Per questo mi chiamo Giovanni

Di

Editore: Rizzoli

4.3
(757)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8817024473 | Isbn-13: 9788817024471 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Educazione & Insegnamento , Narrativa & Letteratura , Storia

Ti piace Per questo mi chiamo Giovanni?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Giovanni è un bambino di Palermo. Per il suo decimo compleanno, il papà gli regala una giornata speciale: una gita attraverso la città, per spiegargli come mai, di tutti i nomi possibili, per lui è stato scelto proprio Giovanni. Tappa dopo tappa, nel racconto prendono vita i momenti chiave della storia di Giovanni Falcone, il suo impegno, le vittorie e le sconfitte, le rinunce, l'epilogo. Giovanni scopre che il papà non parla di cose astratte: la mafia c'è anche a scuola, è nel ragazzino prepotente che tormenta gli altri, è nel silenzio di complicità che ne avvolge le malefatte. La mafia è una nemica da combattere subito, senza aspettare di diventare grandi, anche se ti chiede di fare delle scelte e subirne le conseguenze.
Ordina per
  • 5

    Per questo mi chiamo Giovanni

    Libro non solo per ragazzi ma anche per gli adulti. Fa capire come dire il propio pensiero quando uno ti obbliga a fare qualcosa non giusto

    ha scritto il 

  • 4

    Che voglia di conoscerlo di persona!

    Dico solo che mi è venuta proprio una gran voglia di approfondire la tematica e di saperne un po' di più...e soprattutto di conoscere Giovanni Falcone e tutti i membri del pool antimafia di persona.

    P ...continua

    Dico solo che mi è venuta proprio una gran voglia di approfondire la tematica e di saperne un po' di più...e soprattutto di conoscere Giovanni Falcone e tutti i membri del pool antimafia di persona.

    Per sempre con noi, nella nostra memoria

    ha scritto il 

  • 5

    Ho conosciuto Luigi Garlando grazie ai libri della serie "Gol", molto apprezzati dal figlio di un'amica, e nonostante non sia appassionata di calcio li ho trovati davvero belli, divertenti e ricchi di ...continua

    Ho conosciuto Luigi Garlando grazie ai libri della serie "Gol", molto apprezzati dal figlio di un'amica, e nonostante non sia appassionata di calcio li ho trovati davvero belli, divertenti e ricchi di valori.
    Anche "Per questo mi chiamo Giovanni" è un libro stupendo: mi piace molto la capacità dell'autore di spiegare concetti difficili con parole semplici ed esempi che tutti possono comprendere.
    Davvero complimenti a Garlando per questo piccolo capolavoro.

    ha scritto il 

  • 5

    null

    Ho voluto acquistare questo libro a Palermo. Sapevo che prima o poi ci sarei tornato ed ho atteso.
    È uno schiaffo in faccia, per far riprendere i sensi.
    Scritto per i ragazzi, punta a far capire che ...continua

    Ho voluto acquistare questo libro a Palermo. Sapevo che prima o poi ci sarei tornato ed ho atteso.
    È uno schiaffo in faccia, per far riprendere i sensi.
    Scritto per i ragazzi, punta a far capire che le cose storte non ci sono solo dove gli uomini camminano armati, ammazzano e chiedono il pizzo.
    Se per chi legge la mafia è lontana, è pur vero che il nostro tollerare piccole ingiustizie è un piccolo contributo alla sua sopravvivenza.
    Un must.

    ha scritto il 

  • 5

    Per questo mi chiamo Giovanni

    Un libro che, secondo me, tutti dovrebbero leggere. Ho iniziato a sentirlo leggere in classe da una brava maestra ai suoi alunni di quinta elementare. Aspettava i giorni che erano tutti presenti per n ...continua

    Un libro che, secondo me, tutti dovrebbero leggere. Ho iniziato a sentirlo leggere in classe da una brava maestra ai suoi alunni di quinta elementare. Aspettava i giorni che erano tutti presenti per non far perdere neanche una parola a nessuno: la classe, molto vivace e con problemi di bullismo, ascoltava con attenzione, in un silenzio che in nessuna lezione ho mai avvertito. I passi più "forti" venivano introdotti con sensibilità, lasciando spazio per le domande e pause di riflessione. Ho sentito il bisogno di comprarlo, rileggerlo e tenerlo accanto al mio letto sul comodino.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per