Occhi verdi

Urania 1025

Di

Editore: Mondadori

3.5
(48)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 240 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: A000016258 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Riccardo Valla

Disponibile anche come: Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Occhi verdi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
C'è chi li chiama "zombie", e chi invece preferisce usare la definizione ufficiale di PAIB, ovvero Personalità Artificiali Indotte Battericamente, ma la sostanza non cambia: sono persone clinicamente morte che grazie al trattamento del professor Ezawa vengono riportate in vita, dimostrando inoltre di possedere personalità del tutto nuove. Questa seconda vita può esaurirsi in pochi minuti o in poche ore, al passo con l'insolita bioluminescenza che accende i loro occhi di un inconfondibile fuoco verde, ma a volte - questo è lo strano - può prolungarsi anche per parecchi mesi nei cosiddetti pazienti "a combustione lenta". Proprio fra questi casi fuori dell'ordinario, nella tenuta segreta dell'Università di Tulane in Louisiana, fra ventate di vodoo e le fantomatiche presenze del bayou, è destinato a rinascere Donnell Harrison, l'uomo convinto di dover rivivere un mito lasciandosi alle spalle una scia di delitti e di miracoli. E' il romanzo grazie al quale Lucius Shepard ha ottenuto il premio John W. Campbell quale miglior autore esordiente del 1985.
Ordina per
  • 4

    Un gustosissimo mix di fantascienza e horror zombesco virato in salsa cajun per un romanzo piuttosto complesso e affascinante. Shepard esordisce con questo Green Eyes come romanziere quando è già oltr ...continua

    Un gustosissimo mix di fantascienza e horror zombesco virato in salsa cajun per un romanzo piuttosto complesso e affascinante. Shepard esordisce con questo Green Eyes come romanziere quando è già oltre i quaranta e questo, secondo me, lo si sente in chiave positiva: la sua scrittura è infatti ricca e letteraria ma senza pedanteria o barocchismi, in una parola già sicura e formata. I suoi personaggi sono infatti creature a tutto tondo, rese vive da una puntigliosa caratterizzazione e si muovono agevolmente in un guazzabuglio perfettamente riuscito di vodoo, altre dimensioni, poteri psichici, complotti più o meno governativi, esprimenti illegali sulla resurrezione dei morti, azione, visioni lisergiche e le immancabili declinazioni della triade potere-sesso-morte. Qualche passaggio forse troppo elaborato aggiunge una piccola dose di noia durante la lettura ma in fondo si tratta di un peccato veniale. Piccola nota sulla collana Urania che ha ospitato questo romanzo: ho come l'impressione che la non lunga stagione (1985-1990) con Montanari al comando sia stata una delle migliori per qualità di proposte. Con Montanari si sono visti su Urania autori come Serge Brussolo, William Gibson, Octavia Butler e molti altri... anni luce di distanza dall'ultima, stanca, curatela targata Fruttero e Lucentini i quali ogni tanto ci propinavano alcune deliziose perle trash.

    ha scritto il 

  • 2

    "Occhi verdi" è uno di quei libri a cui si adatterebbe proprio bene il detto "non giudicare il libro dalla copertina"; essì, mi piaceva così tanto la copertina....
    Speravo di trovare un buon romanzo ...continua

    "Occhi verdi" è uno di quei libri a cui si adatterebbe proprio bene il detto "non giudicare il libro dalla copertina"; essì, mi piaceva così tanto la copertina....
    Speravo di trovare un buon romanzo fatto di horror e fantascienza; il miscuglio invece che è uscito è stato fra la "buona l'idea" e il "tempo buttato leggendo sto libro".

    ha scritto il 

  • 4

    All'inizio sembra un libro di fantascienza, poi un libro horror e infine un libro di azione. Il mix è comunque abbastanza riuscito e, ad esclusione di alcuni passaggi un po' criptici, la storia scorre ...continua

    All'inizio sembra un libro di fantascienza, poi un libro horror e infine un libro di azione. Il mix è comunque abbastanza riuscito e, ad esclusione di alcuni passaggi un po' criptici, la storia scorre bene.
    Di sicuro non è da mettere in discussione l'originalità dell'opera! Consigliato come lettura veloce e un po' "leggera".

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Nella Lousiana "cajun" vengono condotti da una fondazione scientifica degli esperimenti a dir poco strani sui cadaveri. Vengono infatti iniettati nel cervello di alcune salme dei batteri che hanno ...continua

    Nella Lousiana "cajun" vengono condotti da una fondazione scientifica degli esperimenti a dir poco strani sui cadaveri. Vengono infatti iniettati nel cervello di alcune salme dei batteri che hanno la facoltà di risvegliare l'attività cerebrale e quindi di resuscitare questi morti. Alcuni di questi "risvegli" durano poche ore altri molto di più. Donnell Harrison appartiene a questa seconda categoria. Aiutato da Jocundra, una ragazza della fondazione che lo assiste, decide di non fare da cavia per progetti da scienziati pazzi e di fuggire dalla clinica dov'è rinchiuso. Assieme alla ragazza cominciano a girare per le paludi della Louisiana. I batteri hanno risvegliato in lui facoltà paranormali e Donnell comicia a farsi una fama come curatore. Ha bisogno di molti soldi per costruire uno strumento che gli permetta di neutralizzare i batteri che piano piano stanno consumando la sua energia vitale. Per questo accetta di unirsi alla corte dei miracoli di Otille Rigaud, donna estremamente ricca e potente, affascinata dal voodoo e da tutto ciò che sconfini nel paranormale. Comincia a questo punto un viaggio verso nuove dimensioni e nuovi mondi. Vincitore di premi, questo romanzo di esordio di Shepard riesce a combinare in modo originale logoi e situazioni tipiche della narrativa horror e fantascientifica, ed a produrre un'opera più che valida. Una pecca dell'autore è l'aver adottato uno stile particolarmente verboso che se da una parte lascia poco alla fantasia del lettore dall'altra richiede, sempre a quest'ultimo, un notevole sforzo per ricostruire le scene dal caleidoscopio dei dettagli.

    ha scritto il 

  • 4

    Voodoo Chimico

    Bioingegneria,santeria,chimica mistica,riti orgiastici,mondi paralleli,e tanto altro ancora.
    In 230 pagine striminzite,sono accalcate tante di quelle materie che a stento non tracimano.

    Il risultato è ...continua

    Bioingegneria,santeria,chimica mistica,riti orgiastici,mondi paralleli,e tanto altro ancora.
    In 230 pagine striminzite,sono accalcate tante di quelle materie che a stento non tracimano.

    Il risultato è un libro controverso,non accomodante e in alcuni passaggi un pò macchinoso;ma sapete una cosa?

    Va dannatamente letto.

    Quattro stelle che valgono 7/10

    ha scritto il