Uomini e topi

Di

Editore: Bompiani

4.2
(5440)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Svedese , Olandese , Portoghese , Turco , Catalano , Danese

Isbn-10: 8845250083 | Isbn-13: 9788845250088 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Cesare Pavese

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Scienze Sociali

Ti piace Uomini e topi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
E' la storia tragica e violenta di due braccianti che lavorano in un ranch della California, il grande Lennie, gigante buono e irresponsabile, e il saggio George, guida e sostegno dell'amico nella vana resistenza alla miseria del mondo.
Ordina per
  • 5

    Steinbeck riesce ad emozionarmi come soli pochi autori riescono a farlo. Brutale e incisivo, ma è un libro che ti rimane dentro. Steinbeck riesce a farti percepire la realtà vissuta dai protagonisti c ...continua

    Steinbeck riesce ad emozionarmi come soli pochi autori riescono a farlo. Brutale e incisivo, ma è un libro che ti rimane dentro. Steinbeck riesce a farti percepire la realtà vissuta dai protagonisti come se la si vivesse in prima persona: lavorare tra i campi, gli altri contadini e la visione utopica di George e di Lennie di avere tanti conigli solo per poter allontanarsi seppur con il pensiero dall'amata realtà.

    ha scritto il 

  • 5

    "Allora dimmi come dicevi prima"
    "Dimmi cosa?"
    "Come sono gli altri e come siamo noi"
    George disse: " Gente come noi non ha famiglia. Raccolgono una paga e poi la sprecano. Non hanno nessuno al mondo ...continua

    "Allora dimmi come dicevi prima"
    "Dimmi cosa?"
    "Come sono gli altri e come siamo noi"
    George disse: " Gente come noi non ha famiglia. Raccolgono una paga e poi la sprecano. Non hanno nessuno al mondo che gli importi di loro..."
    "Ma noi no" gridò Lennie felice. "Dì come siamo noi, ora"
    George tacque un istante. "Ma noi no" disse.
    "Perchè..."
    "Perchè io ho te te e..."
    " E io ho te. Ci siamo tutti e due, e c'importa qualcosa di noi, ecco perché", gridò Lennie trionfalmente.

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante ed appassionante storia della campagna americana, forse non troppo diversa dalla nostra, ma sicuramente più reale e meno romanzata di quella che certi film vorrebbero farci credere.
    A me ...continua

    Interessante ed appassionante storia della campagna americana, forse non troppo diversa dalla nostra, ma sicuramente più reale e meno romanzata di quella che certi film vorrebbero farci credere.
    A me è piaciuto, non l'ho trovato eccezionale, ma sicuramente molto bello, da consigliare.

    ha scritto il 

  • 5

    Frankenstein in California

    Il mito di Frankenstein rivive nelle pagine di Steinbeck, trasportato nella California della Grande Depressione tra le masse di disperati alla ricerca di un lavoro, alimentata dal sogno della piccola ...continua

    Il mito di Frankenstein rivive nelle pagine di Steinbeck, trasportato nella California della Grande Depressione tra le masse di disperati alla ricerca di un lavoro, alimentata dal sogno della piccola proprietà.
    Poche pagine intense, intrise di umanità e tristezza, crudeltà e amicizia, razzismo e solidarietà.
    Il messaggio centrale è che l'uomo ha speranza di sopravvivere solo se condivide la propria esistenza con altri uomini: “«Un uomo ammattisce se non ha qualcuno. Non importa chi è con lui, purché ci sia. Vi so dire,» esclamò, «vi so dire che si sta così soli che ci si ammala.»”.
    L’essenza dell’etica moderna è proprio questa, nulla vale la vita di un uomo se non è vissuta con gli altri, in armonia con gli altri, rinunciando al proprio egoismo.
    Bellissima la traduzione di Cesare Pavese

    ha scritto il 

  • 4

    Letteratura con la L maiuscola!

    America :Grande Depressione. Qui due braccianti stagionali,George scaltro lavoratore e tutore del gigante Lenny, buono con la mente di un bambino, emigrano di ranch in ranch alla ricerca di una paga e ...continua

    America :Grande Depressione. Qui due braccianti stagionali,George scaltro lavoratore e tutore del gigante Lenny, buono con la mente di un bambino, emigrano di ranch in ranch alla ricerca di una paga e del "sogno" di una terra propria. Un bellissimo libro breve e avvolgente: amicizia, solitudine sacrifici e abnegazione. Tutta l'amarezza della vita nel destino inevitabile per quegli individui pieni di buona volontà ma che finiscono immancabilmente con l'essere travolti dagli eventi.
    Il finale, dissacrante e drammatico, colpisce nel profondo e suggella un piccolo capolavoro di grande letteratura.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    "...E noi vivremo del grasso della terra"

    E' il racconto di un sogno, o meglio è il racconto di come ci si possa aggrappare ad un sogno per andare avanti. Siamo negli anni bui della Grande Depressione americana (oppure potremmo essere nei gio ...continua

    E' il racconto di un sogno, o meglio è il racconto di come ci si possa aggrappare ad un sogno per andare avanti. Siamo negli anni bui della Grande Depressione americana (oppure potremmo essere nei giorni nostri, chissà!). E' il racconto di un'amicizia (Lennie e George) portata fino agli estremi; è anche il racconto di come spesso la vita sia dura ed ingiusta verso gli indifesi e i deboli.
    "Come talvolta avviene, un attimo discese e si librò e durò molto più che un attimo. E il suono tacque e il movimento tacque, per molto molto più che un attimo.
    Poi gradualmente il tempo si ridestò e riprese a trascorrere lento."

    ha scritto il 

  • 0

    Rude, tough dialogues. Poignant statement of human loliness. Isolated and rootless existence of the itinerants. Very incisive novella.
    Reading the Introduction is recommended.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per