The Broker

By

Publisher: Doubleday Books

3.4
(1995)

Language: English | Number of Pages: 368 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Spanish , German , Italian , French , Dutch , Catalan , Swedish

Isbn-10: 0385510454 | Isbn-13: 9780385510455 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Audio CD , Mass Market Paperback , Audio Cassette , Paperback , Softcover and Stapled , eBook , Others

Category: Fiction & Literature , Law , Mystery & Thrillers

Do you like The Broker ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
In his final hours in the Oval Office, the outgoing President grants a controversial last-minute pardon to Joel Backman, a notorious Washington power broker who has spent the last six years hidden away in a federal prison. What no one knows is that the President issues the pardon only after receiving enormous pressure from the CIA. It seems Backman, in his power broker heyday, may have obtained secrets that compromise the world’s most sophisticated satellite surveillance system.Backman is quietly smuggled out of the country in a military cargo plane, given a new name, a new identity, and a new home in Italy. Eventually, after he has settled into his new life, the CIA will leak his whereabouts to the Israelis, the Russians, the Chinese, and the Saudis. Then the CIA will do what it does best: sit back and watch. The question is not whether Backman will survive—there is no chance of that. The question the CIA needs answered is, who will kill him?
Sorting by
  • 3

    dov'è Battisti con "chiamale se vuoi ... emozioni"

    Purtroppo la caratteristica di Grisham è sempre la stessa : gran complotti di una fantasia inimmaginabile ma emozioni pari a zero, o quasi.
    In questo caso pure la trama l'ho trovata estremamente impro ...continue

    Purtroppo la caratteristica di Grisham è sempre la stessa : gran complotti di una fantasia inimmaginabile ma emozioni pari a zero, o quasi.
    In questo caso pure la trama l'ho trovata estremamente improponibile, anzi, così improponibile che dopo 1 giorno che l'ho finito l'ho dimenticata. ! Dai Grisham, un po' di decenza ci vuole, ti perdono solo perchè hai ambientato buona parte del libro a Treviso e Bologna

    said on 

  • 3

    Opera non perfettamente riuscita di Grisham, che perlomeno ha provato a distanziarsi dal suo genere letterario.

    Storia senza troppo mordente, in alcuni punti è molto ripetitiva e inverosimile e in piu ...continue

    Opera non perfettamente riuscita di Grisham, che perlomeno ha provato a distanziarsi dal suo genere letterario.

    Storia senza troppo mordente, in alcuni punti è molto ripetitiva e inverosimile e in piu TUTTI i cattivi fanno una figura da stupidi paurosa (e menomale che dovrebbero essere i servizi segreti piu organizzati al mondo). Si salva l'ultima parte del libro, dove succede tutto (e anche troppo "facile" per il protagonista).

    Perlomeno si legge bene ma è da avere solo per completare la collezione di Grisham

    said on 

  • 2

    leggibile

    Libro leggibile ma senza grande mordente. In alcuni punti sembra più una guida del touring con le descrizioni di locali, bar e ristoranti di Bologna e dintorni. L'unica parte "alla Grisham" sono fors ...continue

    Libro leggibile ma senza grande mordente. In alcuni punti sembra più una guida del touring con le descrizioni di locali, bar e ristoranti di Bologna e dintorni. L'unica parte "alla Grisham" sono forse le ultime 40/50 pagine, per il resto è un libretto di media valenza. Uno dei tanti che magari Grisham si fa scrivere da qualche "ghost writer".

    said on 

  • 2

    Non un vero thriller

    Non una delle migliori opere di Grisham,è ben scritto e godibile come al solito ma manca qualcosa.
    Il Brooker è la storia di Joel Backman, e di come si ritrovi nell'arco di una giornata da carcerato a ...continue

    Non una delle migliori opere di Grisham,è ben scritto e godibile come al solito ma manca qualcosa.
    Il Brooker è la storia di Joel Backman, e di come si ritrovi nell'arco di una giornata da carcerato ad uomo libero ma in fuga per salvare la sua stessa vita, braccato da numerosi antagonisti che lo inseguono anche in Italia, dove lo hanno nascosto.
    Pur prendendo le mosse da un'idea avvincente, il romanzo si assesta ad un certo punto su una posizione che non fa crescere più il coinvolgimento del lettore e limita di fatto il conseguente desiderio di quest'ultimo di divorare le pagine per giungere a nuove conclusioni, perdendosi tra una decine di personaggi e descrizioni totalmente inutili
    Mi riferisco alla narrazione infinita dell'apprendimento della lingua italiana e dei costumi italiani da parte del protagonista; decisamente troppo prolissa, diventando quasi noiosa.
    Non è un thriller sul quale poter dire “sono stato costretto a rimaner incollato perchè non riuscivo a smettere”, per buona parte del libro sembra quasi una guida turistica di Bologna, per non parlare del luogo comune che vuole che in Italia “è assolutamente fuori posto consumare un cappuccino dopo le 10,30″ e altre cavolate di questo genere.
    Un buon romanzo da leggere se non si hanno grandi aspettative, ma non il libro adatto se cercate un vero thriller!

    said on 

Sorting by
Sorting by