Shanna

By

Publisher: Cisne

4.0
(548)

Language: Español | Number of Pages: 664 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian , Czech , German , Dutch , Hungarian

Isbn-10: 8483467224 | Isbn-13: 9788483467220 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Raúl Acuña

Also available as: Paperback , Softcover and Stapled , Others , Hardcover

Category: Fiction & Literature , History , Romance

Do you like Shanna ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
A fin de evitar un matrimonio impuesto, Shanna, una hermosa joven, se casa en secreto con un reo acusado de asesinato. Pero las cosas evolucionarán de un modo muy distinto a como ella preveía. Una de las novelas románticas más arrebatadoras y sensuales de los últimos tiempos.
Sorting by
  • 2

    Mi piange il cuore a scrivere una recensione negativa a un'autrice che comunque amo (in primis "Rosa d'inverno"), ma questo romanzo è davvero troppo lungo!!!
    Poteva prendere una sufficienza piena se f ...continue

    Mi piange il cuore a scrivere una recensione negativa a un'autrice che comunque amo (in primis "Rosa d'inverno"), ma questo romanzo è davvero troppo lungo!!!
    Poteva prendere una sufficienza piena se fosse stato sapientemente tagliato.
    Noioso, pedante e ridondante (scrittura buona, ma davvero troppo d'antan...).
    La trama è originale e interessante nelle prime pagine, ma poi si perde in uno "sbrodolamento" di scene e descrizioni a sfondo sessuale, si perde interesse e trovarsi ancora con un infinità di pagine davanti, con lo stesso stile, scoraggia non poco.

    said on 

  • 2

    Questa volta non è stato un autentico piacere leggere questa autrice

    Shanna non vuole sposarsi, non ha intenzione di piegarsi al volere del padre che non solo la vorrebbe incatenata a un uomo, ma dovrebbe anche avere dei figli. Il suo piano per sfuggire alle minacce de ...continue

    Shanna non vuole sposarsi, non ha intenzione di piegarsi al volere del padre che non solo la vorrebbe incatenata a un uomo, ma dovrebbe anche avere dei figli. Il suo piano per sfuggire alle minacce del genitore è sposare un condannato a morte, l’uomo ha un cognome importante ma potrebbe essere semplice omonimia. Quello che però Shanna ignora è che il destino remerà contro i suoi piani.
    Lo dico e lo ripeto, il format di questa autrice è sempre lo stesso, forse in questo volume è forzato e tirato per le lunghe, tanto che a lungo andare volevo solo capire come finiva .
    Non è una brutta lettura, è quello che è: uno strappa corsetti, una storia d’amore tormentata che fino all’ultimo rimane incerta e divorata dalla passione. L’unico difetto che proprio non digerisco in questa autrice è il finale “salva-tutto”; non c’è scampo la soluzione a tutto arriva inesorabile, persino i sub plot trovano una degna conclusione. Non che mi spiaccia, ma a volte i legami mi sembrano troppo tirati.
    In definitiva due stelle, questa volta non è stato un autentico piacere leggere questa autrice, in ogni caso però non posso negare di amare le sue storie.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    Schifiltosissimo!

    Scusate ma non potevo non citare il libro!
    Questo libro ha un solo ed unico problema, ed non è la trama, perchè in veritá la storia ( nella sua idea) è decisamente interessante, non é il metodo narrat ...continue

    Scusate ma non potevo non citare il libro!
    Questo libro ha un solo ed unico problema, ed non è la trama, perchè in veritá la storia ( nella sua idea) è decisamente interessante, non é il metodo narrativo, infatti è scorrevole anche se a volte sembra di leggere qualcosa di infinito
    Il problema è LEI miss regina delle stronze suprema sovrana delle mentecatte... Shanna sono una stronza nata Thahren!!!
    Uno dei personaggi più irritanti della letteratura universale, è un controsenso nato. Tratta come una cane il povere Ruark, lo accusa di non adempiere agli impegni matrimoniali ( questo passaggio mi è rimasto impresso) quando lei : ha ignorato il loro accordo, lo ha lasciato nelle mani del boia, lo ha insultato/ignorato/ sfruttato come gigolò, fatto buttare fuori dall'isola, rapire dai pirati... devo andare avanti?
    Insomma una noia impressionante, succede di tutto e di più e (rullo di tamburi) neanche alla fine quando il suo adorato marito sta combattendo all' ultimo sangue con uno psicopatico munito di ascia ( direttamente da qualche film horror) la nostra beniamina riesce a rendersi utile! Ha un coltello perchè usarlo per difendersi? Nono molto meglio fissare i due che si pestano a vicenda!
    Una persona veramente schifiltosissima!

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    Una sgualdrina in fuga dal proprio destino. Una rovente cretinata del cuore e della carne. La terribile avventura di Shanna e Ruark, dalle carceri etc...etc...

    Questo libro comincia come un harmony da quattro soldi poi, fortunatamente per i miei poveri nervi che si sono impuntati e hanno voluto leggere 400 pagine tutte in un giorno, nella parte finale si rip ...continue

    Questo libro comincia come un harmony da quattro soldi poi, fortunatamente per i miei poveri nervi che si sono impuntati e hanno voluto leggere 400 pagine tutte in un giorno, nella parte finale si riprende leggermente in quanto le descrizioni della bellezza di lei, del seno di lei, del loro amplesso, della meravigliosa bellezza di lei, del seno di lei di nuovo, del loro secondo amplesso andavano diminuendo. Troppi aggettivi, troppo sesso, troppe vicende inutili che hanno reso il libro un polpettone quando solo 200 pagine potevano bastare.
    Lui vuole lei solo perché è bella e la tiene d'oro, lei vuole lui perché morirà presto, loro non si vogliono perché.. boh non si è capito! Tutte queste tiritere e poi il risultato non cambia! Come romance comanda si mettono insieme e sfornano bambini.
    Il carattere di lei è perfettamente descritto a pagina 332: "Allora, mia cara Shanna, sei una "schifiltosissima" snob"! Eh già.. una schifiltosissima!
    Lui dovrebbe essere un drago. Un drago?! Mushu di Mulan a confronto fa più bella figura!
    Bah noioso e scontato, non lo consiglio per niente. Leggete altro! 1 stella e mezza...

    said on 

  • 3

    Gli aggettivi sovrani... ridondanti, eccessivi, ripetitivi e pure ridicoli! Togliendo tutti quei "seni pieni e dirompenti" e i "petti villosi" e gli "occhi ambrati" il libro sarebbe un centinaio di pagine in meno!

    Per me questa è una rilettura e devo dire che lo ricordavo più interessante. Non che considerassi Shanna un'eroina da imitare o una tipetta simpatica ma ricordavo una storia meno banale.
    Ho la vaga im ...continue

    Per me questa è una rilettura e devo dire che lo ricordavo più interessante. Non che considerassi Shanna un'eroina da imitare o una tipetta simpatica ma ricordavo una storia meno banale.
    Ho la vaga impressione che lo scopo iniziale dell'attrice fosse quello di creare una protagonista indomita ma vulnerabile, cinica ma sognatrice... alla fine Shanna risulta solo viziata, poco matura, lunatica e un po' str...volevo dire strega (cit. Ruark).
    Passando a quel povero diavolo di un un co-protagonista, o forse direi povero drago c'è da dire che è un pò sfigato e ne passa di tutti i colori eppure sta sempre li ad elemosinare "carezze".
    La mia domanda a questo punto è: se lui avesse trovato una tipa più bella e meno vipera, l'avrebbe mollata a questa Shanna? Mistero...

    said on 

  • 2

    ...3 stelline (con la vecchia valutazione).

    Spiccava nella libreria di mia sorella, tra i suoi adorati libri di Hugò, come solo una zucca matura può spiccare in un campo di meloni. La trama sembrava carina e l'idea del matrimonio con un condann ...continue

    Spiccava nella libreria di mia sorella, tra i suoi adorati libri di Hugò, come solo una zucca matura può spiccare in un campo di meloni. La trama sembrava carina e l'idea del matrimonio con un condannato alla forca era originale.
    Non che mi aspettassi un capolavoro della letteratura classica, ma...neanche la vacua e noiosa "bagatelle" che ho letto.
    Le interminabili vicende dei due protagonisti, dopo un po'stancano e tediano il malcapitato lettore (su 500 pagine, 200 erano, a mio parere, superflue), i dialoghi sono insulsi ed a volte inconcludenti a tal punto da essere privi di senso, la traduzione fa acqua da tutte le parti e la punteggiatura credo sia stata messa a caso.
    Sorvolo a piè pari la questione dei termini anacronistici che spesso appaiono durante la narrazione e la totale ignoranza dell'autrice circa, gli usi, i costumi e le ferree regole di comportamento in auge alla fine del 18° sec.
    Peccato!!! :o(

    said on 

  • 2

    E Shalla

    Tra le cose belle di essere in un gruppo del libro c'è anche quella di trovare tra le proposte qualcosa che non si conosce o comunque lontano dalle scelte personali. E' il caso di questa lettura roman ...continue

    Tra le cose belle di essere in un gruppo del libro c'è anche quella di trovare tra le proposte qualcosa che non si conosce o comunque lontano dalle scelte personali. E' il caso di questa lettura romance che usa il pretesto dell'ambientazione settecentesca per introdurre schiavi e pirati.
    Shanna, quella del titolo, è bellissima, ricca, viziata, capricciosa e volubile: se la tira talmente che rischia di strapparla. Il tutto potrebbe essere riassumibile con varie espressioni dialettali che devo tralasciare per rispetto ai lettori di questa recensione.
    Un povero disgraziato, Ruark, che lei maltratterà per almeno 400 delle 500 pagine, ha la sfortuna di innamorarsi di lei e comincia a seguirla come un cane. Ah, l'amore: così spontaneo, bello e genuino, quello di chi si innamora per il carattere...ah ah no, scherzo, lui la vuole solo perché è bella.
    In tutto il volume non c'è stato un solo momento in cui io abbia fatto il tifo per loro, trovato simpatico un personaggio o apprezzato qualche descrizione.
    Sicuramente ho letto di peggio, ma tutti i personaggi della storia sono persone orrende. Cavolo, per far avvicinare il lettore alla storia ci deve essere qualche povero cristo in cui identificarsi, ma qua sono tutti splendidi, ricchi e fortunati.
    Dal momento che questa è la tipica lettura da casalinga trascurata dal marito o da zia zitella, speravo di trovarci qualche essere umano più o meno sfigato, o almeno una protagonista normale che viene corteggiata dal principe azzurro. Di solito funziona così, no?

    said on 

  • 2

    Non mi e' piaciuto per niente, il personaggio femminile mi ha irritato come pochi, una mocciosa viziata, quante ne fa passare a sto povero uomo, e lui sempre li innamorato perso e si fa trattare com ...continue

    Non mi e' piaciuto per niente, il personaggio femminile mi ha irritato come pochi, una mocciosa viziata, quante ne fa passare a sto povero uomo, e lui sempre li innamorato perso e si fa trattare come un zerbino.
    No no assolutamente bocciato come libro.

    said on 

  • 4

    ho trovato delle sviste di traduzione e ho notato che sia i dialoghi che i pensieri sono riportati tra le stesse virgolette, cosa un tantino discutibile, ma... checchè se ne dica, è veramente un roman ...continue

    ho trovato delle sviste di traduzione e ho notato che sia i dialoghi che i pensieri sono riportati tra le stesse virgolette, cosa un tantino discutibile, ma... checchè se ne dica, è veramente un romanzo epico. l'intreccio è complesso, si svolge su più fronti, tutto si ricollega e quadra alla perfezione. l'antipatia per la sciocca shanna è ovviamente voluta, anche se le traversie la faranno crescere. e san ruark è indimenticabile!

    said on 

  • 4

    Il migliore.

    Questo è in assoluto il migliore della scrittrice. Non do 5 stelle solo perché sarebbe comunque un affronto ad autori del calibro di Tolstoj, Flaubert, Dumas, Kafka, Austen, ecc. Il massimo è per i gr ...continue

    Questo è in assoluto il migliore della scrittrice. Non do 5 stelle solo perché sarebbe comunque un affronto ad autori del calibro di Tolstoj, Flaubert, Dumas, Kafka, Austen, ecc. Il massimo è per i grandi.

    said on 

Sorting by