On The Road

Pé na Estrada

Por

Editor: Brasiliense

3.7
(13073)

Language: Português | Number of Páginas: 380 | Format: Mass Market Paperback | Em outros idiomas: (outros idiomas) English , Spanish , Chi traditional , Chi simplified , French , German , Italian , Swedish , Catalan , Dutch , Polish , Czech , Japanese

Isbn-10: 8525413208 | Isbn-13: 9788525413208 | Data de publicação:  | Edition 3

Também disponível como: Softcover and Stapled , Others

Category: Biography , Fiction & Literature , Travel

Do you like On The Road ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
Sal Paradise é o narrador de On the road - pé na estrada. Ele vive com sua tia em New Jersey, Estados Unidos, enquanto tenta escrever um livro. Ele é inteligente, carismático e tem muitos amigos. Até que em Nova York ele conhece um charmoso e alucinante andarilho de Denver de personalidade magnética chamado Dean Moriarty. Dean é cinco anos mais novo que Sal, mas compartilha o seu amor por literatura e jazz, e a ânsia de correr o mundo. Tornam-se amigos e, juntos, atravessam os Estados Unidos, deparando-se com os mais variados tipos de pessoas, numa jornada que é tanto uma viagem pelo interior de um país quanto uma viagem de auto-conhecimento - de uma geração assim como dos personagens.
Sorting by
  • 5

    Noi sentiamo il tempo.

    Un libro emozionante che trasporta nel cuore degli Stati Uniti, in un epoca cruda e reale di cui resta solamente un (nostalgico) ricordo. Dean Moriarty incarna lo spirito di quell'epoca, e di quelle c ...continuar

    Un libro emozionante che trasporta nel cuore degli Stati Uniti, in un epoca cruda e reale di cui resta solamente un (nostalgico) ricordo. Dean Moriarty incarna lo spirito di quell'epoca, e di quelle convinzioni: lui vive sulla strada, lui diventa la strada. Il ritmo è incalzante, incessante, e le miglia percorse aumentano ad ogni voltar di pagina. L'obiettivo è raggiungere la COSA: si è spinti, insieme ai febbricitanti protagonisti, verso una ricerca esistenziale che non avrà mai fine.

    "Dobbiamo andare e non fermarci mai finché arriviamo."
    "Finché arriviamo dove, amico?"
    "Non lo so, ma dobbiamo andare."

    dito em 

  • 1

    Un mito per me sopravvalutato

    L'ho trovato noioso. Probabilmente è vero che è stato un capolavoro per l'epoca che descrive, per la beat generation. Ma non ci ho trovato null'altro se non la descrizione di eccessi e di una vita sen ...continuar

    L'ho trovato noioso. Probabilmente è vero che è stato un capolavoro per l'epoca che descrive, per la beat generation. Ma non ci ho trovato null'altro se non la descrizione di eccessi e di una vita senza meta. L'esaltazione del viaggio bastante a se stesso, ma non un viaggio qualsiasi, non uno scopo, solo il puro piacere di andare contro. Se non fosse diventato un simbolo, non avrebbe avuto per gente come me il successo che si è ritagliato.

    dito em 

  • 2

    Book devour before a trip with friends. Diciamo interessante, da leggere una volta nella vita, la seconda però potrebbe essere deleteria.

    dito em 

  • 4

    consigliato, da leggere attentamente confrontandolo al periodo storico per cogliere il perchè dei suoi temi, da leggere anche se non si condivide il punto di vista dell'autore, è importante infatti ca ...continuar

    consigliato, da leggere attentamente confrontandolo al periodo storico per cogliere il perchè dei suoi temi, da leggere anche se non si condivide il punto di vista dell'autore, è importante infatti capire il punto di vista dei beat
    recensione completa qui:http://theoldbookshopcompany.blogspot.it/2016/07/sulla-strada-jack-kerouac.html

    dito em 

  • 1

    Lapidatemi pure se volete, ma per me il titolo poteva essere benissimo:"Nullafacenti a zonzo". Ho iniziato a leggere questo libro con delle aspettative altissime, e l'ho concluso con profonda delusion ...continuar

    Lapidatemi pure se volete, ma per me il titolo poteva essere benissimo:"Nullafacenti a zonzo". Ho iniziato a leggere questo libro con delle aspettative altissime, e l'ho concluso con profonda delusione."Andare,andare,bisognava andare...".Kerouac, per educazione, meglio che non ti dica dove. Non seguirò mai più i consigli di un lettore presuntuoso e pieno di sè che millanta chissà quali principi sulla vita...mannaggia a lui!!

    dito em 

  • 1

    Forse l'ho letto nel momento sbagliato... ho sempre sentito parlare molto bene di questo libro e mi aspettavo molto... mi dispiace ma non mi è piaciuto affatto...

    dito em 

Sorting by
Sorting by