Racconti incompiuti

di Numenor e della Terra-di-mezzo

Di

Editore: Mondolibri

3.9
(1243)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 607 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Svedese , Portoghese , Olandese , Greco , Polacco , Finlandese , Francese

Isbn-10: A000033456 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Francesco Saba Sardi ; Curatore: Christopher Tolkien

Disponibile anche come: Paperback , Cofanetto

Genere: Narrativa & Letteratura , Da consultazione , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Racconti incompiuti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Un repertorio di frammenti, racconti, genealogie, approfondimenti che corrorno paralleli al Silmarillion (da cui non si può prescindere se si vuole immergersi nella lettura di questo libro). Ovviament ...continua

    Un repertorio di frammenti, racconti, genealogie, approfondimenti che corrorno paralleli al Silmarillion (da cui non si può prescindere se si vuole immergersi nella lettura di questo libro). Ovviamente non ha l'organicità di un testo coeso, perchè si tratta di materiale di lavoro di Tolkien, riorganizzata e preparata per la pubblicazione dal figlio. Resta intatto appunto il fascino di un tavolo di lavoro. Ed è talmente forte l'illusione creatrice di Tolkien che non sembra il tavolo di lavoro di uno scrittore, ma quello di un etnografo alle prese con l'evoluzione, nei secoli, di un corpus leggendario reale.

    ha scritto il 

  • 4

    Si tratta di una raccolta di racconti di vario genere, più o meno compiuti, più o meno integrati da interventi del curatore, tutti riguardanti l'immaginario raccontato ne Il Silmarillion, Lo Hobbit e ...continua

    Si tratta di una raccolta di racconti di vario genere, più o meno compiuti, più o meno integrati da interventi del curatore, tutti riguardanti l'immaginario raccontato ne Il Silmarillion, Lo Hobbit e il Signore degli Anelli.
    La scelta dei testi mette presto in chiaro che l'intenzione non è produrre un corpus omogeneo (operazione tentata con successo con il Silmarillion) quanto piuttosto fornire interessanti divagazioni o specificazioni su quanto già scritto.
    Il risultato è sicuramente più rilevante sul piano filologico e aneddotico che su quello emotivo anche se non mancano anche momenti di puro intrattenimento.
    In sintesi si tratta di un testo per chi vuole approfondire e che potrà tornare utile anche per consultazioni future grazie all'ottimo indice dei nomi.

    ha scritto il 

  • 4

    Continua il mio personale viaggio nel mondo di JRR Tolkien: in questo caso, attraverso l'opera di catalogazione e ricerca del figlio Christopher che ha avuto il merito indiscusso di pubblicare gli sc ...continua

    Continua il mio personale viaggio nel mondo di JRR Tolkien: in questo caso, attraverso l'opera di catalogazione e ricerca del figlio Christopher che ha avuto il merito indiscusso di pubblicare gli scritti e gli studi del padre, senza i quali avremmo fatto fatica a capire la mitopoiesi del Professore. Si tratta, forse, di un libro di studio più che di lettura rilassata. E' anche vero che per il lettore affezionato del fantasy di Tolkien, scoprire le origini e la storia degli Istari o dei Palantiri non può che essere gratificante. Consiglio la lettura a chi ha veramente voglia di scoprire tutto il mondo favoloso generato da una delle menti più brillanti del genere fantasy.

    ha scritto il 

  • 4

    I Racconti incompiuti costituiscono un ulteriore tassello del mosaico che è la sconfinata subcreazione tolkieniana. Personalmente, ho consultato il testo soprattutto per i capitoli riguardanti la Stor ...continua

    I Racconti incompiuti costituiscono un ulteriore tassello del mosaico che è la sconfinata subcreazione tolkieniana. Personalmente, ho consultato il testo soprattutto per i capitoli riguardanti la Storia di Galadriel e di Celeborn (Parte Seconda, Cap.IV), Caccia all'Anello (Parte Terza, Cap.IV), gli Istari e i Palantíri (Parte Quarta, Capp. II-III), i quali, a mio avviso, valgono da soli l'acquisto del volume. Complici anche numerose appendici e un ottimo indice dei nomi, il libro risulta essere una risorsa utile per approfondire alcuni aspetti del vasto universo di Arda.

    ha scritto il 

  • 2

    Povero Tolkjen, se lo avesse saputo avrebbe bruciato gli appunti. La sequenza di pubblicazione di frammenti di mondo tolkieniano è insopportabile e non rende merito al grande scrittore.

    ha scritto il 

  • 3

    In questo libro il figlio Christopher raccoglie in maniera un po' confusa tutta una serie di scritti riguardanti il mondo della Terra di Mezzo che, per mancanza di completezza o coerenza, non ha riten ...continua

    In questo libro il figlio Christopher raccoglie in maniera un po' confusa tutta una serie di scritti riguardanti il mondo della Terra di Mezzo che, per mancanza di completezza o coerenza, non ha ritenuto opportuno includere nel Silmarillion. Alcuni sono veri e propri racconti, altri saggi che analizzano varie idee che Tolkien stava portando avanti su alcuni personaggi, altri ancora sue dissertazioni su specifici argomenti (es. le Palantiri). Il risultato è altalenante: si passa da racconti decisamente affascinanti sebbene incompleti, a scritti pesanti e ben poco interessanti che si perdono tra note e rimandi incrociati. Sicuramente da non affrontare se non si ha ben chiaro quello che succede ne Lo Hobbit, Il Signore degli Anelli e Il Silmarillion. Per appassionati.

    ha scritto il 

Ordina per