Seta

Di

Editore: Fandango Libri

3.7
(17251)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Svedese , Catalano , Galego , Giapponese , Portoghese , Olandese , Danese , Russo , Greco

Isbn-10: 8860440432 | Isbn-13: 9788860440433 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Viaggi

Ti piace Seta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
"Questo non è un romanzo. E neppure un racconto. Questa è una storia. Inizia con un uomo che attraversa il mondo, e finisce con un lago che se ne sta lì, in una giornata di vento. L'uomo si chiama Hervé Joncour. Il lago non si sa." Pubblicato nel 1996, tradotto in oltre trenta lingue, bestseller internazionale, "Seta" esce in una nuova edizione per Fandango Libri con la copertina di Gianluigi Toccafondo. Al cinema, il film diretto da Francis Girard con Michael Pitt, Keira Knightley e Alfred Molina.
Ordina per
  • 2

    Un rapido tuffo rapido ammaliante

    Un libro brevissimo, che ho letto con difficoltà per via del pessimo formato.
    Non conoscevo affato l'autore perchè è stato il mio primo approccio a Baricco.
    Nel complesso la lettura è piacevole ed int ...continua

    Un libro brevissimo, che ho letto con difficoltà per via del pessimo formato.
    Non conoscevo affato l'autore perchè è stato il mio primo approccio a Baricco.
    Nel complesso la lettura è piacevole ed intrigante, la storia la definirei intrisa di malinconica rassegnazione e imperniata sull'attrazione quasi magica per quel mondo lontano.

    ha scritto il 

  • 5

    Sublime

    Sublime il modo in cui questa storia viene raccontata. Ancora più sublime la storia in sé. Passioni e sentimenti si incrociano, si scontrano, si nascondono. Due donne: una dalla voce bellissima, l'alt ...continua

    Sublime il modo in cui questa storia viene raccontata. Ancora più sublime la storia in sé. Passioni e sentimenti si incrociano, si scontrano, si nascondono. Due donne: una dalla voce bellissima, l'altra che non pronuncerà nemmeno una parola; la prima, un amore fedele e tenace, la seconda, un amore fugace ma sconvolgente. Al centro un uomo "che ama assistere alla propria vita, ritenendo impropria qualsiasi ambizione a viverla". Un libro emozionante, toccante, ricco di spunti sui quali riflettere. 10 e lode!

    ha scritto il 

  • 1

    Mediocre è proprio l'aggettivo che più si addice a tutto ciò.

    Il libro più sopravvalutato che io abbia mai letto (e probabilmente che sia mai stato scritto).
    A tutti i lettori che pensano di avere un problema perché "non hanno capito" questo libro: state tranqui ...continua

    Il libro più sopravvalutato che io abbia mai letto (e probabilmente che sia mai stato scritto).
    A tutti i lettori che pensano di avere un problema perché "non hanno capito" questo libro: state tranquilli, se non l'avete capito è semplicemente perché non c'è una beneamata mazza da capire.
    La scrittura è aggraziata, questo sì, pur se la spocchia di Baricco trasuda da ogni lettera e anche da ogni interrigo, ma è appunto solo quello: scrittura aggraziata.
    L'intero racconto, anzi, "storia" per dirla con quell'arrogante del suo autore, è questo: un vuotissimo, fintissimo esercizio di stile camuffato da capolavoro letterario. E mi starebbe anche bene, ma allora chiamalo col suo nome: "esercizio di stile", novello Alighieri delle mie suole.
    Segue che cercare di trovare un qualsivoglia profondo contenuto in queste quattro osannatissime parole in croce è uno sforzo mentale più che mai controproducente.
    Oltre che vuoto e finto 'sto libercolo è pure irritante, altroché!
    Ma la colpa è di Baricco che spaccia per capolavori assoluti - che-se-non-li-capite-siete-voi-ad-essere-degli-idioti, mica io che mi sono innalzato su un piedistallo creato da me stesso sulla base del nulla (cit.) - anche i residui che rimangono sulla sua carta igienica quando si pulisce il...
    (E comunque non osare paragonarti a Flaubert, che c'entri con lui quanto i cavoli a merenda. Forse forse potresti paragonarti al massimo al laccio di una sua scarpa, ma ne dubito.)
    Cordialmente, vado a vomitare.

    ha scritto il 

  • 2

    Lo he leído tras muchas recomendaciones y opiniones muy favorables. Sin embargo, para mí ha sido una gran decepción aunque quizá esa no sea la palabra, ya que tampoco tenía grandes expectativas al res ...continua

    Lo he leído tras muchas recomendaciones y opiniones muy favorables. Sin embargo, para mí ha sido una gran decepción aunque quizá esa no sea la palabra, ya que tampoco tenía grandes expectativas al respecto. Seré lo más breve posible. Si eres una persona que ha leído y lee mucho, no inviertas tu dinero en comprar este libro. Ya que es una perdida de tiempo y dinero. Es un libro de esos que pueden entretenerte una tarde de verano, nada más allá. La historia es hueca, predecible e insustancial. Con una expresión y forma de escribir planos. Conclusión. Es una obra para quienes no hayan leído nunca nada en su vida o no hayan probado la verdadera literatura, porque seguramente solo para ellas, esta les parezca una historia grandiosa.

    ha scritto il 

  • 1

    Questo libro non l'ho davvero capito.
    Per carità libro scritto molto bene, ma la trama? non mi ha lasciato assolutamente niente, nessuna emozione, nessun insegnamento. Giunta alla fine sono rimasta in ...continua

    Questo libro non l'ho davvero capito.
    Per carità libro scritto molto bene, ma la trama? non mi ha lasciato assolutamente niente, nessuna emozione, nessun insegnamento. Giunta alla fine sono rimasta interdetta ed ho pensato:"Il senso?"
    Proverò a rileggerlo un giorno.

    ha scritto il 

  • 4

    Non ci devono essere sempre elementi sorprendenti in una trama per fare un buon libro. Lo stile e il sapore della fiaba rendono unico questo romanzo di Baricco. Sa parlare di sentimenti e vita in modo ...continua

    Non ci devono essere sempre elementi sorprendenti in una trama per fare un buon libro. Lo stile e il sapore della fiaba rendono unico questo romanzo di Baricco. Sa parlare di sentimenti e vita in modo toccante.

    ha scritto il 

  • 1

    Uno di quei romanzi che, dopo averli letti, ti fanno chiedere "e quindi?". Rimani lì a chiederti dove voleva arrivare l'autore, finché ti convinci che non voleva arrivare da nessuna parte, è una stori ...continua

    Uno di quei romanzi che, dopo averli letti, ti fanno chiedere "e quindi?". Rimani lì a chiederti dove voleva arrivare l'autore, finché ti convinci che non voleva arrivare da nessuna parte, è una storia sdolcinata, noiosa e vuota che riassume tutte le pecche della narrativa italiana di oggi.

    ha scritto il 

  • 3

    Mi sa che non l'ho capito

    Storia carina chesi può riassumere con questa citazione : "E' uno strano dolore.....Morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai".
    Ma non mi ha lasciato niente , penso però che sia un mio probl ...continua

    Storia carina chesi può riassumere con questa citazione : "E' uno strano dolore.....Morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai".
    Ma non mi ha lasciato niente , penso però che sia un mio problema leggendo le recensioni della altre persone.
    E' un libro piacevole e non noioso ma perchè è anche molto corto.
    Di questo scrittore ho apprezzato di più "Novecento".

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per