Storia dei Greci

Di

Editore: Rizzoli (Edizione economica)

4.1
(516)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 502 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: A000049086 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , Cofanetto , Altri , Copertina rigida

Genere: Storia , Non-narrativa

Ti piace Storia dei Greci?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
2a edizione: febbraio 1960
3a edizione: aprile 1961
4a edizione: luglio 1961
5a edizione: maggio 1962
35a edizione: gennaio 1972
Ordina per
  • 4

    Raccontare l'intera storia dei greci in appena trecento pagine è un'impresa assai ardua. Ne consegue un'inevitabile mancanza di approfondimento che, per comprendere appieno la cultura del tempo e i pu ...continua

    Raccontare l'intera storia dei greci in appena trecento pagine è un'impresa assai ardua. Ne consegue un'inevitabile mancanza di approfondimento che, per comprendere appieno la cultura del tempo e i punti di svolta tra un'epoca e l'altra, risulta necessario. Ma l'obbiettivo che si propone Montanelli con questo testo non è certamente quello di presentare un saggio storico, bensì quello di rivolgersi ad un pubblico abbastanza vasto di lettori desiderosi di farsi un'idea riguardo alle vicende e ai personaggi che hanno contribuito a rendere eterno il ricordo di una delle più grandi civiltà dell'occidente. Alla sua intelligenza Montanelli unisce, nello scrivere, una grande passione divulgativa; il suo racconto è in grado di coinvolgere ogni tipo di lettore, dal più colto a quello meno preparato. In più, il suo stile letterario è condito da una sottile ironia che si manifesta soprattutto nelle descrizioni dei personaggi più celebri.
    Libro consigliato a chi vuol rispolverare vecchi ricordi scolastici, a chi, con poche basi o senza, vuol cominciare a tuffarsi nell'esperienza greca, ma anche a chi ha già conosciuto quel mondo e vuol godere della scrittura di un maestro come Indro Montanelli.

    ha scritto il 

  • 5

    Ogni volta che leggo, o rileggo, Montanelli mi viene da pensare che, se gli avessero fatto scrivere l'elenco telefonico, anche questo si leggerebbe volentieri...

    ha scritto il 

  • 4

    Un racconto vivace della Grecia antica, senza addentrarsi troppo nei particolari (sia pregio che difetto) ma comunque facendo cogliere al lettore il quadro storico d'insieme.
    Interessanti anche le dic ...continua

    Un racconto vivace della Grecia antica, senza addentrarsi troppo nei particolari (sia pregio che difetto) ma comunque facendo cogliere al lettore il quadro storico d'insieme.
    Interessanti anche le dicerie sui personaggi famosi, che, secondo Montanelli, pur essendo false danno una visione vera della persona.
    Certe interpretazioni e certe battute invece poteva evitarsele.

    ha scritto il 

  • 4

    Un ottimo libro che racconta cose note al 90% ma che però le racconta bene. Rileggendolo viene da notare come la storia si ripete. Sono passati 2500 anni ma siamo sempre gli stessi e rifacciamo sempre ...continua

    Un ottimo libro che racconta cose note al 90% ma che però le racconta bene. Rileggendolo viene da notare come la storia si ripete. Sono passati 2500 anni ma siamo sempre gli stessi e rifacciamo sempre gli stessi errori.

    ha scritto il 

  • 2

    No es malo, pero...

    ...pero me ha decepcionado.
    Tras tantas buenas críticas, esperaba más. Y no sólo tiene las mismas pegas que ya le puse a su "Historia de Roma" (unas opiniones en ocasiones un tanto añejas/rancias por ...continua

    ...pero me ha decepcionado.
    Tras tantas buenas críticas, esperaba más. Y no sólo tiene las mismas pegas que ya le puse a su "Historia de Roma" (unas opiniones en ocasiones un tanto añejas/rancias por parte de su autor), sino que en este caso me parece que el libro está mucho peor estructurado; me ha costado seguirle el hilo, y me ha resultado confuso y pesado.
    Ya avisa el autor en la introducción (y el título) que ésta no es una historia de Grecia como lo fue su historia de Roma, sino de los griegos; porque Grecia como tal nunca existió, y fueron más importantes sus personajes que su pueblo como conjunto. Vale, de acuerdo. Pero he echado muy en falta un hilo conductor más general, que una más claramente a los distintos griegos. Porque al final resulta que uno acaba sabiendo algo más de Platón, Aristóteles, Epaminondas y otros cuantos personajes de nombres rotundos, pero se queda prácticamente igual sobre la historia a nivel global de la civilización griega. Probablemente es que uno es muy ignorante y me falta esa base, pero esperaba encontrarla en este libro. He echado eso en falta, y por ello el resultado me ha resultado inconexo y flojo... aparte de sumarle los prejuicios del autor de los que ya hablé con respecto a su anterior obra sobre Roma (un problema menor y supongo que consecuencia de los tiempos en que se escribió, pero que hay que señalar).
    En resumen, que no está mal leerlo (algo se aprende), pero realmente me ha decepcionado, esperaba mucho más.

    ha scritto il 

  • 4

    Ritrovandomi senza nessun libro da leggere a casa, preso dal panico sono andato da mio padre a prendere qualcosa. Mi sono cosi' imbattuto nella "STORIA DEI GRECI" di Indro Montanelli. Avendo pregiudiz ...continua

    Ritrovandomi senza nessun libro da leggere a casa, preso dal panico sono andato da mio padre a prendere qualcosa. Mi sono cosi' imbattuto nella "STORIA DEI GRECI" di Indro Montanelli. Avendo pregiudizi politici sul giornalista in questione ho iniziato a leggere qualche riga distrattamente accorgendomi pero' che la lettura mi prendeva e alla fine devo dire che non sono rimasto per niente deluso. Credo sia il libro ideale per chi si voglia avvicinare alla storia dell'Antica Grecia e iniziare a conoscere i personaggi che l'hanno popolata.Molto scorrevole, ben scritto con qua e là alcuni sprazzi di ironia davvero divertenti !!

    ha scritto il 

  • 5

    eccezionale. come "storia di roma", stesso acume, stessa profondità, stessa ironia, stessa, grandissima preparazione. montanelli spazia nella nazione che non è mai diventata nazione soffermandosi sui ...continua

    eccezionale. come "storia di roma", stesso acume, stessa profondità, stessa ironia, stessa, grandissima preparazione. montanelli spazia nella nazione che non è mai diventata nazione soffermandosi sui suoi protagonisti, più che sulla sua storia in toto, perché mai come in questo caso, la storia degli uomini è stata la storia della nazione. lettura obbligata.

    ha scritto il 

Ordina per