War Horse

By

Publisher: Egmont Childrens Books

4.1
(205)

Language: English | Number of Pages: 208 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) French , Chi traditional , Spanish , Italian , Catalan

Isbn-10: 1405215879 | Isbn-13: 9781405215879 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , School & Library Binding , Others , Audio CD , eBook

Category: Fiction & Literature , History , Pets

Do you like War Horse ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
The story of a friendship lasting through the toughest of tests. Through the eyes of the war horse, Joey, Michael Morpurgo tells the moving and powerful story of survival on the Western Front.
Sorting by
  • 5

    mi è piaciuto moltissimo perché ADORO i cavalli e questo libro parla di un ragazzino che si è sacrificato all’esercito,litigato con i suoi genitori per salvare il suo magnifico stallone dalla guerra e ...continue

    mi è piaciuto moltissimo perché ADORO i cavalli e questo libro parla di un ragazzino che si è sacrificato all’esercito,litigato con i suoi genitori per salvare il suo magnifico stallone dalla guerra e dalla morte.
    Gli assegno 5 stelline e la frase significativa è:“Combattono una guerra senza conoscerne le ragioni. Non è una cosa da pazzi?
    Come fa un uomo a uccidere un altro uomo senza sapere neppure perché lo sta facendo, a parte il fatto che l’altro indossa un'uniforme diversa dalla sua e parla un’altra lingua?”

    Lisa Marie - prima media

    said on 

  • 2

    Trovo che questo libro, per quanto ben scritto e scorrevole, non aggiunga veramente niente al panorama letterario, se non il fatto di avere come voce narrante un cavallo.
    Ma a quello ci aveva già pens ...continue

    Trovo che questo libro, per quanto ben scritto e scorrevole, non aggiunga veramente niente al panorama letterario, se non il fatto di avere come voce narrante un cavallo.
    Ma a quello ci aveva già pensato il film "Spirit, cavallo selvaggio" e secondo me ci era riuscito anche meglio...

    said on 

  • 5

    Da leggere? Oh santo cielo si!!!!

    Quando ho finito faticosamente un libricino di poche pagine, di un genere a me particolarmente congeniale, pensavo di non aver voglia di leggere in generale. Quando poi ho visto che toccava a questo, ...continue

    Quando ho finito faticosamente un libricino di poche pagine, di un genere a me particolarmente congeniale, pensavo di non aver voglia di leggere in generale. Quando poi ho visto che toccava a questo, avendo già visto il film mi sono scoraggiata ulteriormente. Un po' come quando mangi troppa Nutella, finisce per stomacarti. Ho dovuto invece ricredermi. Il libro è stato a dir poco ipnotico e l'ho letteralmente divorato nel giro di pochissime ore di lettura. Il punto di vista narrativo del cavallo è stato poetico, romantico ed appassionante. Poter vedere il mondo in guerra con gli occhi di un cavallo.. vedere le persone per quello che erano e non per quale uniforme portavano.. wow.. Unico svantaggio è stato piangere in continuazione, tipo ogni venti pagine giù il pianto a fiumi..

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    0

    戰爭真是太無常了

    CH 5
    P. 61 他倒是從來沒有用棍子教訓過我,也不曾對我大發雷霆。事實上,當他刷理我的時候,我甚至感覺倒他還滿喜歡我的。當然,我對他有一定程度的尊敬,那是基於畏懼,而不是愛。

    很照顧喬伊的尼寇斯上尉掛了QQ

    CH 7
    P. 86 騎兵華倫並不是一位好的騎士,從他第一次騎到我身上我就知道了。他的身體永遠十分緊繃,壓到馬鞍上的重量很大,好像一袋馬鈴薯被丟到我背上一樣。他既沒有柏 ...continue

    戰爭真是太無常了

    CH 5
    P. 61 他倒是從來沒有用棍子教訓過我,也不曾對我大發雷霆。事實上,當他刷理我的時候,我甚至感覺倒他還滿喜歡我的。當然,我對他有一定程度的尊敬,那是基於畏懼,而不是愛。

    很照顧喬伊的尼寇斯上尉掛了QQ

    CH 7
    P. 86 騎兵華倫並不是一位好的騎士,從他第一次騎到我身上我就知道了。他的身體永遠十分緊繃,壓到馬鞍上的重量很大,好像一袋馬鈴薯被丟到我背上一樣。他既沒有柏金斯下士的經驗與自信,也沒有尼寇斯上尉的體貼與敏銳,老是抓不住平衡地在馬鞍上下晃動,還把繮繩抓得太緊,害我必須不斷甩頭來放鬆束縛。

    CH 11
    P. 125 儘管如此,托普松和我之間完全沒有任何比較或妒忌之情。托普松始終滿足地跟隨艾蜜莉和我,在後面開心跨出每一個步伐,而只要艾蜜莉一有想爬到他身上的舉動,他就會靠近過去,並且包容她所有的嘗試。

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Libro scorrevole, in due orette è finito.
    Ma:
    Sono influenzata dal fatto di aver visto prima lo spettacolo della National Theatre (al cinema, sottotitolato, non in originale..ma mi ritengo fortunata c ...continue

    Libro scorrevole, in due orette è finito.
    Ma:
    Sono influenzata dal fatto di aver visto prima lo spettacolo della National Theatre (al cinema, sottotitolato, non in originale..ma mi ritengo fortunata così!), che è davvero meraviglioso e realizzato in maniera SPLENDIDA (vi invito tutti a cercare il dvd).
    Lo spettacolo è dieci volte meglio rispetto al libro,non che quest'ultimo sia brutto, ma è molto meno emozionante e molte parti sono state aggiunte nello spettacolo per allungare (altrimenti non sarebbe durato granché), arricchendolo, quindi ne ho sentita la mancanza nella lettura, trovando così il libro più scarno.
    Il mio disappunto maggiore proviene però dallo stile:
    è legittimo che tu decida di scrivere della I WW dal pov di un cavallo, anzi è uno spunto interessante perché generalmente a scuola non si parla dello strazio che fu per la cavalleria e si da' per scontato che le vittime siano state solo uomini.
    Il problema sta nel fatto che sembra di leggere la storia raccontata da un uomo e non da un cavallo, sebbene si citino spesso l'avena, le briglie e altro. Se il pov è del cavallo, non puoi scrivermi (scrittore o traduttore che sia, io non lo so, ma la cosa rimane) "mi faceva male IL PIEDE". magari è un termine tecnico lo stesso, io di cavalli non me ne intendo, ma fa molto refuso. Inoltre, nello spettacolo era stato reso perfettamente il problema della lingua: Joey è cresciuto in Inghilterra, e conosce l'inglese contadino di Dover, non certo il tedesco o il francese, quindi nello spettacolo i personaggi parlavano le rispettive lingue e il cavallo reagiva solo all'inglese (o alle altre lingue, se urlate o sussurrate, ma più per i toni che per le parole in sé), mentre qui capisce tutto fin dalla prima parola, che sia tedesco inglese o francese. Io lo so che in realtà Joey è un pretesto per dare voce a due eserciti che di fronte all'orrore si chiedono solo "Perché?perché tutto questo?", ma rimane sconcertante. Se scegli un pov, seguilo bene. Il finale buonista ci può stare, alla fin fine a 'sto cavallo ne capitano di ogni, quindi c'ha diritto alla fine di essere contento, mentre l'orrore degli altri cavalli viene delegato ai suoi compagni di fatiche e odissea generale. Però anche qui non riesco a non pensare al fatto che lo spettacolo abbia reso ben più interessante l'incontro tra Joey e Albert in trincea, nel libro è poco credibile (ok che è coperto di fango tesoro mio, ma che, non lo riconosci il cavallo per il quale TI SEI ARRUOLATO? te lo deve dire il tuo migliore amico di campo in base alla tua descrizione???), così come nello spettacolo si vede la vita da soldato e non solo quella da cavallo dal punto di vista di Albert. Qui era ovviamente impossibile renderlo direttamente (anche se non sarebbe costato niente fare un capitolo Albert un capitolo Joey, ma evidentemente voleva solo far parlare il cavallo), ma poteva tranquillamente far dire ad Albert cosa gli fosse successo durante il tempo in guerra, visto che con il cavallo ci parla tutto il giorno.
    Non so, è la prima volta che una trasposizione mi convince più del testo originale, e la cosa mi lascia abbastanza perplessa. Del film di Spielberg non so nulla, ma a questo punto lo vedrò per fare un ulteriore confronto, questa volta a tre.

    said on 

Sorting by
Sorting by