Storia di un giorno in una città medievale

Di ,

Editore: Giuseppe Laterza & Figli Editori

4.0
(62)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 215 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8842066656 | Isbn-13: 9788842066651 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Storia

Ti piace Storia di un giorno in una città medievale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Una prosa lieve e arguta fatta di descrizioni minute e deliziose ci accompagna a vagabondare dall'alba al tramonto in una immaginaria città del Due-Trecento: una finestra sulla vita medievale.
Ordina per
  • 5

    UN AUTENTICO GIOIELLINO

    Che i Frugoni - padre e figlia - fossero delle eminenze nel campo non era certo un fatto da acclarare. Ma quel che più sorprende è la passione autentica, la curiosità fanciullesca, in una parola l'amo ...continua

    Che i Frugoni - padre e figlia - fossero delle eminenze nel campo non era certo un fatto da acclarare. Ma quel che più sorprende è la passione autentica, la curiosità fanciullesca, in una parola l'amore che traspare dalle loro pagine, nelle quali ci raccontano nei dettagli più minuti e suggestivi cosa accadeva durante il tanto bistrattato medioevo: la vita era vivace, i problemi concreti, le soluzioni ingegnose.
    Bellissime anche le figure, immagini pittoriche dell'epoca doviziosamente spiegate nel testo.
    Un mondo non affatto arido, sia pur nell'incombenza cupa di sogghignanti diavoli pronti a cogliere in fallo il misero peccatore.
    Un autentico gioiellino.

    ha scritto il 

  • 2

    Se il libro si intitola "Storia di un giorno in una città medievale", vuol dire che si deve parlare della quotidianità di un giorno qualunque in era medievale. O l'autore è stato molto dispersivo oppu ...continua

    Se il libro si intitola "Storia di un giorno in una città medievale", vuol dire che si deve parlare della quotidianità di un giorno qualunque in era medievale. O l'autore è stato molto dispersivo oppure ha sbagliato titolo.

    ha scritto il 

  • 5

    Immersi in un altro mondo

    Chiara Frugoni - e suo padre - ci accompagnano nel quotidiano vivere medioevale italiano. Persone semplici che vivevano il nostro territorio nel 1200 e dintorni. Senza internet, corrente, vaccinazioni ...continua

    Chiara Frugoni - e suo padre - ci accompagnano nel quotidiano vivere medioevale italiano. Persone semplici che vivevano il nostro territorio nel 1200 e dintorni. Senza internet, corrente, vaccinazioni, televisione. Come si viveva? Quale erano i problemi quotidiani da affrontare ma anche i momenti di festa e di aggregazione? Da leggere tutto d'un fiato, quasi un romanzo.

    ha scritto il 

  • 5

    Questo libro è un gioiellino. E' talmente denso di informazioni che è un piacere leggerlo e rileggerlo. L'idea davvero indovinata, secondo me, consiste nel descrivere le immagini miniate nei manoscrit ...continua

    Questo libro è un gioiellino. E' talmente denso di informazioni che è un piacere leggerlo e rileggerlo. L'idea davvero indovinata, secondo me, consiste nel descrivere le immagini miniate nei manoscritti, oppure dipinte sugli affreschi o ancora rappresentate nei dipinti e nelle decorazioni dell'epoca per trovarvi i particolari della vita quotidiana nel Medioevo. Dalla condizione della viabilità ai mestieri, dalla foggia dei vestiti all'arredamento delle case, ai rimedi contro il freddo, all'illuminazione, al modo di apparecchiare la mensa, alla disposizione dei mobili nelle camere (per chi i mobili li aveva ovviamente), alla ritualità dei gesti quotidiani che oggi sarebbero irrimediabilmente persi. Senza dimenticare le filippiche contro la vita dissipata che venivano lanciati dai pulpiti delle chiese dove sicuramente, a rendere più convincenti certe parole, c'erano immagini, oggi in parte perdute, più eloquenti di qualsiasi discorso. Io, forse, se avessi visto dipinto un diavolaccio che strappa la lingua con le pinze arroventate ad un dannato appeso per i pollici ci avrei pensato due volte a dire che l'Inferno non esiste: mi sarebbe sembrato così reale, così vicino. Penso che questo libro sia una miniera di informazioni per fare piccole ricerche scolastiche. Per quanto riguarda l'insegnamento impartito ai bambini, come mi pare di ricordare anche dal mondo latino dove il maestro era sempre rappresentato munito di bastone, si apprendeva la lezione a suon di legnate, che, a quanto pare, venivano elargite senza distinzione di classe sociale. Le varie abilità, poi, erano distinte. Si poteva imparare a leggere senza imparare a scrivere. Oppure apprendere solo a far di conto, a seconda del tipo di attività che si doveva svolgere. Il libro, nonostante l'agilità di lettura, è scritto seguendo un rigoroso metodo scientifico di raffronto tra le fonti scritte e quelle iconografiche corredato da un ricco apparato di note che contestualizzano le citazioni.

    ha scritto il 

  • 4

    Consigliato

    Lettura molto interessante, consigliata a chi intenda approfondire aspetti che solitamente non sono trattati nei manuali di storia medievale. Vita quotidiana sotto diversi aspetti, dal cibo all'arreda ...continua

    Lettura molto interessante, consigliata a chi intenda approfondire aspetti che solitamente non sono trattati nei manuali di storia medievale. Vita quotidiana sotto diversi aspetti, dal cibo all'arredamento delle abitazioni, dai giochi all'educazione e così via.
    Scritto in modo semplice e scorrevole con possibilità d'approfondimento attraverso la ricca bibliografia.
    Insomma soldi spesi bene.

    ha scritto il 

  • 0

    Lo scopriremo leggendolo insieme dal 6 al 29 luglio da Archeologiattiva, Napoli.
    Per ora non ne sappiamo ancora nulla: è bello scoprire un libro insieme, libraio compreso!
    E se vuoi leggerlo insieme a ...continua

    Lo scopriremo leggendolo insieme dal 6 al 29 luglio da Archeologiattiva, Napoli.
    Per ora non ne sappiamo ancora nulla: è bello scoprire un libro insieme, libraio compreso!
    E se vuoi leggerlo insieme a noi, contattaci!
    Al termine, posteremo la nostra recensione.

    ha scritto il