Parole nomadi

Di

Editore: Feltrinelli

3.8
(48)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 236 | Formato: Altri

Isbn-10: 8807081377 | Isbn-13: 9788807081378 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Genere: Filosofia

Ti piace Parole nomadi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Spaziando dalla religione alla politica, dai sentimenti alla filosofia,dall'estetica alla psicologia, Galimberti ci offre un modello dinamico diinterpretazione della realtà.Alcune voci:Adolescenza: tappa inconclusa dell'eterno disordineCensura: l'effetto ultimo della censura è in fondo quello di confondere ladestra con la sinistraCreatività: C'è ancora del caos dentro di voi? - chiedeva Nietzsche - C'èancora una stella danzante?
Ordina per
  • 4

    "L'uomo non è qualcosa di più dell'animale, ma è tutt'altro..."

    "Le parole nomadi, cancellando ogni meta e quindi ogni visualizzazione del mondo a partire da un senso ultimo, non stanno al gioco della stabilità o della definitività, e perciò liberano il mondo come ...continua

    "Le parole nomadi, cancellando ogni meta e quindi ogni visualizzazione del mondo a partire da un senso ultimo, non stanno al gioco della stabilità o della definitività, e perciò liberano il mondo come assoluta e continua novità, perchè non c'è evento già iscritto in una trama di sensatezza che ne pregiudica l'immotivato accadere."
    Galimberti, Parole Nomadi

    ha scritto il 

  • 5

    Il colloquio è fatto solo di parole,ma le parole non si dicono solo,si ascoltano anche.Ascoltare non è "prestare l'orecchio",è farsi condurre dalla parola del'altro là dove la parola conduce.Se poi,in ...continua

    Il colloquio è fatto solo di parole,ma le parole non si dicono solo,si ascoltano anche.Ascoltare non è "prestare l'orecchio",è farsi condurre dalla parola del'altro là dove la parola conduce.Se poi,invece della parola,c'è il silenzio dell'altro,allora ci si fà guidare da quel silenzio.Nel luogo indicato da quel silenzio è dato reperire,per chi ha uno sguardo forte e osa guardare in faccia il dolore,la verità avvertita dal nostro cuore e sepolta dalle nostre parole.

    ha scritto il 

Ordina per