Orient Express

I Classici del Giallo n. 79

Di

Editore: Arnoldo Mondadori Editore

4.2
(8526)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 203 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Francese , Catalano , Ceco , Olandese

Isbn-10: A000107188 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Copertina rigida , CD audio

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Orient Express?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Conti e contesse, attrici e principesse, miliardari e gangster stanno viaggiando tutti sull'Orient Express. Destinazione: delitto.
Su questo favoloso treno, c'è anche Poirot, l'investigatore famoso per le sue « cellule grige ». Di notte, sotto una tempesta di neve, una mano ignota colpisce inesorabilmente un passeggero, lasciando accanto al cadavere un biglietto misterioso: « ... ricordati della piccola Daisy Armstrong ». Anni prima, Daisy era stata rapita e uccisa: un delitto particolarmente efferato che aveva sconvolto l'opinione pubblica, anche perché gli assassini avevano colpito nonostante che il riscatto fosse stato sùbito pagato dalla famiglia angosciata. Ora, a distanza di tempo, il nome di Daisy ricompare macchiato ancora di sangue. Non più innocente, però. Tocca a Poirot « analizzarlo » e far luce, se non altro, sul movente che ha spinto qualcuno a versare quel sangue.
Ordina per
  • 4

    Intrigante e coinvolgente

    Le migliori qualità di questo romanzo sono: la facilità di lettura, capitoli brevi ed il colpo di scena presente in quasi ogni fine capitolo.
    Se si può fare una critica (seppur molto personale) è il f ...continua

    Le migliori qualità di questo romanzo sono: la facilità di lettura, capitoli brevi ed il colpo di scena presente in quasi ogni fine capitolo.
    Se si può fare una critica (seppur molto personale) è il fatto di essere troppo irrealistico a parer mio. E' troppo costruito, non ci sono errori umani da nessuna parte dei personaggi. Troppo romanzato e poco reale (come piace a me).
    Tutto sommato, però, l'ho molto apprezzato nonostante non sia un amante di gialli.
    4 stelle tonde, meritate.

    ha scritto il 

  • 2

    Meglio il film del libro

    Per una volta, una delle poche, mi trovo a dover dire che il film del 1974 mi è piaciuto di più del libro. Il romanzo, per quanto ben scritto, mi ha catturata poco (molto più avvincenti "Il Natale di ...continua

    Per una volta, una delle poche, mi trovo a dover dire che il film del 1974 mi è piaciuto di più del libro. Il romanzo, per quanto ben scritto, mi ha catturata poco (molto più avvincenti "Il Natale di Poirot", "La domatrice", "La strage degli innocenti" ecc...) e ho trovato il finale alquanto frettoloso e poco esaustivo, sebbene incredibile: pochi, infatti, avrebbero potuto avere una trovata così geniale e inaspettata. La Christie resta la miglior scrittrice di gialli del XX e, forse, anche del XXI secolo!

    ha scritto il 

  • 5

    Questo è uno dei gialli della Christie che mi è piaciuto di più, subito dopo Dieci piccoli indiani.
    Mi è piaciuto perchè la trama è molto accattivante, ed incentiva a proseguire la lettura grazie al c ...continua

    Questo è uno dei gialli della Christie che mi è piaciuto di più, subito dopo Dieci piccoli indiani.
    Mi è piaciuto perchè la trama è molto accattivante, ed incentiva a proseguire la lettura grazie al continuo ritrovamento di indizi da parte di Poirot. L'atmosfera descritta è molto tesa, ma il detective belga riesce a cavarsela brillantemente e sul finale rivelerà la soluzione, che non era affatto semplice come si poteva ipotizzare.
    Veramente un bellissimo libro, dalla fama meritata, uno di quelli che ti fanno appassionare al genere giallo senza riuscire più ad abbandonarlo!
    Consigliato a tutti.

    ha scritto il 

  • 3

    Las espectativas de este libro eran muy altas, quizás porque todo el mundo habla muy bien de el pero a mi me ha parecido que hay otros muchos de Agatha mucho más buenos que este. Quizás no era el mome ...continua

    Las espectativas de este libro eran muy altas, quizás porque todo el mundo habla muy bien de el pero a mi me ha parecido que hay otros muchos de Agatha mucho más buenos que este. Quizás no era el momento de leerlo, lo cierto que el final no defrauda siempre sorpendiendo.

    ha scritto il 

  • 3

    Las espectativas de leer este libro eran muy altas, todo el mundo habla de él y suponia que era una obra maestra de Agatha pero me ha decepcionado un poco, quizás no era el momento de leerlo, por supu ...continua

    Las espectativas de leer este libro eran muy altas, todo el mundo habla de él y suponia que era una obra maestra de Agatha pero me ha decepcionado un poco, quizás no era el momento de leerlo, por supuesto el final como ¡impresionante!

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per