Piccole donne

Di

Editore: Fratelli Fabbri

4.1
(7927)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 150 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Turco , Coreano , Francese , Catalano , Giapponese , Portoghese , Svedese , Olandese

Isbn-10: A000213461 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Mariagrazia Leopizzi ; Illustratore o Matitista: Maraja

Disponibile anche come: Paperback , Altri , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , Copertina rinforzata scuole e biblioteche , Cartonato per bambini

Genere: Narrativa & Letteratura , Rosa , Adolescenti

Ti piace Piccole donne?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Il capolavoro della Alcott

    Piccole donne (Little Women, 1868 ) di Louisa May Alcott
    "Piccole donne" è il capolavoro di Louisa May Alcott, il romanzo che l'ha resa celebre e che ha conosciuto innumerevoli versioni cinematografic ...continua

    Piccole donne (Little Women, 1868 ) di Louisa May Alcott
    "Piccole donne" è il capolavoro di Louisa May Alcott, il romanzo che l'ha resa celebre e che ha conosciuto innumerevoli versioni cinematografiche (tra le quali spicca quella con Susan Sarandon e Wynona Rider). Conosciamo la famiglia March in un momento critico: ha subito rovesci economici e il padre è stato chiamato a partecipare alla guerra di Secessione; così le quattro figlie e la mamma restano sole ad affrontare piccoli e grandi problemi. La capricciosa Amy, la vivace Meg, la delicata Beth e soprattutto la ribelle e impulsiva Jo compongono un quartetto in cui diverse generazioni di lettrici si sono identificate e si identificano.
    E così alla mia avanzata età (meglio tardi che mai come si suol dire) ho letto i primi due romanzi che compongono la quadrilogia di Piccole donne (gli altri due sono Piccoli uomini e I ragazzi di Jo). La Alcott ci narra la vita della famiglia March, composta da quattro sorelle (Margaret sedicenne, Josephine quindicenne, Elizabeth tredicenne ed Amy dodicenne) dal Natale 1860 a quello del Natale successivo. E' un romanzo sulla "sorellanza" (purtroppo non esiste il termine in italiano, c'è solo fratellanza!), cioé mette in evidenza la grande forza di queste donne (inclusa la madre) che si sostengono reciprocamente, evidenziando la principale e autobiografica caratteristica che è riconoscibile in tutti i romanzi della Alcott, ovvero l'emancipazione-maturazione delle donne, rispetto invece al servilismo agli uomini che c'era nell'Ottocento.

    ha scritto il 

  • 3

    Ho letto questo libro solo da adulto perché le letture "da maschi" dei ragazzi erano altre. Penso sia un libro meraviglioso ed educativo se letto nell'età giusta (10-12 anni). Ovviamente un po' ingenu ...continua

    Ho letto questo libro solo da adulto perché le letture "da maschi" dei ragazzi erano altre. Penso sia un libro meraviglioso ed educativo se letto nell'età giusta (10-12 anni). Ovviamente un po' ingenuo per un adulto, ma resta comunque una lettura tenera e dolce anche per i "bambini" più cresciuti.

    ha scritto il 

  • 4

    Piccole donne è un grande classico, una storia prettamente femminile ricca di sentimenti. Credo che Jo sia entrata nei cuori di milioni di persone.
    Sicuramente è un libro da recuperare e rivalutare. ...continua

    Piccole donne è un grande classico, una storia prettamente femminile ricca di sentimenti. Credo che Jo sia entrata nei cuori di milioni di persone.
    Sicuramente è un libro da recuperare e rivalutare. Bello.

    ha scritto il 

  • 4

    Letto da grande perchè da piccola non riuscivo a digerirlo. Le protagoniste erano troppo lontane dall'immagine dell'infanzia e dell'adolescenza da me vissuta. Da adulta ho cambiato opinione, un libro ...continua

    Letto da grande perchè da piccola non riuscivo a digerirlo. Le protagoniste erano troppo lontane dall'immagine dell'infanzia e dell'adolescenza da me vissuta. Da adulta ho cambiato opinione, un libro decisamente pulito, svelto e piacevole. Unica pecca di questa edizione è l'elevato numero di errori tipografici che va ad inficiare la lettura. Poichè è un'edizione pensata per ragazi credo che questo aspetto dovrebbe essere maggiormente curato per non creare problemi nella comprensione delle frasi.

    ha scritto il 

  • 4

    "Superare e costruire se stessi, nell’esperienza e con la volontà, resta, nell’adolescenza e oltre una sfida sempre contemporanea."

    – Introduzione di Lietta Tornabuoni

    Questo famoso romanzo era da un ...continua

    "Superare e costruire se stessi, nell’esperienza e con la volontà, resta, nell’adolescenza e oltre una sfida sempre contemporanea."

    – Introduzione di Lietta Tornabuoni

    Questo famoso romanzo era da un po’ che volevo leggerlo e mi si è presentata l’occasione di farlo con la Reading Challenge che ho deciso di fare quest’anno. Piccole Donne è il libro preferito di mia madre. Questa edizione della Bur poi è proprio bella (grazie amore) e mi ha invogliato di più a leggerlo.
    Non ha deluso le mie aspettative, anche se, a dire la verità, mi aspettavo qualcosa di meglio, da un classico per ragazzi così famoso e citato. Comunque, non l’ho trovato per niente male, ma la cosa più interessante è che è pieno di spunti di riflessione, validi ancora tutt’oggi.
    Lo stile della Alcott è semplice, ma coinvolgente. Non l’ho trovato banale, né troppo sdolcinato, anche se io adoro le cose tremendamente dolci. Sicuramente, lo consiglierei a lettori giovani per la sua semplicità, per i suoi spunti e la sua morale, ma anche se letto da più grandicelli, come me, poco scontato. Mi sono innamorata di Jo – e la sua passione per la lettura e la scrittura – e di Beth, Meg è indifferente, mentre Amy l’ho trovata odiosa. C’è da dire che si completano a vicenda, come quattro buone sorelle. Probabilmente tutti i fratelli e le sorelle lo fanno, no? Ognuno è il pezzo mancante dell’altro, così come sorelle March.

    ha scritto il 

  • 5

    Un classico che chiunque dovrebbe leggere

    Ho aspettato tanti anni per leggere "Piccole donne" perchè, avendo visto tutti i film che ne hanno tratto più volte, sapevo la storia a memoria. In realtà, però, il libro, come quasi sempre accade, è ...continua

    Ho aspettato tanti anni per leggere "Piccole donne" perchè, avendo visto tutti i film che ne hanno tratto più volte, sapevo la storia a memoria. In realtà, però, il libro, come quasi sempre accade, è ancora più bello, emozionante e particolareggiato. Se possibile, però, consiglio di non guardare prima i film (che tra l'altro uniscono sempre questo libro al suo seguito) per non gustarsi il piacere di questa lettura.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per