The Einstein Girl

By

Publisher: Vintage

3.0
(5)

Language: English | Number of Pages: 400 | Format: Paperback

Isbn-10: 0099535793 | Isbn-13: 9780099535799 | Publish date: 

Also available as: eBook , Softcover and Stapled

Do you like The Einstein Girl ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Thirty years after his death, private correspondence between Albert Einstein and his first wife, the Serbian mathematician Mileva Maric, was opened to public scrutiny for the first time. It revealed glimpses of a tragedy at the heart of their troubled marriage: a secret they went to extraordinary lengths to keep hidden from the world, and which, in spite of their divorce, they carried to the grave. Two months before Adolf Hitler's rise to power, a beautiful young woman is found half naked and near death in the woods outside Berlin. When she finally emerges from a coma, she can remember nothing, not even her own name. The only clue to her identity is a handbill found nearby, advertising a public lecture by Albert Einstein: 'On the Present State of Quantum Theory'. Psychiatrist Martin Kirsch little knows that this will be his last case. Searching for the truth about his celebrated patient, he finds professional fascination turning to love.
His investigations lead him to a remote corner of Serbia via a psychiatric hospital in Zurich, where the inheritor of Einstein's genius - his youngest son, Eduard - is writing a book that will destroy his illustrious father and, in the process, change the world. Intricately researched and relentlessly compelling, "The Einstein Girl" is a mystery about love and the lust for knowledge; a dark journey into the psychological hinterland of the twentieth century's greatest mind, culminating in an astonishing quantum twist.
Sorting by
  • 4

    La storia è davvero intrigante. Devo ammettere che alcune parti erano un po' lente e pesanti e mi hanno fatto interrompere o comunque rallentare la lettura. Il tutto ha subito un'accelerazione verso l ...continue

    La storia è davvero intrigante. Devo ammettere che alcune parti erano un po' lente e pesanti e mi hanno fatto interrompere o comunque rallentare la lettura. Il tutto ha subito un'accelerazione verso l'ultimo capitolo.
    Nel complesso è una bella storia, intricata al punto giusto. L'unica cosa è che ci sono veramente troppi personaggi, molti dei quali, non avendo ruoli cruciali, sarebbero potuti essere totalmente eliminari senza cambiare alcunché nella storia.
    Altro punto positivo, è che ci sono alcune descrizioni davvero belle (il che è tutto dire, visto che di solito odio le descrizioni).

    said on 

  • 2

    Mi ha lasciato la stessa perplessa delusione di un dolce uscito dal forno lievitato solo a metà, dopo ore di preparazione.
    Eppure gli ingredienti sono di ottima qualità: Berlino nel 1933, tra la cadut ...continue

    Mi ha lasciato la stessa perplessa delusione di un dolce uscito dal forno lievitato solo a metà, dopo ore di preparazione.
    Eppure gli ingredienti sono di ottima qualità: Berlino nel 1933, tra la caduta della repubblica e l’avvento al potere di Hitler, i ricordi traumatici della grande guerra, i cambiamenti rivoluzionari nel pensiero (la teoria della relatività e la quantistica e, più in piccolo, nuove idee nel campo della psichiatria e della malattia mentale), il rapporto tra genio e squilibrio psichico. La ricostruzione del periodo è molto curata, come pure interessanti, anche se leggermente troppo didascaliche, sono le parentesi aperte sulle nuove teorie scientifiche, che senz’altro possono invogliare chi ne sa poco a ampliare le proprie conoscenze. Ma l’insieme non funziona, anche per una scrittura che fa il proprio compito con onestà ma senza particolare personalità - si veda, per un confronto, Philip Kerr, che ambienta la sua trilogia di Berlino in parte nello stesso periodo ma riesce a sostenere con l’eleganza dello stile trame che non hanno grandi elementi di novità. Un paio di pagine conclusive che aprono una prospettiva diversa su quanto narrato in precedenza non bastano a sollevare in modo pienamente soddisfacente una lettura che rimane fondamentalmente piatta e di lento svolgimento.

    said on 

Sorting by