Tintenherz

By

Verleger: Oetinger Taschenbuch GmbH

3.9
(2910)

Language: Deutsch | Number of Seiten: 567 | Format: Paperback | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Spanish , Chi traditional , Italian , Japanese , Catalan , French , Portuguese , Swedish , Dutch , Polish , Thai

Isbn-10: 3841500129 | Isbn-13: 9783841500120 | Publish date: 

Auch verfügbar als: Hardcover , Audio CD , Others , Mass Market Paperback

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Tintenherz ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 5

    ll romanzo parla di Mo e Meggie padre e figlia, Mo è un rilegatore ed ha una dote che Meggie non conosce e quando a casa loro si presenta uno strano individuo con una martora cornuta, il padre non da ...weiter

    ll romanzo parla di Mo e Meggie padre e figlia, Mo è un rilegatore ed ha una dote che Meggie non conosce e quando a casa loro si presenta uno strano individuo con una martora cornuta, il padre non da spiegazioni su chi sia lo sconosciuto alla ragazza e la manda via. La vita di Meggie cambia quando in seguito viene a sapere del bizzarro segreto del padre, e anche il motivo per cui sua madre non c’è più. Così iniziano una serie di fughe e prigionie per Cuore d’inchiostro.

    Lodovica - seconda media

    gesagt am 

  • *** Dieser Kommentar enthält Spoiler! ***

    2

    Alcune belle trovate, ma le aspettative rimangono deluse

    Bella l'idea del personaggio Lingua di fata; bella (molto) l'idea di Fenoglio che riscrive il libro per salvare i suoi amici... però alla lunga le cadute di ritmo appesantiscono la lettura.
    Peccato. ...weiter

    Bella l'idea del personaggio Lingua di fata; bella (molto) l'idea di Fenoglio che riscrive il libro per salvare i suoi amici... però alla lunga le cadute di ritmo appesantiscono la lettura.
    Peccato.

    gesagt am 

  • 3

    "Corazón de Tinta" de Cornelia Funke (comentario traído desde el blog "Mis comentarios de libros y relatos"

    En lo que se refiere a esta obra debo comenzar diciendo que es muy ilustrativa desde el primer capítulo donde Meggie narra la visita nosturna de "Dedo Polvoriento". Ya en ese primer capítulo se hace e ...weiter

    En lo que se refiere a esta obra debo comenzar diciendo que es muy ilustrativa desde el primer capítulo donde Meggie narra la visita nosturna de "Dedo Polvoriento". Ya en ese primer capítulo se hace evidente la fuerza de la imaginación. Una fuerza que se va perdiendo normalmente y en muchos casos a medida que vamos creciendo.

    De la misma manera que otras obras que enlazan el mundo real con la ficción, podría calificarse esta obra como en cierto modo heredera de "La Hisotria Internimable" de Michel Ende o incluso de "Myst" de Rand Miller, en cierto modo.

    En ocasiones, las imilitudes son un agravio si se usan para comparar. Si nembargo, en el caso de la obra que nos atañe sirven para mostrar la flexibilidad narrativa de la autora que de forma estratégica sabe como mantener el interés del lector.

    Como anteriormente "La Historia Interminable" y "Crónicas de Narnia", esta obra ha sido llevada al cine. Sin embargo, la versión cinematográfica no es comparable a la literaria y como pasa con los protagonistas es precisamente las imagenes que recrea la obra en nuestra ente lo que nos víncula a la historia mediante una conexión mágica con las palabras y los personajes.

    Seguramente el lector podrá comprobar como la autora nos muestra una filosofía especail, una forma espiritual, de vivir la fantasía que muchos en la vida real siguen.

    Por otro lado, nos lleva a reflexionar desde el inicio de llibro sobre el proceso natural de interacción con la imaginación y la fantasía de nuestra mente, y nos muestra tanto sus virtudes como sus peligros.

    Es una obra muy recomendable para jóvenes, y muy aleccionadora también para los ás mayores que debemos enseñar también los peligro de la fantasía.

    gesagt am 

  • 4

    [...] Questo romanzo rispecchia a pieno la citazione che contiene, dal momento che racchiude un mondo fantastico in cui realtà e finzione si accavallano pericolosamente, punzecchiando l’immaginazione ...weiter

    [...] Questo romanzo rispecchia a pieno la citazione che contiene, dal momento che racchiude un mondo fantastico in cui realtà e finzione si accavallano pericolosamente, punzecchiando l’immaginazione con scenari e personaggi di carta portati alla luce grazie all’alito di vita infusogli dalla voce di chi ne ha letto le storie. Uno dei più grandi sogni di noi amanti dei libri concretizzato con geniale originalità all’interno di una vicenda che ricorda da vicino una fiaba moderna, il cui oggetto del desiderio non è altro che un volumetto dalla copertina consunta, attorno al quale gravitano azioni, sentimenti e intere esistenze, quelle di tutti i personaggi, cesellati a dovere dalla penna-scalpello dell’autrice, che, siano essi nati dalla carne o dall’inchiostro, spiccano nel bene o nel male per personalità come fiori colorati su un campo riarso dal sole. [...]

    Per la recensione completa: http://lanicchialetteraria.altervista.org/?p=1722

    gesagt am 

  • 4

    Bellissimo fantasy per ragazzi, ma anche per adulti a cui piacciono le storie fantastiche. E poi si parla di amore per i libri. E ci sono bellissime citazioni da altri romanzi del genere.

    gesagt am 

  • 2

    Avrei dovuto leggerlo prima

    Il romanzo che parla di un uomo con il potere di evocare i personaggi dei libri che legge ha un potenziale enorme. Non potevo non comprarlo, anzi a dirla tutta li ho comprati tutti e tre perché le sag ...weiter

    Il romanzo che parla di un uomo con il potere di evocare i personaggi dei libri che legge ha un potenziale enorme. Non potevo non comprarlo, anzi a dirla tutta li ho comprati tutti e tre perché le saghe le compro sempre in pacchetto, più per il piacere dell'esposizione che altro. Il romanzo non è male. L'idea è originale, lo svolgimento è un po' lento. Probabilmente se lo avessi letto a 15, 16 anni mi sarebbe piaciuto molto di più. I personaggi sono tratteggiati molto bene, soprattutto quelli usciti dal libro "Cuore d'inchiostro" che dà poi il titolo allo stesso volume. Dita di Polvere è un bellissimo personaggio, ben riuscito, multisfaccettato, emozionante per la sua nostalgia al mondo perduto da cui è stato tirato fuori ma nel quale è meglio che non faccia ritorno. Bello anche Basta, il leccapiedi del cattivo, che tuttavia sembra più furfante di nome che di fatto, come tutti i presunti crudelissimi di questo libro, che minacciano violenze e soprusi terribili, ma poi non torcono mai un capello a nessuno. In sostanza, la lettura non è spiacevole, ma non so se leggerò gli altri due, visto che in effetti il primo libro si autoconclude, gli altri credo siano dei sequel, ma comunque nel primo non restano vicende sospese al punto da indurre alla lettura immediata degli altri.

    gesagt am 

  • 2

    *Non ho l'etá*

    Per quanto sia dell'opinione che in svariati casi si possa trarre una bella esperienza anche da libri per ragazzi, o comunque per fasce d'etá minori, in questo caso mi ripetevo che *non ho l'etá* per ...weiter

    Per quanto sia dell'opinione che in svariati casi si possa trarre una bella esperienza anche da libri per ragazzi, o comunque per fasce d'etá minori, in questo caso mi ripetevo che *non ho l'etá* per affrontarè una lettura che non mi ha coinvolta per niente. La storia é troppo prolissa, lenta, poco avvincente e mi mette molto in difficoltà recensirlo data la mia perplessità circa il target a cui é rivolto questo testo. Bah, magari anche a 13 anni mi avrebbe annoiato...di sicuro ho faticato tanto per portare al termine la lettura e certamente non leggeró gli altri due volumi. La noia mi ucciderebbe.

    gesagt am 

  • 0

    Cuore d'inchiostro

    In libreria, colpita dalla trama avvincente e super mega fantasiosa, ho deciso di salvare il nome di questo libro.
    Ho abbandonato il tutto a pag 140..quando ho avuto l'impressione di aver letto minimo ...weiter

    In libreria, colpita dalla trama avvincente e super mega fantasiosa, ho deciso di salvare il nome di questo libro.
    Ho abbandonato il tutto a pag 140..quando ho avuto l'impressione di aver letto minimo 2000 pagine. Lento, pesante e non mi ha coinvolto per nulla!
    Peccato! :/

    gesagt am 

  • 3

    Leeeeeenttttooooo...

    3 stelle e mezzo
    Avevo aspettative altissime per questo libro, tutti lo acclamano, tutti lo amano, tutti lo portano nel cuore. Beh… ecco che mi tocca, di nuovo, il ruolo di pecora nera che va controco ...weiter

    3 stelle e mezzo
    Avevo aspettative altissime per questo libro, tutti lo acclamano, tutti lo amano, tutti lo portano nel cuore. Beh… ecco che mi tocca, di nuovo, il ruolo di pecora nera che va controcorrente!
    Anche se non mi è affatto dispiaciuto, tutto sommato.
    Questo libro è molto bello. L’idea di un libro in un libro è geniale! È un racconto pieno di magia e avventura, un racconto che ogni ragazzino che si approccia alla lettura e al Fantasy dovrebbe leggere. Ammetto che la Funke ha tratteggiato i suoi personaggi alla perfezione, ho adorato Mo e l’acida Elinor e ovviamente ho fatto il tifo, fino alla fine, per Dita di Polvere. Il fatto di avere in un libro del genere un personaggio che oscilla sempre tra azioni giuste e azioni sbagliate, in un mix di rimpianto, rabbia, senso di colpa e affetto, ha dato l’impronta giusta alla storia! Per contro, non ho apprezzato fino alla fine Maggie, che oscilla sempre tra capricci di bambina (qual è) e un coraggio da leone, Capricorno mi è sembrato una barzelletta messa lì, tanto per avere il cattivone di turno, infatti, durante la lettura risaltano di più i suoi scagnozzi che Capricorno stesso e, sinceramente, anche Farid mi è risultato alquanto sciapo (ma molto probabilmente, adesso, è il mio lato pignolo a parlare). Quindi, tutto sommato, la storia, tra alti e bassi, non è male.
    Secondo me il grandissimo difetto di questo libro è la narrazione, il modo di scrivere dell’autrice, che è molto descrittivo (ma questo per me non è affatto un difetto, anzi!) e risulta però troppo lento.
    Lento, lento, lentissimo!
    Tanto che ho dovuto fare diverse piccole pause prima di rimettermi a leggere, cosa che nel momento dedicato alla lettura io non faccio mai! A pagina 100 ancora la situazione non si era evoluta minimamente, i personaggi stavano lì tutti quasi immobili, mentre i capitoli scorrevano. Poi finalmente qualcosa cambia,la storia ingrana, ma la lentezza, e quindi, la pesantezza, è rimasta fino alla fine. Leggere questo libro, almeno per me, è stata un’opera di concentrazione assurda! Mi stancavo con una facilità infinita. Pur amando molto le descrizioni e uno stile narrativo corposo, mi sono resa conto che questo libro avrebbe reso di più, se i capitoli fossero stati resi più leggeri! Insomma sono arrivata alla fine solo perché non ho l’età di Maggie da un bel po’. Fossi stata una 12enne, ma anche una 14enne, conoscendomi avrei mollato il libro al 3°capitolo!
    (Si, quando ero più giovane e spensierata non mi facevo problemi a mollare una lettura su due piedi, confesso…)
    In tutta sincerità, non so se continuerò la serie.

    gesagt am 

  • *** Dieser Kommentar enthält Spoiler! ***

    3

    Tra tanti libri questo era l'ultimo da cui mi aspettavo una delusione. La trama mi ha sempre attirata e ho voluto aspettare il "momento giusto" per leggerlo convinta che sarei stata rapita dalle sue p ...weiter

    Tra tanti libri questo era l'ultimo da cui mi aspettavo una delusione. La trama mi ha sempre attirata e ho voluto aspettare il "momento giusto" per leggerlo convinta che sarei stata rapita dalle sue pagine, l'avrei portato a termine nell'arco di pochi giorni per poi correre qui a mettere 5 stelline. Purtroppo per me si è rivelato l'esatto opposto. L'idea di far prendere vita ai personaggi di un libro era accattivante, mi aspettavo grandi cose perchè effettivamente i primi capitoli (quando Dita di Polvere arriva in piena notte a casa di Mo e Meggie) mi sono piaciuti ma poi da quando sono arrivati al villaggio di Capricorno (con questi fantomatici cattivi che a me facevano più ridere che paura) fino alla fine del libro l'ho trovato banale, ripetitivo e scontato. Anche i personaggi principali non mi hanno regalato emozioni, l'unico che meritava qualche descrizione in più era Dita di Polvere ma evidentemente l'autrice ha preferito dilungarsi su una vicenda stagnante piuttosto che velocizzare il tutto. Della stessa autrice ho preferito di gran lunga "Il re dei ladri" anche se è un titolo meno famoso. Peccato perchè l'idea era una delle più originali che abbia mai letto, do 3 stelline solo per questo.

    gesagt am 

Sorting by