Seven Pillars of Wisdom

A Triumph

By

Publisher: Bantam Doubleday Dell Publishing Group Inc

3.9
(195)

Language: English | Number of Pages: 672 | Format: Softcover and Stapled | In other languages: (other languages) Spanish , Italian

Isbn-10: 0385418957 | Isbn-13: 9780385418959 | Publish date:  | Edition Reissue

Also available as: Hardcover , Audio CD , Audio Cassette , Paperback , Others , Leather Bound , eBook

Category: Biography , History , Non-fiction

Do you like Seven Pillars of Wisdom ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
The monumental work that assured T.E. Lawrence's place in history as "Lawrence of Arabia." Not only a consummate military history, but also a colorful epic and a lyrical exploration of the mind of a great man who helped shape the Middle East as it exists today.
Sorting by
  • 2

    Pedanti descrizioni di strategie militari, lasciano purtroppo poco respiro alle riflessioni geopolitiche e alle descrizioni paesaggistiche. Quando, tuttavia, ci si imbatte nelle poche righe che Lawren ...continue

    Pedanti descrizioni di strategie militari, lasciano purtroppo poco respiro alle riflessioni geopolitiche e alle descrizioni paesaggistiche. Quando, tuttavia, ci si imbatte nelle poche righe che Lawrence dedica agli aspetti non militari della sua straordinaria impresa, se ne apprezza la profondità e la non comune abilità stilistica.
    Totalmente assente, da questa edizione italiana, la correzione di bozze: refusi di ogni genere, praticamente disseminati in ogni pagina...

    said on 

  • 5

    Lawrence Of Arabia's adventures

    Not for being autobiographic it is less admirable how this man did all those heroic things and in the end decided to become a common soldier, and die as a simple private, because he understood that gl ...continue

    Not for being autobiographic it is less admirable how this man did all those heroic things and in the end decided to become a common soldier, and die as a simple private, because he understood that glory was within and not in any outside recognition.

    said on 

  • 4

    Un libro che è molte cose insieme: di guerra, di viaggio, di strategia militare, di introspezione, di filosofia. Una versione di Senofonte o Tucidide aggiornata alla prima guerra mondiale e al fronte ...continue

    Un libro che è molte cose insieme: di guerra, di viaggio, di strategia militare, di introspezione, di filosofia. Una versione di Senofonte o Tucidide aggiornata alla prima guerra mondiale e al fronte arabo. Ha un suo passo, che va acquistato durante la lettura, e va rispettato. Come una traversata a dorso di cammello nel deserto, è allo stesso tempo faticoso e indimenticabile, aspro e splendido.

    said on 

  • 4

    L'ho appena iniziato e sono già lì lì per mollarlo a causa di un'edizione pessima, piena di refusi, errori di stampa e parole mancanti (!) che massacrano un testo promettentissimo. Mai speso così male ...continue

    L'ho appena iniziato e sono già lì lì per mollarlo a causa di un'edizione pessima, piena di refusi, errori di stampa e parole mancanti (!) che massacrano un testo promettentissimo. Mai speso così male i miei soldi per un libro, edizione scnosigliatissima.

    said on 

  • 5

    La curiosità di leggere questo libro mi è venuta in seguito a un viaggio in Giordania, durante il quale la nostra guida ci ha più volte nominato il personaggio di Lawrence in quanto i posti da noi vis ...continue

    La curiosità di leggere questo libro mi è venuta in seguito a un viaggio in Giordania, durante il quale la nostra guida ci ha più volte nominato il personaggio di Lawrence in quanto i posti da noi visitati erano quasi tutti protagonisti della rivolta da lui guidata. Per prima cosa mi sono guardato il film con Peter O'Toole, ma adesso posso dire che con il libro c'entra ben poco. Poi mi sono deciso e ho iniziato questo libro che racconta nei minimi dettagli 2 anni di vita in prima persona del mitico Lawrence d'Arabia. Nonostante sia lunghissimo e con un'infinità di nomi arabi, questo romanzo non stanca affatto. Sarà perchè io l'ho letto con una lentezza quasi estenuante e perchè nello stesso tempo ne leggevo altri, ma coinvolge dall'inizio alla fine. Sembra di esere con le truppe arabe nel deserto arabo, sulla lunga strada prima verso Akaba, poi verso Damasco. Inizialmente è molto più legato alla cronaca dei fatti, poi piega verso le riflessioni filosofiche del protagonista per terminare con il crudo racconto della fine della guerra con descrizioni a volte fin troppo dettagliate che rendono però bene l'orrore della guerra. Ci si deve solo un po' orientare con i tanti protagonisti che affiancano Lawrence durante l'intera impresa, ma alla fine li si conosce come dal vivo. Chi ha visto il film, troverà non tanti punti di raccordo con il libro, per ovvi motivi di tempo. Solo i punti salienti coincidono. Un libro da leggere assolutamente.

    said on 

  • 0

    L'orgoglio britannico

    T.E. Lawrence, il leggendario Lawrence d'Arabia, in due anni - dal 1916 al 1918 - riuscì ad organizzare un esercito arabo sotto il comando dell'emiro Feisal e a portarlo vittorioso fino a Damasco; m ...continue

    T.E. Lawrence, il leggendario Lawrence d'Arabia, in due anni - dal 1916 al 1918 - riuscì ad organizzare un esercito arabo sotto il comando dell'emiro Feisal e a portarlo vittorioso fino a Damasco; ma per il governo inglese la guerra serviva solo a distruggere l'impero ottomano e a consolidare la propria posizione nel Medio Oriente. Alla fine della guerra T.E. Lawrence raccontò gli avvenimenti di quegli anni in un libro che non è un resoconto di guerra. "I sette pilastri" è un racconto epico poetico e avventuroso, un libro di saggezza, un ritratto dell'Arabia, della sua gente e dei suoi misteri ed è il diario intimo di un uomo, forse l'ultimo eroe romantico, che con il nome Lawrence d'Arabia è entrato nella leggenda.

    said on 

  • 4

    Sono sempre stato affascinato dalle vicende di Lawrence d'Arabia, ma ovviamente questo volume mi ha sempre spaventato un po', viste le sue dimensioni. Un po' di anni fa trovai una sorta di "bigino", s ...continue

    Sono sempre stato affascinato dalle vicende di Lawrence d'Arabia, ma ovviamente questo volume mi ha sempre spaventato un po', viste le sue dimensioni. Un po' di anni fa trovai una sorta di "bigino", sempre scritto da Lawrence, sembra su indicazione del suo editore, per le persone altrettanto spaventate. Lo trovai orribile e confuso, tanto che mi pentii dell'acquisto.
    In realtà credo che Lawrence stesso trovasse l'idea di asciugare le sue riflessioni in una specie di riassunto fosse orribile, oltre che stupida.

    T.E. Lawrence è un pessimo storico. Invece di dimostrare che le cose vanno sempre per il meglio per chi è dalla sua parte e che ha sempre avuto le idee giuste non fa altro che evidenziare i suoi difetti e le sue debolezze, oltre a battersi il petto per i suoi peccati. E' curioso che la nota conclusiva accusi questo libro di essere un'agiografia. Forse lo si può pensare sbagliando il punto di vista.

    E' vero, non sono stati gli arabi di Feisal a sconfiggere l'impero Ottomano e scacciare i turchi, l'armata inglese di Allenby ha avuto sicuramente il ruolo determinante. Ma vincere la guerra con i turchi non era cosa che Lawrence mettesse in discussione. Quello che è stato il suo trionfo è stato fare in modo che popoli spezzati, frantumati, confusi trovassero un'identità, sapessero unirsi, lottare per sé stessi. Trionfo raggiunto, si lascia a intendere, ma che Lawrence stesso non riesce a godere, forse perché era semplicemente una persona inadatta al mondo che lo circondava.

    Credo che sia un libro importante da leggere oggi. Perché le terre di cui parla hanno oggi un'importanza mostruosa e forse quello che sono lo devono anche a quel periodo. Chissà cosa penserebbe oggi Lawrence degli emirati arabi, ma anche dei fondamentalismi come anche degli infiniti tentativi di colonialismo e sfruttamento che si ripetono nel tempo.

    said on 

Sorting by