Poetica

Di

Editore: Laterza (Economica)

4.0
(456)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 94 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8842054720 | Isbn-13: 9788842054726 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Guido Paduano

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Altri , Rilegato in pelle

Genere: Non-narrativa , Filosofia , Da consultazione

Ti piace Poetica?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Testo greco a fronte.

Il volume rappresenta la riflessione sull'estetica e la critica letteraria e artistica dell'antichità, principale punto di riferimento teorico fino a tutto il Settecento.
Ordina per
  • 5

    "Il dopo spesso non annulla il prima, ma lo conserva e pretende di combinarvisi."

    Studiarlo a scuola o all'università e leggerselo per conto proprio sono due cose estremamente diverse che, a loro volta, procurano piaceri estremamente diversi.
    Questo è probabilmente il primo "manual ...continua

    Studiarlo a scuola o all'università e leggerselo per conto proprio sono due cose estremamente diverse che, a loro volta, procurano piaceri estremamente diversi.
    Questo è probabilmente il primo "manuale" di critica letteraria che sia stato scritto, ed è interessante coglierne la modernità: dalla nascita dell'imitazione data dal piacere che si coglie sperimentando la stessa alla "normalità" della figura del poeta, scevro da ogni rapporto con un'eventuale Dio; dalla poesia assunta come forma di conoscenza all'espulsione del divino nel processo di creazione, fino all'excursus sulla predisposizione naturale, è difficile (specie se si ama leggere e/o scrivere) sentire estranei a se stessi gli argomenti trattati.
    (Ovviamente) cinque stelline.

    ha scritto il 

  • 0

    Purtroppo non ho mai avuto grandi "maestri" di filosofia, quindi un bel giorno ho deciso di arrangiarmi e capirci da sola qualcosa (pazzia!).

    A parte gli scherzi, scritto molto interessante, sono rima ...continua

    Purtroppo non ho mai avuto grandi "maestri" di filosofia, quindi un bel giorno ho deciso di arrangiarmi e capirci da sola qualcosa (pazzia!).

    A parte gli scherzi, scritto molto interessante, sono rimasta soprattutto affascinata dal concetto di "catarsi", questa sorta di neologismo creato ad hoc per definire l'indefinibile, la purificazione, lo spurgare sentimenti e uscirne candidi. Concetto da approfondire sicuramente.

    ha scritto il 

  • 0

    Adversus relativismum o diario filosofico 1 (di Francesco Pisano)

    Cominciamo questo discorso con un'immagine. Cominciamo, dico, quasi mi volgessi a voi riuniti in assemblea, su gradini di marmo o sotto il fresco di un platano, poco lontano dalle mura d'Atene.

    LEGGI ...continua

    Cominciamo questo discorso con un'immagine. Cominciamo, dico, quasi mi volgessi a voi riuniti in assemblea, su gradini di marmo o sotto il fresco di un platano, poco lontano dalle mura d'Atene.

    LEGGI SU www.ilpickwick.it:
    http://www.ilpickwick.it/index.php/extra/espressioni/item/562-adversus-relativismum-o-diario-filosofico-1

    ha scritto il 

  • 4

    E' un libro che analizza i componimenti poetici e la rappresentazione teatrale, ma la cosa che mi ha affascinato è stato trovare dei precetti molto condivisibili. Quando parla della lunghezza del poem ...continua

    E' un libro che analizza i componimenti poetici e la rappresentazione teatrale, ma la cosa che mi ha affascinato è stato trovare dei precetti molto condivisibili. Quando parla della lunghezza del poema, del bello e dell'immedesimazione dello spettatore ho trovato regole che si potrebbero applicare anche ai giorni nostri, ma che invece molti artisti - registi anche - sembrano scordarsi.

    ha scritto il 

  • 4

    Aristotele è MERAVIGLIOSO e la Poetica - solo ora lo so, nessuno s'era preso la briga di dirmelo - assolutamente imprescindibile. Come ho fatto a vivere senza fin'ora? Ma vivevo con, come fan tutti, s ...continua

    Aristotele è MERAVIGLIOSO e la Poetica - solo ora lo so, nessuno s'era preso la briga di dirmelo - assolutamente imprescindibile. Come ho fatto a vivere senza fin'ora? Ma vivevo con, come fan tutti, solo che senza saperlo!
    (Granelli di coscienza)
    Se dunque siamo della materia di cui son fatti i sogni, i sogni sono fatti della Poetica di Aristotele.

    L'edizione:
    l'edizione è pressoché inservibile per chi abbia una comune base di filosofia liceale. O di greco liceale. D'accordo, io greco l'ho fatto piuttosto male - e anche filosofia, al primo anno. Nel senso che i testi non li leggevamo direttamente ma leggevamo che cosa ne pensava Abbagnano. Occhei.
    Ma per una persona di comune intelligenza, come son io, l'introduzione è assolutamente INCOMPRENSIBILE. Fortuna che il testo in sé lo è - abbastanza. Non parliamo del commento. L'impostazione fortemente filosofica lo rende ermeneutico.
    A me ne serviva una molto più letteraria. Pazienza. Mi contenterò delle quasi sessanta pagine cristalline di testo antico.

    ha scritto il 

  • 3

    Un piccolo libro non sempre scorrevole, soprattutto quando Aristotele si sofferma su tragedie, opere, poeti, pittori e artisti della sua epoca. Purtroppo non conoscendoli non si riescono a cogliere i ...continua

    Un piccolo libro non sempre scorrevole, soprattutto quando Aristotele si sofferma su tragedie, opere, poeti, pittori e artisti della sua epoca. Purtroppo non conoscendoli non si riescono a cogliere i riferimenti e gli esempi che dovrebbero essere esplicativi.
    Presenta però sottili riflessioni, anche se a volte solo accennate, sul ruolo dell'arte, della lexis, del poeta e la loro funzione conoscitiva per il fruitore.

    ha scritto il 

  • 2

    Premesso che io sono cresciuto sulle edizioni e sui commenti di Gallavotti e di Lanza, ho con qualche perplessità preso in mano la nuova edizione della Poetica di Aristotele curata da Daniele Guastini ...continua

    Premesso che io sono cresciuto sulle edizioni e sui commenti di Gallavotti e di Lanza, ho con qualche perplessità preso in mano la nuova edizione della Poetica di Aristotele curata da Daniele Guastini che insegna cose strane tipo “storia dell’estetica” e che, come ammette a p. 311, fa un commento “strettamente filosofico” all’opera...

    (continua qua: http://cheremone.wordpress.com/2011/11/02/ut-pictura-poesis/ )

    ha scritto il 

Ordina per