Vento di magia

Di

Editore: Salani

3.8
(522)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 288 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8862560125 | Isbn-13: 9788862560122 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Disponibile anche come: Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy , Adolescenti

Ti piace Vento di magia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Lei è Kate: tutti la considerano una strega. Forse per quegli strani occhi a mandorla di un azzurro chiaro, trasparente come cristallo; o per li viso d'alabastro, incorniciato da capelli neri e lucenti, lunghissimi. Lui, Jarrod, sente immediatamente luna forte attrazione per lei, e nello stesso tempo un'inquietudine che lo spinge ad allontanarsi. Non capisce, è confuso; ma Kate sa, Kate lo vede. Al pari di lei Jarrod possiede il dono, ma non ne è consapevole. E dotato - e maledetto - da un potere immenso, che non sa come controllare. Ora il potere di Jarrod sta crescendo a dismisura e rischia di travolgerlo. Kate sospetta che all'origine ci sia un potentissimo sortilegio, che affonda le sue radici fin un tempo e in luogo lontano; ma non sa come fermarlo, come salvare la vita di Jarrod. Non c'è altra scelta: entrambi devono fare appello ai propri poteri e opporli all'artefice di quel male millenario che da secoli incombe su di lui.
Ordina per
  • 3

    carino

    Avevo questo libro nella mia libreria da tempo immemore, e molte volte l'ho preso e poi riposto, finalmente l'ho letto.
    Vento di magia è un romanzo carino, scorrevole e per chi si addentra nei meandri ...continua

    Avevo questo libro nella mia libreria da tempo immemore, e molte volte l'ho preso e poi riposto, finalmente l'ho letto.
    Vento di magia è un romanzo carino, scorrevole e per chi si addentra nei meandri della magia, scopre quanto questo genere possa essere interessante e intrigante, soprattutto se si combina con una simil storia d'amore, questo è il testo giusto.
    Per me invece veterana, ha lasciato quel tipico sapore dell'incompiuto, che sia chiaro, il libro termina, con il suo bel finale, non ha seguiti che io sappia e soprattutto si lascia leggere che è una bellezza. In parte mi ha ricordato altri romanzi, come Outlander, che non ho ancora letto, ma che prima o poi riuscirò a farlo. Vi starete domandando cosa può riportarmi alla memoria, forse il viaggio a ritroso nel tempo, ma a parte questo, sicuramente ci saranno tanti libri che ho letto, e che al momento non ricordo i titoli.
    Comunque tornando a Kate e Jarrod, protagonisti del libro, sono due ragazzi con una storia alle spalle molto interessante. Kate, sa di essere una strega, possiede il cosiddetto dono, a differenza di Jarrod che neofita, non le crede inizialmente, e soprattutto è scettico, fino a quando non si giunge al punto di rottura, nella quale o accetti la tua natura oppure non riuscirai a capire gli eventi passati, presenti e futuri. Un viaggio nel passato, tornare indietro, verso un periodo storico, il Medioevo, che può cambiare completamente il percorso di una famiglia che vive sotto l'effetto di una potente maledizione.
    Due personaggi contemporanei che sbalzati nel tempo, dovranno fare i conti con uno stile completamente diverso dal loro punto di vista.
    Non solo una storia alla ricerca del passato, ma anche una trama fatta dei classici colpi di testa, colpi di fulmine, gelosie e magari piccoli incantesimi.
    Quindi che dirvi, oltre al consigliarvelo... riusciranno i nostri eroi a sconfiggere la maledizione?
    http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/2016/10/trame-e-opinioni-vento-di-magia-di.html

    ha scritto il 

  • 3

    Approfondire fa sempre bene, scrittori... ricordatevelo!

    Esotico e avventuroso, questo libro è una piacevole ventata calda nel panorama fantasy.
    La storia è semplice ma molto ben congeniata.
    Kate è una strega, lo sa da quando è piccola, vive in una cittadin ...continua

    Esotico e avventuroso, questo libro è una piacevole ventata calda nel panorama fantasy.
    La storia è semplice ma molto ben congeniata.
    Kate è una strega, lo sa da quando è piccola, vive in una cittadina in mezzo alla foresta, a contatto con la natura e le sue energie. Kate ha un dono magico e ne va fiera, anche se non è socialmente una delle studentesse più quotate, anzi, è un’emarginata. Ma questa per lei non è una macchia da far scolorire in tutti modi, il suo status le permette di non attirare attenzioni e di proteggere il suo preziosissimo dono. Quando però nella scuola arriva Jarrod tutto cambia. Anche lui ha un dono, ma pur essendo un dono molto potente lo rifiuta e invece di farlo fiorire cerca di reprimerlo, questo da vita a strani fenomeni ed a una serie di incidenti catastrofici. Per Kate è impensabile non coltivare la magia, il comportamento di Jarrod la irrita e la affascina al tempo stesso, tanto che insieme i due dovranno affrontare un viaggio nel tempo per distruggere una terribile maledizione.
    La storia è carinissima, simpatica e semplice. Da subito il lettore è coinvolto e da subito si rimane affascinati dai protagonisti. La forza di Kate è dirompete, quella di Jarrod invece sembra inesistente, ma invece se risvegliata alle giuste condizioni, è altrettanto forte e costante.
    L’avventura medioevale dei due ragazzi è stata molto carina, ma anche troppo veloce, insomma, dalla seconda metà del libro la Curley mette il turbo ed è un peccato! Non da tempo, ne modo, al lettore di conoscere a fondo, gli altri personaggi. Il malvagio Rhauk è molto poco caratterizzato e la sfida con Jarrod si conclude con troppa facilità.
    Insomma altre 100 pagine non avrebbero per niente guastato, anzi!

    ha scritto il 

  • 3

    E' un libro scorrevole, leggero, con una trama ben pensata ma poco sviluppata, basato molto su stereotipi, sia nella prima parte, quella ambientata nell'epoca attuale, sia in quella ambientata nel med ...continua

    E' un libro scorrevole, leggero, con una trama ben pensata ma poco sviluppata, basato molto su stereotipi, sia nella prima parte, quella ambientata nell'epoca attuale, sia in quella ambientata nel medioevo. La narrazione è in prima persona, dal punto di vista di entrambi i protagonisti, alternandola ad ogni capitolo. La prima parte non mi è dispiaciuta, prometteva bene, invece la seconda è all'acqua di rose, ambientata in modo pallido. Non lo sconsiglio ma c'è di meglio.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Quando la sfiga è di famiglia...

    3 stelle e mezzo

    La prima cosa che mi viene in mente pensando a questo libro è: Classico.
    Ma non nel senso negativo del termine. Probabilmente, se l’avessi letto tredici anni fa, l’avrei sicuramente a ...continua

    3 stelle e mezzo

    La prima cosa che mi viene in mente pensando a questo libro è: Classico.
    Ma non nel senso negativo del termine. Probabilmente, se l’avessi letto tredici anni fa, l’avrei sicuramente apprezzato di più, ma ciò non toglie che sia un buon fantasy alla vecchia maniera.
    La trama è abbastanza lineare, senza contare il depistaggio alla Timeline, che rimescola le carte in tavola. Anche se avrei preferito una maggiore descrizione su questo piccolo particolare del viaggio del tempo. A parte la puzza, la povertà e le brutte maniere, non vengono descritti molti dettagli dell’epoca.
    Ma andiamo con ordine.
    Kate è, quella che oggi potremmo comunemente definire, una strega. No, non lancia sfere di fuoco, non controlla gli elementi e non si trasforma in animali strani. Il suo potere è più psicologico, dato che è in grado di avvertire le emozioni degli altri. Non ha una vera e propria storia di famiglia; non conosce suo padre, sua madre l’ha mollata dalla nonna (a sua volta una strega) e vive con lei da parecchio tempo ed è per questo non ha dei veri e propri amici (a parte una), dato che viene etichettata come la strana. Ma no nonostante l’aspetto strambo e fragile è molto forte e indipendente.
    Jarrod è tutto il contrario. E non nel senso positivo. Vuole integrarsi a tutti i costi, si lascia trascinare dagli eventi, non prende mai una posizione e il suo albero genealogico è più grande di una sequoia. E ha tutto quello che Kate vorrebbe: una storia e dei poteri spaventosi che ovviamente non sa controllare e che aborra fin da subito.
    Lui? Un mago?
    Ahahah
    Inoltre, possiede anche tutto quello che Kate non cerca.
    Ovvero una sfiga da paura a causa di una maledizione gettata sulla sua famiglia fin dal Medioevo.
    Morale della favola?
    I due sono subito attratti l’uno dall’altra, ma l’incredibile personalità di Jarrod equivale a una formica abbrustolita e per questo Kate non sa mai se rivelargli o meno i suoi sentimenti. Perché manda fin troppi messaggi contrastanti questo genio.
    Tuttavia, si ritrovano uniti in un’epica impresa per salvare la famiglia di quest’ultimo: ovvero tornare indietro nel tempo e impedire che la sua famiglia sia maledetta.
    Ovviamente Kate è eccitatissima dalla faccenda, dato che si prepara a questo da tutta una vita, mentre Jarrod… Beh, inizialmente non fa una vera e propria bella figura.
    Eppure, quando i due conosceranno Rauk, un mago terribilmente potente che proverà un’insana attrazione per Kate, Jarrod tira fuori il cavernicolo che è in lui e deciderà di prendere in mano la situazione.
    Anche se…
    Beh, dico solo che il loro viaggio è stato inutile per quanto riguarda la famiglia, ma almeno Jarrod si salva.
    Il libro in sé mi è piaciuto, ma devo ammettere che non mi ha colpito più di tanto. A parte la faccenda del vino, il resto era sulla stessa linea d’onda di un elettrocardiogramma piatto. Tuttavia lo consiglio agli amanti del genere. È una piccola perla che vale la pena leggere in un pomeriggio afoso.

    ha scritto il 

  • 5

    Questo è uno dei mie libri preferiti.. l'ho letto una decina di anni fa e riletto poi più volte. È un libro fantasy adatto per adolescenti e non.... la protagonista è una giovane strega che si innamor ...continua

    Questo è uno dei mie libri preferiti.. l'ho letto una decina di anni fa e riletto poi più volte. È un libro fantasy adatto per adolescenti e non.... la protagonista è una giovane strega che si innamora di un nuovo ragazzo giunto in paese con una storia familiare molto drammatica... i due sono legati indissolubilmente dal destino e dalla magia che li porterà a viaggiare nel tempo e a scoprire cosa avvolge di mistero il loro passato..... sono sentitimentalmente legata a questo libro lo trovo veramente emozionante.

    ha scritto il 

  • 4

    L'avevo letto in biblioteca quasi 10 anni fa e me ne ero innamorata. E' vero che a volte e un po' "tirato via" nel senso che alcuni aspetti della trama e dei personaggi avrebbero potuto meritare più s ...continua

    L'avevo letto in biblioteca quasi 10 anni fa e me ne ero innamorata. E' vero che a volte e un po' "tirato via" nel senso che alcuni aspetti della trama e dei personaggi avrebbero potuto meritare più spazio ma devo dire che mi piace ancora :P
    Carina la storia, un po' più umana dei fantasy tutti luccichio di oggi con ragazzini superpopolari e strafighi.
    E' una storia per ragazzi ma rimane tra i miei preferiti!
    Consigliato per chi cerca una lettura leggera e scorrevole.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    E' stata una lettura piacevole, certo non un capolavoro mondiale, ma si lascia leggere tranquillamente e velocemente.
    La scrittura è molto scorrevole e in prima persona. Leggere dal punto di vista di ...continua

    E' stata una lettura piacevole, certo non un capolavoro mondiale, ma si lascia leggere tranquillamente e velocemente.
    La scrittura è molto scorrevole e in prima persona. Leggere dal punto di vista di Jarrod e di Kate mi è piaciuto ma....dire che li ho amati e mi sono rimasti dentro...è un pò troppo.
    Si lasciano leggere, certo, ma non sono protagonisti di cui ti puoi ricordare anche un dopo un tot di anni.
    Però devo dire che mi sono piaciuti entrambi, molto umani, molto adolescenti e, cosa principale, nessuno dei due è chissà chi!!!!
    Kate.... con il suo non arrendersi mai.
    Jarrod.... con la sua paura e il suo scetticismo mi è piaciuto (anche se non sopportavo come trattava Kate a scuola!)...quello che voglio dire è che dopo che Kate gli ha rivelato che lui aveva il potere di controllare gli elementi atmosferici, non ha detto quello che di solito può capitare nei fantasy "Davvero?! Allora sono figo e forte!!!*o*" no, ha pensato "Questa è pazza! Facciamo finta di niente altrimenti la ricoverano al reparto di psichiatria! -_-' "
    Voglio dire....finalmente qualcuno con una reazione del tutto umana!!!!
    Rhauk....ad un certo punto della narrazione, mi era venuto il dubbio che fosse la vittima dei fratelli ma poi quando ho visto come ha ingannato Kate per farla rimanere con lui...beh, non vedevo l'ora che Jarrod l'ammazzasse!!!

    Ecco, se devo dire perchè mi è piaciuto il libro (anche se è molto ingenuo) è perchè ho sentito i protagonisti veramente umani, non una montatura dello scrittore, ma dei veri adolescenti con le paure, scetticismo, testardaggine veramente umane e non "fantasy"

    ha scritto il 

Ordina per