Presagio triste

Di

Editore: Feltrinelli

3.7
(2931)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Giapponese , Chi tradizionale , Chi semplificata

Isbn-10: 8807840227 | Isbn-13: 9788807840227 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: G. Amitrano

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Presagio triste?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Cosa turba la serenità della diciannovenne Yayoi? Della sua vita idilliacain seno a una "famiglia felice della classe media che sembra uscita da un filmdi Spielberg", dove il giardino è ben curato, gli abiti perfettamente stirati,i fiori sempre freschi sul tavolo e i genitori comprensivi e sorridenti? Forsea minacciare l'equilibrio di Yayoi è una sensibilità paranormale che le fapercepire presenze invisibili, e che contrasta con l'incapacità a ricordaregli anni dell'infanzia, stranamente cancellati dalla sua memoria. O forse ilpericolo è il suo trasporto per Tetsuo che tende a superare i limitidell'affetto fraterno.
Ordina per
  • 3

    是一段少女內心的獨白,對於自己的恐懼與哀傷,緩緩地道出其中的轉折。不過若要說讀進心裡,這故事的力道還是太淡了些。

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo scritto molto bene, una storia triste ma dolce e fresca che conduce ad un probabile lieto fine: anche in questo romanzo, Banana non ha risparmiato il finale aperto.

    ha scritto il 

  • 4

    La trama è semplice ma profonda, fatta di ricordi del passato con uno sguardo speranzoso verso il futuro. Yayoi è apparentemente una ragazza qualunque, ma qualcosa la turba, qualcosa che neanche lei s ...continua

    La trama è semplice ma profonda, fatta di ricordi del passato con uno sguardo speranzoso verso il futuro. Yayoi è apparentemente una ragazza qualunque, ma qualcosa la turba, qualcosa che neanche lei sa spiegare, ha semplicemente dei presentimenti e delle sensazioni un po' oscure, quasi paranormali. A questa ragazza si affianca la zia, una donna dalla sensibilità e dal fascino particolari. Fuori è un'insegnate modello, impeccabile e super amata dagli studenti, a casa è svogliata, sempre in pigiama in un continuo disordine. Anche lei sembra turbata da qualcosa ed è forse per questo che Yayoi si rifugia da lei. All'inizio non capivo dove volesse "andare a parare" la storia, non capivo che tipo di storia avessi davanti. Solo verso la fine sono riuscita a collegare i vari frammenti della storia, ma è stata una "scoperta" molto piacevole, che mi ha fatto chiudere il libro con soddisfazione e un sorriso sulle labbra. I temi sono i tipici della Yoshimoto: morte, nostalgia e amore. Amore fra genitori e figli, fra fratelli e sorelle e fra uomo e donna. Questa visione dell'amore nella sua totalità è trattata in maniera molto profonda ma soprattutto consapevole. Una delle qualità che adoro dello stile dell'autrice è quella di trattare l'amore mai in maniera leggera o frivola, senza risultare però pesante o ridondante. Le storie d'amore non sono mai semplici, ci sono sempre degli ostacoli che sembrano insormontabili ma non manca mai la speranza. Lo stile è molto scorrevole e raffinato, apprezzo molto la delicatezza con cui affronta temi difficili e pesanti come la morte. Nel complesso, una piacevole lettura poco impegnativa

    ha scritto il 

  • 1

    Un romanzetto minimale nelle pagine e nei cotnenuti, che se la gioca tutta con un twist plot che non sconvolge nessuno, tanti personaggi tutti programmaticamente buoni ed eccentrici. Più che leggera, ...continua

    Un romanzetto minimale nelle pagine e nei cotnenuti, che se la gioca tutta con un twist plot che non sconvolge nessuno, tanti personaggi tutti programmaticamente buoni ed eccentrici. Più che leggera, la prosa della Yoshimoto è impalpabile, Più che poco interesse i suoi libri sono inutili.
    Direi che non è la mia tazza di te.

    ha scritto il 

  • 3

    "Lei era tutto questo: la mia nostalgia, la fitta al cuore, quella pena che mi faceva stringere i denti."

    Storia irreale ed inverosimile, ma anche triste e dolce allo stesso tempo, nel perfetto stile Banana Yoshimoto.

    ha scritto il 

  • 0

    la primavera sta arrivando

    tutti gli anni, più o meno di questo periodo, leggo un libro della yoshimoto.
    è un po' il mio modo per salutare l'inverno.
    non mi lascia mai niente, se non la sensazione della neve che si scioglie e d ...continua

    tutti gli anni, più o meno di questo periodo, leggo un libro della yoshimoto.
    è un po' il mio modo per salutare l'inverno.
    non mi lascia mai niente, se non la sensazione della neve che si scioglie e delle primule che colorano i prati di un giallo tenue.
    ma è proprio questo che cerco: la rarefazione e la pacatezza-

    ha scritto il 

Ordina per