The stars my destination

By

4.0
(393)

Language: English | Number of Pages: 212 | Format: Others | In other languages: (other languages) Spanish , Italian , Japanese , German , Dutch , French , Polish , Czech , Chi simplified

Isbn-10: 0739435566 | Isbn-13: 9780739435564 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , School & Library Binding

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like The stars my destination ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 0

    Il progresso nasce dal cozzo e dalla fusione di estremi antagonistici, dal matrimonio tra picchi di aberrazione.

    Facciamo sempre quello che è naturale, solo che certe volte non dovremmo farlo.

    – La vi ...continue

    Il progresso nasce dal cozzo e dalla fusione di estremi antagonistici, dal matrimonio tra picchi di aberrazione.

    Facciamo sempre quello che è naturale, solo che certe volte non dovremmo farlo.

    – La vita deve essere qualcosa di più del semplice vivere.
    – Allora lo scopra da sé, signore. Non chieda al mondo di fermarsi perché lei ha dei dubbi.

    In un’epoca postatomica, caratterizzata dal juanto, il salto spaziale che ha risolto i problemi di mobilità ai cittadini della Terra, dominati da grandi famiglie industriali patrizie e impegnati in una guerra interplanetaria, Gulliver “Gully” Foyle, uno scarto umano come ce ne sono in ogni epoca, compie il suo cammino di redenzione, quasi una Commedia con tanto di discesa in qualcosa di simile all’inferno, per emendarsi dall’abiezione che la sua pelle somatizza in una maschera di tigre – la creatura fiammeggiante nella notte di William Blake – come unica reazione possibile in un mondo dove nessuno è innocente e una guerra personale è impensabile e perduta in partenza. La scelta di redimersi ed elevarsi come forma di resistenza creerà attorno a Foyle una nicchia di umanità e quindi di speranza per un universo che altrimenti non avrebbe altra alternativa che la distruzione totale con una pioggia di fuoco tanto in basso è caduto.

    said on 

  • 4

    La Tigre dal lungo passo

    Fino a 3/4 del romanzo ho continuato a pensare che il titolo fosse fuori luogo, stonato, poco attinente alle vicende del protagonista, un uomo che persegue la sua vendetta personale, molto pratico, ar ...continue

    Fino a 3/4 del romanzo ho continuato a pensare che il titolo fosse fuori luogo, stonato, poco attinente alle vicende del protagonista, un uomo che persegue la sua vendetta personale, molto pratico, arrabbiato e testardo fino alla cieca ottusità, che spesso lo porta a perdere il senso della realtà; per nulla proiettato verso le stelle, insomma, né per indole né per intenzione né per cultura, ma viscerale e concreto, che vive la vita attimo per attimo.
    Qualcosa però è avvenuto tra le stelle, qualcosa di prodigioso, svelato verso la fine di questa avventura narrata da un autore capace di amalgamare brillantemente azione e inventiva.

    said on 

  • 3

    Potrebbe essere una bella storia ma l'autore la riempie di fatti e questioni tanto che diventa pesante e poco scorrevole, rimanendo con la sensazione che sia stata messa "troppa carne sul fuoco"Non mi ...continue

    Potrebbe essere una bella storia ma l'autore la riempie di fatti e questioni tanto che diventa pesante e poco scorrevole, rimanendo con la sensazione che sia stata messa "troppa carne sul fuoco"Non mi è piaciuto molto il finale che tende troppo sull'esistenziale

    said on 

  • 4

    Il Conte di Montecristo versione Alfred Bester

    Romanzo intenso, surreale e visionario, nonché, tenuto conto che è del 1955, anche profetico per come tratteggia la Terra del futuro dominata dalle varie multinazionali.
    Il protagonista è Gulliver (Gu ...continue

    Romanzo intenso, surreale e visionario, nonché, tenuto conto che è del 1955, anche profetico per come tratteggia la Terra del futuro dominata dalle varie multinazionali.
    Il protagonista è Gulliver (Gully) Foyle unico superstite dell'equipaggio di un'astronave rimasta alla deriva nello spazio per sette mesi che sviluppa una folle ossessione di vendetta verso un'altra nave che, pur essendone in grado, ha rifiutato di salvarlo.
    Notevole l'evoluzione del protagonista, da essere bestiale decisamente ripugnante, spinto solo dal desiderio di vendetta, a creatura superomistica che assume nel finale del libro dimensioni quasi messianiche.
    Bellissimo il messaggio di fondo, solo la conoscenza ed il sapere rendono l'uomo veramente Libero.

    said on 

  • 4

    Interessante, c'è tutto quello che ci si aspetta dalla fantascienza: salti nello spazio e nel tempo, astronavi, una visione sulla società del futuro, trama interessante e piena di suspense, intrighi d ...continue

    Interessante, c'è tutto quello che ci si aspetta dalla fantascienza: salti nello spazio e nel tempo, astronavi, una visione sulla società del futuro, trama interessante e piena di suspense, intrighi da thriller ed inoltre un'atmosfera mozzafiato condita da continui colpi di scena!

    said on 

  • 3

    Con tutte le idee che Bester ha messo in questo libro altri autori avrebbero costruito decine di saghe di fantascienza. Purtroppo però tanta, troppa carne al fuoco è dannosa come quando se ne mette tr ...continue

    Con tutte le idee che Bester ha messo in questo libro altri autori avrebbero costruito decine di saghe di fantascienza. Purtroppo però tanta, troppa carne al fuoco è dannosa come quando se ne mette troppo poca. Peccato perché sarebbe potuta entrare nell'olimpo delle migliori.

    said on 

  • 4

    Un romanzo che ha il sapore del fumetto

    Si narrano le mirabolanti imprese di Gully Foyle, la tigre. Se volete un romanzo che si possa leggere tutto d'un fiato questo fa proprio per voi. Teletrasporto, telepatia, colonizzazione del sistema s ...continue

    Si narrano le mirabolanti imprese di Gully Foyle, la tigre. Se volete un romanzo che si possa leggere tutto d'un fiato questo fa proprio per voi. Teletrasporto, telepatia, colonizzazione del sistema solare, tecnologie avveniristiche e tanta umanità, in tutte le sue forme. Un romanzo scritto a volte come una sceneggiatura d'un fumetto. Non può essere confrontato a un Asimov, ma merita di certo una lettura appassionata, soprattutto per il finale.

    said on 

  • 3

    Non riesco a condividere l'entusiasmo di altre recensioni per questo romanzo. Rapido da leggere, nello stile cinematografico di Bester, ma non è altro che un'ossessionante ricerca di vendetta da parte ...continue

    Non riesco a condividere l'entusiasmo di altre recensioni per questo romanzo. Rapido da leggere, nello stile cinematografico di Bester, ma non è altro che un'ossessionante ricerca di vendetta da parte di un uomo divenuto folle. Con un seguito di personaggi e situazioni improbabili e grottesche. E un finale troppo "comodo" e costruito, e troppa sospensione dell'incredulità.
    Il romanzo è noto anche come "Destinazione stelle", titolo alquanto fuorviante rispetto alla trama.

    said on 

  • 4

    Per aspera ad astra

    http://clarkevivo.blogspot.it/2014/04/alfred-bester-la-tigre-della-notte.html

    Lo stile di Bester si conferma ancora coinvolgente fin da subito. Dopo un inizio che ha richiesto una certa dose di sospen ...continue

    http://clarkevivo.blogspot.it/2014/04/alfred-bester-la-tigre-della-notte.html

    Lo stile di Bester si conferma ancora coinvolgente fin da subito. Dopo un inizio che ha richiesto una certa dose di sospensione dell'incredulità, la trama prende una piega decisamente diversa, proseguendo in un intreccio che da una questione puramente personale si trasforma presto coinvolgendo il mondo politico ed economico.

    L'unico difetto che posso contestare a Bester è l'aver dato solo un abbozzo di quella che è una società completamente stravolta da una specie di teletrasporto ("jaunto"). Non mancano alcuni dettagli e le conseguenze del jaunto sono visibili fin da subito, ma sembrano rimanere sfocate, date solo per accontentare la trama e i personaggi e comunque destinate a non essere approfondite al massimo.

    In generale un ottimo romanzo, completo e godibile, con lo stile di Bester che rende tutto più piacevole.

    Gully Foyle is my name
    And Terra is my nation
    Deep space is my dwelling place
    The stars my destination

    said on 

Sorting by