Perdas de fogu

Di ,

Editore: E/O

3.5
(1004)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 157 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8876418415 | Isbn-13: 9788876418419 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Perdas de fogu?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Sardegna 2008. Pierre Nazzari è un disertore ricattato e costretto a fare il lavoro sporco in operazioni segrete o illegali. Finisce nelle mani di una struttura parallela al servizio di un comitato d'affari locale e viene obbligato a spiare Nina, una giovane ricercatrice veterinaria che studia gli effetti dell'inquinamento bellico sugli animali nella zona del poligono di Salto di Quirra. Mentre l'ex militare tenta di conquistare la fiducia della giovane donna, il suo passato ritorna per chiudere un conto lasciato in sospeso. Entrambi saranno costretti a giocare una partita complicata e pericolosa il cui premio è la sopravvivenza. Sullo sfondo un mondo di affaristi e politici, ex contractor e strutture di sicurezza private, militari e industrie di armamenti legati al grande business della produzione bellica. Frutto di una lunga e meticolosa inchiesta condotta da Massimo Carlotto e dal gruppo di scrittori uniti nella sigla Mama Sabot, "Perdas de Fogu" segna il ritorno di Carlotto al grande romanzo d'inchiesta contemporaneo. Un'indagine mozzafiato con una trama fitta di colpi di scena, il cui protagonista rappresenta una forte novità nel panorama del noir. Una denuncia dei giochi sporchi di ambienti politici e militari ai danni della nostra salute e sicurezza.
Ordina per
  • 3

    un noir d'inchiesta su nanoparticelle ed inquinamento dovuto ai test militari. Ambientato in Sardegna, senza far trasparire le bellezze della regione. L'intreccio della storia ti porta in un mondo fat ...continua

    un noir d'inchiesta su nanoparticelle ed inquinamento dovuto ai test militari. Ambientato in Sardegna, senza far trasparire le bellezze della regione. L'intreccio della storia ti porta in un mondo fatto di ricatti, di storie di mafia e di militari venduti. La crude ambientazione ti coinvolge e ti abbandona verso un finale inaspettato.... ma forse neanche tanto

    ha scritto il 

  • 2

    La realtà di Carlotto è sempre una realtà atipica. Non si coglie mai il confine tra lo scandalosamente vero e la tinta narrativa. Questo mantiene, nella lettura dei suoi libri, costantemente a metà tr ...continua

    La realtà di Carlotto è sempre una realtà atipica. Non si coglie mai il confine tra lo scandalosamente vero e la tinta narrativa. Questo mantiene, nella lettura dei suoi libri, costantemente a metà tra lo sconcerto, lo scetticismo e il fascino. E si resta in questo squilibrio, rimpiangendo "le irregolari".

    ha scritto il 

  • 4

    TERRA

    Orrore! Dolore!
    Dolore per i MORTI e i loro famigliari, dolore per chi ancora non è morto e soffre le pene dell'inferno.
    Orrore per la MIA TERRA ferita, violentata, offesa, umiliata. Ma anche dolore p ...continua

    Orrore! Dolore!
    Dolore per i MORTI e i loro famigliari, dolore per chi ancora non è morto e soffre le pene dell'inferno.
    Orrore per la MIA TERRA ferita, violentata, offesa, umiliata. Ma anche dolore per la mia Sardegna terra di conquista, bottino di guerra per il vincitore. ...
    Sarà mica colpa nostra? ... Colpa di noi sardi che abbiamo non solo ascoltato ma anche cercato le sirene di Ulisse, che abbiamo sempre votato amministratori del ca... volo?
    Non so!
    So solo che il "punto di non ritorno" forse è già dietro le nostre spalle.
    "Fazara Deusu su ki ara bolli!!" (faccia Dio ciò che vuole)

    ha scritto il 

  • 3

    Fantasy?

    Molto lontano dal miglior Carlotto. Sicuramente non aiuta la scelta di trattare un tema molto tecnico come l'inquinamento del poligono di Perdas e sopratutto di trattarlo in modo superficiale e basato ...continua

    Molto lontano dal miglior Carlotto. Sicuramente non aiuta la scelta di trattare un tema molto tecnico come l'inquinamento del poligono di Perdas e sopratutto di trattarlo in modo superficiale e basato più sulle informazioni reperibili su internet che dati scientifici.
    Giallisti italiani su queste cose imparate dagli americani che si documentano su questi aspetti fino alla ossessione.

    ha scritto il 

  • 3

    Interessante

    Tuttavia il suo interesse si esaurisce nel parziale svelamento di quanto da tempo accade in una delle zone più belle della Sardegna: Capo Teulada, sulla costa sud dove il mare è tanto trasparente da f ...continua

    Tuttavia il suo interesse si esaurisce nel parziale svelamento di quanto da tempo accade in una delle zone più belle della Sardegna: Capo Teulada, sulla costa sud dove il mare è tanto trasparente da far pensare ai Caraibi. Lì l'esercito americano ha installato delle misteriose strutture nelle quali si fanno misteriosi esperimenti pare davvero molto nocivi per chi abita vicino. Non a caso questo libro è fuori commercio, mi dice chi abita là e ha sperato che almeno un romanzo di uno scrittore noto scuotesse l'inerzia delle coscienze.
    Purtroppo trama e personaggi sono abbastanza piatti e scontati: Carlotto sa fare di meglio.

    ha scritto il 

  • 2

    Importante l'argomento trattato, pessima la forma narrativa.

    Sono lapidaria ed inclemente, lo so, ma ho sviluppato una grossa avversione per gli stereotipi letterari.

    ha scritto il 

  • 4

    IL romanzo è frutto di una meticolsa inchiesta, condotta da Carlotto e dal gruppo di scrittori uniti sotto la sigla "Mama Sabot", e segna il ritorno di Carlotto al romanzo d'inchiesta contemporaneo. A ...continua

    IL romanzo è frutto di una meticolsa inchiesta, condotta da Carlotto e dal gruppo di scrittori uniti sotto la sigla "Mama Sabot", e segna il ritorno di Carlotto al romanzo d'inchiesta contemporaneo. Ambientato in Sardegna, il plot narrativo funziona a pieni giri, mostrando a tratti il Carlotto migliore.

    ha scritto il 

Ordina per