Un pezzo da galera

Di

Editore: Rizzoli (BUR, 586)

4.0
(229)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 209 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8817135860 | Isbn-13: 9788817135863 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Pier Francesco Paolini

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace Un pezzo da galera?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Prima di diventare...

    ...il massimo dirigente della divisione discografica di una delle maggiori multinazionali degli Stati Uniti d'America Walter F. Starbuck è stato (in ordine inverso): un galeotto, coinvolto nello scand ...continua

    ...il massimo dirigente della divisione discografica di una delle maggiori multinazionali degli Stati Uniti d'America Walter F. Starbuck è stato (in ordine inverso): un galeotto, coinvolto nello scandalo Watergate in qualità di consigliere di Nixon, delatore nell'ambito della caccia alle streghe di McCarthy, dipendente pubblico, uno degli organizzatori logistici del processo di Norimberga, iscritto al Partito Comunista d'America, studente di Harward, figlioccio di un miliardario e figlio di un autista e di una cuoca ucraini. Tra i tanti fatti meravigliosamente inventati da Vonnegut, nel passato di Starbuck troviamo due cose vere (oltre naturalmente ai fatti storici più conosciuti): il massacro di un gruppo di scioperanti e la figura di un sindacalista storico, sullo sfondo la condanna a morte di Sacco e Vanzetti. Riassumere la trama di questo romanzo è pressoché impossibile, ma è una trama divertente, ironica, a tratti surreale, scorrevole e coerente. Starbuck è, per sua stessa ammissione, un uomo mediocre oppure no, è solo impotente. Vonnegut ci racconta una storia da ridere, ma sotto sotto fa appello alla nostra capacità di indignarci: questo è quello che successo, vi sembra una bella cosa? Vi state indignando? Come potete averlo ignorato fino ad ora?

    ha scritto il 

  • 4

    Ho piacevolmente scoperto che mi piace assai come scrive questo autore.
    La trama non mi ha entusiasmato, ma 4 stellette sono d'obbligo comunque.
    Leggerò sicuramente Mattatoio 5.
    P.S. Siate sempre gent ...continua

    Ho piacevolmente scoperto che mi piace assai come scrive questo autore.
    La trama non mi ha entusiasmato, ma 4 stellette sono d'obbligo comunque.
    Leggerò sicuramente Mattatoio 5.
    P.S. Siate sempre gentili con il prossimo, non sapete chi avete davanti :-D

    ha scritto il 

  • 3

    Forse non è il romanzo migliore di KV che io abbia letto e devo leggerne ancora altri.
    Breve storia del sistema economico-politico degli USA o manuale di istruzioni per spogliare ideali e aspirazioni ...continua

    Forse non è il romanzo migliore di KV che io abbia letto e devo leggerne ancora altri.
    Breve storia del sistema economico-politico degli USA o manuale di istruzioni per spogliare ideali e aspirazioni degli aspetti più trasognati e magici?

    ha scritto il 

  • 4

    "Anche adesso, alla dolorosa età di sessantasei anni, mi sento sciogliere quando incontro qualcuno che ancora ritiene possibile che la popolazione della terra formi un giorno un'unica grande famiglia: ...continua

    "Anche adesso, alla dolorosa età di sessantasei anni, mi sento sciogliere quando incontro qualcuno che ancora ritiene possibile che la popolazione della terra formi un giorno un'unica grande famiglia: la Famiglia dell'Uomo. [...] Credo tutt'ora che pace, benessere e felicità siano traguardi in qualche modo raggiungibili. Sono uno sciocco." (p. 49)

    ha scritto il 

  • 0

    Vai a fare il baby-sitter e sai già che non c'è
    birra, e va beh

    arrivi e stanno mangiando: vuoi mangiare?
    (tu allora dai un'occhiata alla tavola e ci

    sono delle svizzere: uhmmmm ti dici)
    volentieri, ...continua

    Vai a fare il baby-sitter e sai già che non c'è
    birra, e va beh

    arrivi e stanno mangiando: vuoi mangiare?
    (tu allora dai un'occhiata alla tavola e ci

    sono delle svizzere: uhmmmm ti dici)
    volentieri, grazie

    e ti mangi una svizzera
    poi la padrona di casa va via e tu rimani a casa

    provi a mettere su un film ma niente i due pargoli
    adesso cosa facciamo? mica giocheremo coi soldatini

    no eh
    per disperazione ti fai un caffè apri il frigo

    fa' che ci sia latte fresco latte fresco
    apri il frigo e hanno vino in cartone e latte

    sissignore latte che scade in febbraio
    freschissimo

    bene bene
    poi il film finalmente va

    bene
    la volpe e la bambina

    ha scritto il 

  • 4

    non all'altezza dei capolavori di questo genio, ma come già detto da qualcun altro questo libro contiene delle autentiche perle. intanto il prologo, che è un racconto a sè e che da solo vale il prezzo ...continua

    non all'altezza dei capolavori di questo genio, ma come già detto da qualcun altro questo libro contiene delle autentiche perle. intanto il prologo, che è un racconto a sè e che da solo vale il prezzo. poi tra le pagine un po' stanche ecco all'improvviso dei brani indimenticabili. come la novella sul pianeta in cui il crimine peggiore è l'ingratitudine e la pena per chi se ne macchia è la defenestrazione. alla fine il protagonista viene condannato per ingratitudine e lo sapete quali sono le sue ultime parole prima di venire buttato giù dalla finestra? graziemiiiiiiiillleeeeeeee.
    Grazie a te Kurt.

    ha scritto il 

  • 5

    "Mary Kathleen O'Looney non era l'unica dama delle sporte d'America. Interi cenciosi reggimenti ne eran stati prodotti accidentalmente, e senza alcun immaginabile scopo, dalla gran macchina dell'econo ...continua

    "Mary Kathleen O'Looney non era l'unica dama delle sporte d'America. Interi cenciosi reggimenti ne eran stati prodotti accidentalmente, e senza alcun immaginabile scopo, dalla gran macchina dell'economia. Un altro settore di questa stessa macchina sputava criminali incalliti di dieci anni, drogati e bruti e molti altri esseri cattivi."

    ha scritto il 

Ordina per