo monologo, come sottolineato anche da Novecento stesso:
    “è stato un vero lavoro di cesello, amico”…

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per