Open

An Autobiography

By

Publisher: Three Rivers Press

4.2
(4708)

Language: English | Number of Pages: 385 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) German , Chi traditional , Italian , Dutch , French , Spanish

Isbn-10: 0307268195 | Isbn-13: 9780307268198 | Publish date: 

Also available as: Paperback , eBook , Others , Audio CD

Category: Biography , Fiction & Literature , Sports, Outdoors & Adventure

Do you like Open ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
From Andre Agassi, one of the most beloved athletes in history and one of the
most gifted men ever to step onto a tennis court, a beautiful, ...
Sorting by
  • 4

    Veramente ben scritto, si legge d'un fiato. Il racconto della vita di Agassi, con i suoi alti e bassi, affascina e incuriosisce, perché rappresenta il "dietro le quinte" di quanto rappresentato dai me ...continue

    Veramente ben scritto, si legge d'un fiato. Il racconto della vita di Agassi, con i suoi alti e bassi, affascina e incuriosisce, perché rappresenta il "dietro le quinte" di quanto rappresentato dai media su un campione molto discusso.
    Da leggere, soprattutto (ma non solo) per gli appassionati di tennis.

    said on 

  • 2

    una bella parabola quella del tennista Agassi, gli inizi, gli esordi, la non accettazione della propria immagine, la voglia di stupire gli altri e poi in percoso di crescita. Solo che la storia non m ...continue

    una bella parabola quella del tennista Agassi, gli inizi, gli esordi, la non accettazione della propria immagine, la voglia di stupire gli altri e poi in percoso di crescita. Solo che la storia non mi ha preso affatto: troppo tecnicismo sul tennis, sugli incontri e un modo di scrivere non particolarmente avvincente. ci ho messo 3 mesi per finirlo

    said on 

  • 4

    Frasi dal libro

    “Lo lascio andare, lascio che senta il ronzio trasformarsi in acclamazione. Lascio che pensi che la folla ci stia salutando entrambi. Poi esco io. Adesso gli applausi triplicano. Baghdatis si volta e ...continue

    “Lo lascio andare, lascio che senta il ronzio trasformarsi in acclamazione. Lascio che pensi che la folla ci stia salutando entrambi. Poi esco io. Adesso gli applausi triplicano. Baghdatis si volta e si rende conto che il primo applauso era per lui, ma questo è mio, tutto mio, il che lo costringe a rivedere le sue aspettative, a riconsiderare ciò che l’attende. Senza colpire una sola palla ho scosso la sua sensazione di benessere. Un trucco del mestiere. Il trucco di un veterano.”

    https://frasiarzianti.wordpress.com/2016/08/08/open-andre-agassi/

    said on 

  • 5

    Tennis? Non proprio

    La storia di Andre Agassi, non è una storia di tennis, o almeno non solo. Una infanzia tormentata da un padre che è il suo tormento, dalle aspettative troppo alte, per un bambino non altissimo, ma dot ...continue

    La storia di Andre Agassi, non è una storia di tennis, o almeno non solo. Una infanzia tormentata da un padre che è il suo tormento, dalle aspettative troppo alte, per un bambino non altissimo, ma dotato. E poi una adolescenza in un college carcere, in cui l'unico modo per vivere (per sopravvivere) è quello di diventare un ribelle. Poche vittorie, pochi veri amici e poche certezza. E la storia con Brooke Shilde, e con la futura moglie.. da leggere, parla poco di tennis e molto di vita. Non annoia mai, anche se ci si chiede se servono tutte quelle pagine: ebbene sì, non ne ho trovata una che pensassi fosse di troppo.

    said on 

  • 4

    Avevo letto numerose recensioni su questa biografia di Agassi ed erano quasi tutte estremamente positive. Non sono un appassionato di tennis e conoscevo l'autore soltanto di nome. Finita la lettura d ...continue

    Avevo letto numerose recensioni su questa biografia di Agassi ed erano quasi tutte estremamente positive. Non sono un appassionato di tennis e conoscevo l'autore soltanto di nome. Finita la lettura di questa biografia ho iniziato ad apprezzare il tennis e ho avuto la possibilità di conoscere un personaggio a mio parere fantastico. Un uomo pieno di contraddizioni, debolezze, ma anche grandi ambizioni e grandissima forza. Chi sostiene che il tutto si riduca ad una mera "cronaca" dei suoi match ha letteralmente perso di vista il senso dell'opera, perché dietro ogni match di tennis c'è la vita.
    Scritto benissimo, non mi ha mai annoiato e mi ha catturato dal primo momento, mi ha fatto entrare in piena sintonia con Andre e mi ha anche lasciato qualche valido insegnamento. Consigliatissimo!

    said on 

  • 4

    finalmente un bel libro

    in un periodo dove nulla riusciva a coinvolgermi abbastanza, ho deciso di darmi al tennis. Questo libro è più di una biografia, è un vero romanzo. ti coinvolge, ti interessa, ti fa scoprire uno sport ...continue

    in un periodo dove nulla riusciva a coinvolgermi abbastanza, ho deciso di darmi al tennis. Questo libro è più di una biografia, è un vero romanzo. ti coinvolge, ti interessa, ti fa scoprire uno sport affascinante e alienante. Entri nella mente di Andre, soffri con lui, gioisci per lui. E ti ritrovi a cercare su youtube le partite di cui parla. Assolutamente adatto a tutti, sia ad amanti dello sport che no.

    said on 

  • 4

    Tre cose che ho imparato grazie a questo libro:
    1) Andre Agassi odia il tennis. Per davvero.
    2) La calvizie è una cosa seria.
    3) In mano a uno scrittore professionista, un'autobiografia può essere god ...continue

    Tre cose che ho imparato grazie a questo libro:
    1) Andre Agassi odia il tennis. Per davvero.
    2) La calvizie è una cosa seria.
    3) In mano a uno scrittore professionista, un'autobiografia può essere godibile esattamente come un romanzo.

    said on 

  • 5

    Open di Andre Agassi non è, solo, l'autobiografia di un Campione
    (scritto volutamente con la maiuscola).
    Open è un romanzo avvincente, è la storia di un uomo,
    è l'analisi dei molti successi e delle mo ...continue

    Open di Andre Agassi non è, solo, l'autobiografia di un Campione
    (scritto volutamente con la maiuscola).
    Open è un romanzo avvincente, è la storia di un uomo,
    è l'analisi dei molti successi e delle molte sconfitte
    di un fuoriclasse.
    Con l'aiuto fondamentale del premio Pulitzer J.R.Moehringer,
    Agassi ci racconta tutta la sua vita.
    Dagli inizi, quando bambino prodigio allenato e, quasi schiavizzato
    da un padre autoritario e dispotico, gioca a tennis otto-dieci ore al giorno.
    Non è vero quel che dice suo padre :
    "Se colpisci 2500 palle al giorno, cioè 17500 la settimana,
    cioè un milione di palle l'anno,
    non potrai che diventare il numero uno".
    Non è vero perchè se lo facessero tutti si capirebbe facilmente che non è così.
    Non è vero, ma se a farlo è un ragazzo con il dono di saper giocare,
    unito ad una forza di volontà incredibile, un talento raro
    e allenato come si deve, allora tutto questo può avverarsi.
    Scopriamo che Agassi ha sempre odiato il tennis (di un odio vero e viscerale);
    ma era l'unica cosa che sapeva fare bene.
    Tanto bene da vincere otto titoli del Grande Slam, una Coppa Davis
    e un oro olimpico. Oltre, naturalmente a innumerevoli titoli in tornei
    più o meno prestigiosi.
    Il libro si apre e si chiude con l'ultimo torneo di questo grande campione:
    US Open 2006.
    Si apre con l'ultima grande vittoria, quella contro il cipriota Baghdatis
    e si chiude con l'ultima sconfitta, quella contro il tedesco Benjamin Becker,
    quasi omonimo del più famoso Boris uno dei rivali più "odiati" da Agassi.
    Lungo le cinquecento pagine del libro (lette in quattro giorni e se fossero
    state mille avrei divorato pure quelle) Agassi non nasconde nulla.
    Gli atti di ribellione giovanile, i primi amori, gli amici che lo accompagneranno
    per una vita, l'incontro e il matrimonio con l'attrice (anche lei ex-bambina prodigio)
    Brooke Shields, la rivalità infinita con Pete Sampras, l'uso di metanfetamine...
    Fino al matrimonio con Steffi Graf (forse la più grande tennista di tutti i tempi)
    e la nascita dei due figli Jaden e Jaz.
    Un libro stupendo e avvincente. Non solo per gli appassionati di tennis.
    Non solo per i tifosi di Agassi (e infatti io non lo sono mai stato)

    said on 

Sorting by
Sorting by