Pompeii

A Novel

By

Publisher: Random House Trade Paperbacks

3.7
(1595)

Language: English | Number of Pages: 304 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) German , French , Italian , Spanish , Chi traditional , Finnish , Catalan , Chi simplified , Czech , Dutch , Russian , Polish , Portuguese , Romanian

Isbn-10: 0812974611 | Isbn-13: 9780812974614 | Publish date:  | Edition Reprint

Also available as: Hardcover , Audio Cassette , Others , Audio CD , Softcover and Stapled , eBook

Category: Fiction & Literature , History , Mystery & Thrillers

Do you like Pompeii ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
All along the Mediterranean coast, the Roman empire’s richest citizens are relaxing in their luxurious villas, enjoying the last days of summer. The world’s largest navy lies peacefully at anchor in Misenum. The tourists are spending their money in the seaside resorts of Baiae, Herculaneum, and Pompeii.But the carefree lifestyle and gorgeous weather belie an impending cataclysm, and only one man is worried. The young engineer Marcus Attilius Primus has just taken charge of the Aqua Augusta, the enormous aqueduct that brings fresh water to a quarter of a million people in nine towns around the Bay of Naples. His predecessor has disappeared. Springs are failing for the first time in generations. And now there is a crisis on the Augusta’s sixty-mile main line—somewhere to the north of Pompeii, on the slopes of Mount Vesuvius.Attilius—decent, practical, and incorruptible—promises Pliny, the famous scholar who commands the navy, that he can repair the aqueduct before the reservoir runs dry. His plan is to travel to Pompeii and put together an expedition, then head out to the place where he believes the fault lies. But Pompeii proves to be a corrupt and violent town, and Attilius soon discovers that there are powerful forces at work—both natural and man-made—threatening to destroy him.With his trademark elegance and intelligence, Robert Harris, bestselling author of Archangel and Fatherland, re-creates a world on the brink of disaster.
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    A me è piaciuto molto questo libro..adoro i libri storici e questo in particolare è scritto molto bene..
    La descrizione dei dettagli e di ogni momento dell'eruzione poi è molto suggestivo..scorrevole ...continue

    A me è piaciuto molto questo libro..adoro i libri storici e questo in particolare è scritto molto bene..
    La descrizione dei dettagli e di ogni momento dell'eruzione poi è molto suggestivo..scorrevole e avvincente

    non avevo dubbi che alla fine Attilio andasse a salvare la principessa che gli faceva gli occhi dolci ^_^

    certo che poi leggerlo in questi giorni mette un pò di angoscia..però..la natura non si può comandare..

    Approfondirò la lettura di Harris..in particolare mi ispira molto Fatherland
    Voto: 9

    said on 

  • 3

    Lettura piacevole e scorrevole, la parte fiction niente di che, ma la parte storica interessantissima, soprattutto perchè Harris ha dato grande spazio e rilievo agli acquedotti romani, che da sempre m ...continue

    Lettura piacevole e scorrevole, la parte fiction niente di che, ma la parte storica interessantissima, soprattutto perchè Harris ha dato grande spazio e rilievo agli acquedotti romani, che da sempre mi affascinano, e pensare che ancora oggi a Roma sono in funzione (a casa mia arriva l'acqua marcia che a dispetto del nome è una delle migliori).

    said on 

  • 3

    uhm...

    Anche se amo molto i romanzi storici, questo non mi ha entusiasmata chissà quanto... Di sicuro vi è una notovelo ricostruzione anche di dati storici di Harris (vedasi le descrizioni di Acquedotti e lo ...continue

    Anche se amo molto i romanzi storici, questo non mi ha entusiasmata chissà quanto... Di sicuro vi è una notovelo ricostruzione anche di dati storici di Harris (vedasi le descrizioni di Acquedotti e loro funzionamento). Mi aspettavo qualcosa in più.

    said on 

  • 3

    6/10

    Primo libro che leggo dall'autore che, ho scoperto, ha scritto molti libri dalle trame interessanti perciò prima o poi leggerò altro di suo.
    Non mi ha entusiasmata.
    Lo stile non è tra i miei preferiti ...continue

    Primo libro che leggo dall'autore che, ho scoperto, ha scritto molti libri dalle trame interessanti perciò prima o poi leggerò altro di suo.
    Non mi ha entusiasmata.
    Lo stile non è tra i miei preferiti, mi ha dato l'impressione di utilizzare termini più "diffcili" solo per far credere di avere uno stile migliore quando, in relatà, lo stile in questione è piuttosto scialbo.
    La trama principale è quella che tutti conosciamo, Vesuvio, Pompei ed Ercolano ma la stragrande parte del libro si basa più sul protagonista e la sua vita che su fatti storici rilevanti.
    Per questo motivo non lo considero un romanzo storico per quanto tratti di un fatto realmente accaduto.
    Dal punto di vista degli elementi storici non sono abbastanza informata per dire se sono attendibili o meno ma sembrano ben congeniati e ricercati. La trama secondaria l'ho trovata parecchio banale e scontata. Un po' sciocca e superficiale a dirla tutta.
    Sicuramente dopo questa lettura sono a conoscenza di più fatti riguardanti l'eruzione del Vesuvio (considerando che sapevo ben poco al riguardo) perciò la ritengo una lettura positiva però non l'ho trovato particolarmente piacevolo o entusiasmante. Lo consiglio solo a chi vuole una lettura veloce e leggera e non a persone particolarmente ferrate sull'argomento.

    said on 

  • 4

    Incantata

    Non è un romanzo in cui accadono grandi colpi di scena, la storia si dipana lentamente, partendo dal momento in cui nelle città del sud viene a mancare acqua e il protagonista si reca a Pompei per sco ...continue

    Non è un romanzo in cui accadono grandi colpi di scena, la storia si dipana lentamente, partendo dal momento in cui nelle città del sud viene a mancare acqua e il protagonista si reca a Pompei per scoprirne la causa. Eppure, nonostante non sia una lettura al cardiopalmo, lo scrittore riesce a tenere il lettore incollato alle pagine.
    E' inquietante leggere dall'inizio come sia avvenuta una delle più grandi tragedie della storia antica.
    Un romanzo che consiglierei assolutamente a chi ama i romanzi storici. Mi è piaciuto molto!

    said on 

  • 4

    E' la prima volta che leggo Harris e ne sono rimasta affascinata. Scrive davvero bene, una storia che ti cattura fin dalle prime pagine e ti trasporta indietro nel tempo,fin sulle pendici del Vesuvio ...continue

    E' la prima volta che leggo Harris e ne sono rimasta affascinata. Scrive davvero bene, una storia che ti cattura fin dalle prime pagine e ti trasporta indietro nel tempo,fin sulle pendici del Vesuvio di così tanti anni fa. Le sue descrizioni delle città dell'epoca sono splendide,sembra di essere davvero li, di passeggiare per quelle vie e di respirare l'atmosfera di allora. Con una nota di malinconia per lo splendore passato della zona la storia aumenta di ritmo fino a diventare incalzante e angosciante, perché sappiamo tutti come andrà a finire. Amore, potere, politica, tutto si mescola in questo tuffo di due giorni in un'epoca perduta,ma mai dimenticata. Consigliato vivamente a tutti gli amanti dei romanzi storici.

    said on 

  • 3

    Se supone que trata sobre la erupción del Vesubio que destruyó Pompeya pero a mí me ha parecido más un tratado de hidráulica por las descripciones excesivamente detalladas de cómo se canalizaba y dist ...continue

    Se supone que trata sobre la erupción del Vesubio que destruyó Pompeya pero a mí me ha parecido más un tratado de hidráulica por las descripciones excesivamente detalladas de cómo se canalizaba y distribuía el agua en la Antigua Roma.
    http://buscapina7.blogspot.com.es/2014/08/pompeya.html

    said on 

  • 3

    Non è che ci abbia messo un anno per leggerlo.... lo avevo abbandonato alla seconda pagina per imprevisti impegni ma l'ho ripreso e in due giorni l'ho fatto fuori!! E' un romanzo molto carino, c'è una ...continue

    Non è che ci abbia messo un anno per leggerlo.... lo avevo abbandonato alla seconda pagina per imprevisti impegni ma l'ho ripreso e in due giorni l'ho fatto fuori!! E' un romanzo molto carino, c'è una buona e fantasiosa ricostruzione storica dei due giorni che precedettero l'eruzione del Vesuvio e la la distruzione di Pompei ed Ercolano del 79 d.C.. Il protagonista è un "aquarius" ossia un capo costruttore dell'acquedotto romano che si reca a Pompei per riparare una falla nelle condutture e accidentalmente per scoprire che fine abbia fatto il suo predecessore misteriosamente scomparso. Harris è quello di Fatherland e qui non raggiunge quelle vette romanzesche, ma comunque il libro è gradevole, si fa leggere con piacere.

    said on 

Sorting by