Pride en Prejudice en Zombies

By

3.0
(1595)

Language: Nederlands | Number of Pages: 368 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Spanish , Italian , Chi traditional , Chi simplified , Swedish , German , French , Portuguese , Polish , Korean

Isbn-10: 902543455X | Isbn-13: 9789025434557 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Humor , Science Fiction & Fantasy

Do you like Pride en Prejudice en Zombies ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    All'inizio mi è piaciuto, forse perchè avendo letto solo due anni fa Orgoglio e pregiudizio mi sono sentita ricatapultare nel mondo della Austen. Poi però, nonostante l'elemento zombie non coprisse o ...doorgaan

    All'inizio mi è piaciuto, forse perchè avendo letto solo due anni fa Orgoglio e pregiudizio mi sono sentita ricatapultare nel mondo della Austen. Poi però, nonostante l'elemento zombie non coprisse o sconvolgesse troppo la storia, è diventato troppo "controverso": modi di fare e comportamenti tipici di quegli anni da una parte e attacchi ninja, katane, cuori strappati e morsi, pantaloni che fasciavano i "gioielli" dall'altra. Ma soprattutto cozzano il linguaggio usato dai vari personaggi nelle lettere che spedivano/ricevevano e quello che pensavano o dicevano. Come se la Lizzy epistolare fosse quella della Austen e quella che combatteva e pensava fra sè e sè un'altra. Per me è comunque stato un modo per rileggere questo capovaloro e ricordarmi perchè mi era tanto piaciuto...ninja a parte!

    gezegd op 

  • 3

    Prendete “Orgoglio e pregiudizio”, aggiungete gli zombie e avrete un libro stupidissimo, ma che mi ha fatto sghignazzare parecchio! Dopo tutto, ogni tanto un libro del genere ci vuole!

    * Che strano! P ...doorgaan

    Prendete “Orgoglio e pregiudizio”, aggiungete gli zombie e avrete un libro stupidissimo, ma che mi ha fatto sghignazzare parecchio! Dopo tutto, ogni tanto un libro del genere ci vuole!

    * Che strano! Più rifletteva sull'argomento, e più si sentiva forte, non per la sua maestria nelle arti mortali, bensì per il suo potere sul cuore di un'altra persona. E che potere! Ma come usarlo? Fra tutte le armi che sapeva maneggiare, l'amore era quella che conosceva meno e, fra tutte le armi del mondo, era la più pericolosa.

    gezegd op 

  • 3

    L'ho sempre snobbato perché adorando il romanzo principale, mi sembrava una rivisitazione troppo azzardata, eppure dopo aver visto il trailer del film l'ho inserito fra le letture perché sembrava dive ...doorgaan

    L'ho sempre snobbato perché adorando il romanzo principale, mi sembrava una rivisitazione troppo azzardata, eppure dopo aver visto il trailer del film l'ho inserito fra le letture perché sembrava divertente. Beh l'ho trovato più noioso che spassoso, nonostante la storia sia fedele a l'originale, anche nello stile, l'aggiunta di elementi horror e splatter non l'ho trovata intrigante. Pensavo che una maggiore azione, dopotutto, non avrebbe che potuto rendere ancor più bello un romanzo già di suo meraviglioso e invece, non ha aggiunto nulla... anzi :(
    Sono ora curiosa di guardare il film che potrebbe per una volta essere migliore del libro al quale è stato ispirato.

    gezegd op 

  • 3

    L'idea è interessante, prendere un classico e piazzarci dentro gli zombie. La scrittura e credo anche la trama ricalcano abbastanza l'originale della Austen, e ci sta. Peccato che essendo una trama ba ...doorgaan

    L'idea è interessante, prendere un classico e piazzarci dentro gli zombie. La scrittura e credo anche la trama ricalcano abbastanza l'originale della Austen, e ci sta. Peccato che essendo una trama basata su convenzioni sociali di una società passata e superata non è che entusiasmi, e la presenza di zombie è limitata al contesto e non ha effettive ricadute importanti sulla trama. Per curiosi ed estimatori.

    gezegd op 

  • 3

    Sono rimasta sinceramente delusa da questo libro! Speravo in qualche cambiamento, invece è copiato anche nei dialoghi..il film PPZ invece mi è piaciuto molto!

    gezegd op 

  • 1

    Un po' di Austen, un po' di zombies: un esperimento non riuscito

    Piccola premessa. Ho amato e riletto più volte il classico di Jane Austen, ma non mi considero una purista né del testo né dei personaggi. Anzi, nuovi apporti al testo o diverse opinioni riguardo al l ...doorgaan

    Piccola premessa. Ho amato e riletto più volte il classico di Jane Austen, ma non mi considero una purista né del testo né dei personaggi. Anzi, nuovi apporti al testo o diverse opinioni riguardo al libro le leggo o le guardo, nel caso di film, sempre con piacere. Ma il signor Grahame-Smith non è proprio riuscito nell'intento che si era prefigurato. Innanzitutto, ha dichiarato di aver trovato il testo originale noioso e incredibilmente è riuscito a renderlo ancora più noioso. Non si tratta di amare o non amare il trash o gli zombies, ma del fatto che tutti gli episodi di combattimento sono inseriti a caso, vanno in carrozza o camminano e questi appaiono dal nulla. In più è poco chiara la stessa situazione dell'epidemia. Ovvero, c'è questa pestilenza che gira e questi fanno feste, balli?? Per di più molti personaggi sono stati resi ancora più odiosi dell'originale(Lady Catherine ne è un esempio), e molti altri sono l'opposto. Andiamo, Elizabeth è una pazza assassina per più di metà libro! O della povera Mrs Gardiner che tradisce il marito, sena nessuna logica.
    Mi dispiace dirlo, ma questo è proprio il classico esempio di esperimento non riuscito, l'autore ha voluto strafare aggiungendo quel tocco trash alla storia originale, evitando però di modificarla, dato che si è limitato a copiarla.

    gezegd op 

  • 1

    Orgoglio e pregiudizio e NOIA!

    Premetto che non ho mai letto Orgoglio e pregiudizio della Austin, per quanto conoscessi la trama, tuttavia qui mi pare che l’autore abbia fatto un copia-incolla dell’originale aggiungendovi qua e là ...doorgaan

    Premetto che non ho mai letto Orgoglio e pregiudizio della Austin, per quanto conoscessi la trama, tuttavia qui mi pare che l’autore abbia fatto un copia-incolla dell’originale aggiungendovi qua e là qualche termine e ben poche situazioni che ricordino l’oriente, dato che Elisabeth Bennet e le sue quattro sorelle sono state addestrate all’arte di uccidere in Cina, nonché di tanto in tanto qualche lontano rimando agli innominabili.

    Eh sì, qui i non-morti si chiamano innominabili (mi sembra quasi il Colui-che-non-deve-essere-nominato di Harry Potter), a questo punto vorrei tanto capire perché nelle storie di zombie questi ultimi non vengano mai chiamati col proprio maledettissimo nome: ZOMBIE!!! Un’altra cosa che vorrei capire è il motivo per cui in un romanzo che si intitola “Orgoglio e pregiudizio e zombie” non esistano situazioni tipiche del genere, ma solo, di tanto in tanto, qualche loro timido attacco contro qualche sfortunato cocchiere, solo per essere poi disintegrati dall’abilità di queste formidabili spadaccine che si divertono a massacrarli. Qui i disgraziati zombie non durano più di un secondo, più che un senso di minaccia suscitano una grande compassione…

    In definitiva sconsiglio la lettura a chi è appassionato al filone zombesco, dato che qui di zombie – così come in molti altri romanzi che si spacciano per tali – non ce n’è neppure l’ombra.

    gezegd op 

  • 4

    Amo il capolavoro di Jane Austen, è tra i miei romanzi preferiti. Questo è Orgoglio e Pregiudizio calato alla perfezione in un contesto apocalittico pieno di zombie.
    Lo trovo meravigliosamente riuscit ...doorgaan

    Amo il capolavoro di Jane Austen, è tra i miei romanzi preferiti. Questo è Orgoglio e Pregiudizio calato alla perfezione in un contesto apocalittico pieno di zombie.
    Lo trovo meravigliosamente riuscito! A tratti c'è qualche momento tirato per i capelli, ma non guasta l'atmosfera romantica e ironica originale, né la nuova tensione creata dai non morti.

    gezegd op 

Sorting by