Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare

Di

Editore: CDE (Euroclub)

4.1
(12257)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 126 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Inglese , Spagnolo , Francese , Tedesco , Giapponese , Portoghese , Basco

Isbn-10: A000095571 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Ilide Carmignani

Disponibile anche come: Paperback , Altri , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati

Genere: Bambini , Educazione & Insegnamento , Narrativa & Letteratura

Ti piace Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La vicenda si svolge nella città di Amburgo e narra di una gabbiana di nome Kengah, che, mentre si tuffa nelle acque del mare del Nord in cerca di cibo, viene colpita dalla "maledizione dei mari", un’onda carica di petrolio lasciata da una petroliera in difficoltà. Raccolte le sue ultime forze, riesce a raggiungere la città di Amburgo e precipita sul balcone di una casa, dove abita Zorba, un gatto grande e grosso dal mantello lucente nero. Morente, la povera Kengah riesce ad affidare il suo primo e ultimo uovo al gatto Zorba, dopo aver richiesto di mantenere tre promesse:
Di non mangiare l’uovo
Di averne cura finché non nascerà il piccolo
Di insegnarle a volare
Zorba promette di prendersi cura del piccolo che sta per nascere. E così non solo cova l’uovo, ma con l’aiuto dei suoi amici gatti, Colonnello, Diderot e Segretario, alleva con tanto amore la piccola gabbianella e la protegge dai pericoli. Viene chiamata "Fortunata". Il problema nasce quando Zorba deve insegnare a volare a Fortunata , perché essendo un gatto non sa come insegnare a un gabbiano a volare. Dopo tanti inutili tentativi i gatti sono costretti a ricorrere all’aiuto “dell’uomo” e a rompere il tabù, cioè parlare agli umani nella loro lingua. L'uomo prescelto è un poeta, un uomo dall’animo sensibile, capace di capire e comprendere. E così Fortunata riuscirà a spiccare il suo primo volo e a librarsi nel cielo: il suo mondo.
Ordina per
  • 4

    Una delle fiabe più belle e tenere che io abbia mai letto. E poi adoro Sepulveda e la sua scrittura. Adatto a grandi e piccini, splendido anche il cartone che ne fecero con la colonna sonora di Ivana ...continua

    Una delle fiabe più belle e tenere che io abbia mai letto. E poi adoro Sepulveda e la sua scrittura. Adatto a grandi e piccini, splendido anche il cartone che ne fecero con la colonna sonora di Ivana Spagna.

    ha scritto il 

  • 3

    Una fiaba tenera e appassionante scritta con sapiente semplicità, si legge in un batter d'ali.
    Un racconto breve che parla del valore di una promessa, di diversità, di amicizia ed e' capace di lasci ...continua

    Una fiaba tenera e appassionante scritta con sapiente semplicità, si legge in un batter d'ali.
    Un racconto breve che parla del valore di una promessa, di diversità, di amicizia ed e' capace di lasciarti con un sorriso.

    ha scritto il 

  • 5

    Bello, bellissimo, tranello. Non è un romanzo, anche se questa è la parola scritta sulla copertina. È una poesia, scritta con parole semplici e comuni che viene dal cuore è parla al cuore. È un libro ...continua

    Bello, bellissimo, tranello. Non è un romanzo, anche se questa è la parola scritta sulla copertina. È una poesia, scritta con parole semplici e comuni che viene dal cuore è parla al cuore. È un libro profondissimo, adatto a tutti i bambini perchè, più degli adulti, comprendono anche il linguaggio degli animali.

    ha scritto il 

  • 5

    "Volare è una decisione molto personale"

    Il primo regalo di mia sorella e in assoluto uno dei miei libri preferiti.
    Un racconto per grandi e piccini e che contiene le verità più importanti della vita: primo fra tutti,il valore e la ricchezza ...continua

    Il primo regalo di mia sorella e in assoluto uno dei miei libri preferiti.
    Un racconto per grandi e piccini e che contiene le verità più importanti della vita: primo fra tutti,il valore e la ricchezza della differenza tra gli esseri viventi (a tutti i livelli), differenza intesa come elemento di unione e non di allontanamento. Il valore della fratellanza; il valore dell'amicizia; non ultimo, il valore del rispetto e dell'amore verso gli animali.

    ha scritto il 

  • 4

    Sulle ali dell'amicizia

    Una storia che parla di amicizia e di coraggio e del coraggio che la vera amicizia sa infondere. Sepùlveda narra, con grazia e con ironia, una favola tenera che non manca di porre all'attenzione dei g ...continua

    Una storia che parla di amicizia e di coraggio e del coraggio che la vera amicizia sa infondere. Sepùlveda narra, con grazia e con ironia, una favola tenera che non manca di porre all'attenzione dei giovani lettori questioni di natura politica: la società dei gatti del porto è una comunità solidale, leale e pronta ad accogliere chi è diverso molto più di quanto non lo siano le comunità degli umani. Un libro da leggere e da rileggere, ad ogni età, per il piacere di incontrare di nuovo gli occhi di Zorba, quegli " occhi gialli di gatto nero grande e grosso, di gatto buono, di gatto nobile, di gatto del porto."
    Entonces, vamos a leer esta maravillosa novela!

    ha scritto il 

  • 0

    L. Sepùlveda, Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, Mondadori, Milano 1998, ISBN 978-88-286-0365-8.

    L'autore del racconto è lo scrittore Luis Sepùlveda, nato in Cile nel 1949.
    Durante una pesca di gruppo, un gabbiano femmina non si rende conto che si sta avvicinando una grande massa di petrolio. Le ...continua

    L'autore del racconto è lo scrittore Luis Sepùlveda, nato in Cile nel 1949.
    Durante una pesca di gruppo, un gabbiano femmina non si rende conto che si sta avvicinando una grande massa di petrolio. Le sue ali restano irrimediabilmente attaccate al corpo, ma la gabbiana, con tutte le sue forze, riesce comunque a mettersi in salvo sulla terraferma, giungendo a casa di un ragazzo che ha un gatto di nome Zorba. La gabbiana, ormai in fin di vita, decide di deporre con le sue ultime forze un uovo, lasciando a Zorba il compito di prendersi cura della piccola e di insegnarle a volare.
    Zorba mantiene la promessa e si occupa della gabbianella fino a quando questa non riesce a spiccare il volo. Non solo il gatto, ma anche tutti gli altri personaggi del racconto mostrano un grande senso di responsabilità nei confronti della gabbianella, prestando fede alla promessa fatta alla madre prima che morisse.
    Ambientata in luoghi prevalentemente aperti, la vicenda si svolge secondo una sequenza logica di tempo più o meno lunga.
    Il racconto in terza persona serve a sottolineare il senso di responsabilità di Zorba. L'intenzione comunicativa dell'autore è quella di spiegare che le specie tradizionalmente nemiche possono invece essere amiche e prendersi una cura dell'altra.
    Il racconto mi è piaciuto molto perché semplice e diretto e perché fa riflettere sull'amicizia tra “diversi”.
    Edoardo Capilli
    III A S.M.Mazzarello

    ha scritto il 

  • 5

    Vola solo chi osa farlo!

    Con la nascita di mia figlia ho avuto l'occasione di riavvicinarmi alla letteratura per bambini e sono rimasto colpito dalla bellezza di alcuni titoli. La fiaba di Sepulveda è delicata, scorrevole ed ...continua

    Con la nascita di mia figlia ho avuto l'occasione di riavvicinarmi alla letteratura per bambini e sono rimasto colpito dalla bellezza di alcuni titoli. La fiaba di Sepulveda è delicata, scorrevole ed emotivamente molto coinvolgente, con una morale ecologica molto forte. Un inno alla vita, alla speranza e alla determinazione. In un mondo come il nostro dilaniato dall'egoismo e dalle divisioni su ogni fronte è toccante percepire la premura del gatto Zorba nei confronti della piccola gabbianella indifesa. Libro assolutamente consigliato da leggere in famiglia. In fondo anche noi genitori dobbiamo prenderci cura dei nostri figli, difenderli dalle minacce del mondo e soprattutto dobbiamo insegnare loro a volare attraverso l'avventura meravigliosa della vita.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per