Trattato sulla tolleranza

Di

Editore: Editori Riuniti

4.0
(747)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 159 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8835957001 | Isbn-13: 9788835957003 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , eBook

Genere: Storia , Filosofia , Scienze Sociali

Ti piace Trattato sulla tolleranza?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
La battaglia per la tolleranza non fu facile a vincersi. Il merito delrazionalismo settecentesco e degli illuministi francesi sta nell'averlacondotta con la più grande decisione, senza esitare di fronte ai colossidell'autorità e della tradizione, di fronte ai poteri di una gerarchia che siaffermava spirituale e di un governo che si proclamava ed era assoluto, confiducia illimitata nella propria forza intellettuale e morale. La portata diquesta battaglia superò largamente la semplice rivendicazione e attuazione diun nuovo e più moderno regime nelle relazioni tra lo Stato e la Chiesa. Fu unavittoria del razionalismo moderno contro l'oscurantismo della Controriforma,il punto culminante di uno svolgimento di pensiero partito dal Rinascimento.
Ordina per
  • 3

    Tutt'altro che scontato (a noi sembra scontato, ma non a tutti e non sempre!). C'erano voluti quasi tre secoli di guerre di religione per arrivare ad almeno una parvenza di tolleranza, e anche questa ...continua

    Tutt'altro che scontato (a noi sembra scontato, ma non a tutti e non sempre!). C'erano voluti quasi tre secoli di guerre di religione per arrivare ad almeno una parvenza di tolleranza, e anche questa arrivò per sfinimento dei “lottatori”, ma non ovunque. E probabilmente la tolleranza religiosa poteva esistere allora solo con l’“eclissi del sacro”. Ma l’intolleranza non è solo di matrice religiosa, può essere invece di natura ideologica – XX secolo docet, ma prima ancora i furori giacobini all’indomani di Voltaire-, ovvero con l’ideologia che ha sostituito il sacro. Come una religione “forte”, monoteistica, fondamentalista, così un’ideologia totalitaria è fanaticamente intollerante e violenta.
    Rimane solo lo spazio sacro, in interiore homine, ove avviene il dialogo della persona con la divinità, che se riconosciuto sacro per tutti può essere fondamento e garanzia di tolleranza, rispetto reciproco, dialogo tra le persone…

    ha scritto il 

  • 4

    La tolleranza rende possibile la convivenza civile

    Voltaire è un pensatore e uno scrittore brillante, capace di esporre il suo pensiero in modo limpido e ironico, e di dare il meglio di sé quando si batte per una causa che ritiene giusta o contro quel ...continua

    Voltaire è un pensatore e uno scrittore brillante, capace di esporre il suo pensiero in modo limpido e ironico, e di dare il meglio di sé quando si batte per una causa che ritiene giusta o contro quello che gli appare un torto. È il caso del Trattato sulla tolleranza, scritto nel 1763 sull’onda di un fatto di cronaca, per opporsi a un processo farsesco e a una condanna ingiusta, dettati dal fanatismo religioso e dall’intolleranza. Da illuminista quale è, non c’è nulla che Voltaire detesti più del fanatismo, che spegne la ragione e porta a commettere gli atti più sconsiderati. Il fatto d cronaca si fa allora occasione per allargare il discorso e perorare la causa della tolleranza e della ragione contro ogni fanatismo. Voltaire si rifà a Locke e a Bayle e sostiene che non tutto ciò che possiamo considerare errore vada trasformato in un crimine. La tolleranza è ciò che rende possibile la convivenza fra le persone più diverse, fra cristiani e musulmani, fra cattolici e protestanti e fra tutte le varie innumerevoli sette religiose, anche se ciascuno crede che gli altri sbaglino. La tolleranza è la possibilità di appartenere tutti alla stessa comunità politica e civile, e nello stesso tempo su ogni altro piano, religioso in primis, avere appartenenze diverse, e fare ciascuno liberamente a modo proprio, lasciandosi in pace vicendevolmente.

    ha scritto il 

  • 4

    Voltaire offre tanti spunti di riflessione con il suo trattato sulla tolleranza, discostando nettamente la moralità dalla religione, sostenendo che esser tolleranti è invece conveniente per l'essere u ...continua

    Voltaire offre tanti spunti di riflessione con il suo trattato sulla tolleranza, discostando nettamente la moralità dalla religione, sostenendo che esser tolleranti è invece conveniente per l'essere umano, il quale deve capire con la propria ragione quanto sia nettamente più fruttuoso e lodevole comportarsi secondo etica, certo del suo agire privo di influenze ed obblighi esterni.

    Voto: 8-/10

    ha scritto il 

  • 4

    Illuminante

    Si parte da un fatto di cronaca e si analizza la tolleranza nella maniera più completa possibile seguendo la sua storia e i suoi tratti fondamentali facendone apprezzare il valore.
    In alcuni tratti fo ...continua

    Si parte da un fatto di cronaca e si analizza la tolleranza nella maniera più completa possibile seguendo la sua storia e i suoi tratti fondamentali facendone apprezzare il valore.
    In alcuni tratti forse un po' troppo severo con il cristianesimo.

    ha scritto il 

Ordina per