Zia Antonia sapeva di menta

Di

Editore: Garzanti (Narratori moderni)

3.4
(1223)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8811683912 | Isbn-13: 9788811683919 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook , CD audio , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Mistero & Gialli

Ti piace Zia Antonia sapeva di menta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Un finale che...

    ...mi ha fatto rivedere la mia opinione sul libro! È il prmo libro di Vitali che leggo e il suo stile mi piace, è caratteristico ed è come se la storia non la stessi leggendo ma... ascoltando. Seduta ...continua

    ...mi ha fatto rivedere la mia opinione sul libro! È il prmo libro di Vitali che leggo e il suo stile mi piace, è caratteristico ed è come se la storia non la stessi leggendo ma... ascoltando. Seduta sul divano ho "spettegolato" con Andrea Vitali su quello che è successo una volta a Bellano, concedendomi una risata di gusto sul finale, totalmente inaspettato. Bravo! Questo è uno di quei libri che consiglio a chi ha il blocco del lettore: breve, fresco e simpatico.

    ha scritto il 

  • 3

    "Davanti al tribunale dei cieli, la zia Antonia si presenta profumata di menta."

    Allora. Forse mi aspettavo qualcosa in più, a livello di intreccio. Però lo stile di Vitali mi è piaciuto moltissimo: ho adorato la sua ironia, i suoi tempi, i tratti dei personaggi. Quindi mi piacere ...continua

    Allora. Forse mi aspettavo qualcosa in più, a livello di intreccio. Però lo stile di Vitali mi è piaciuto moltissimo: ho adorato la sua ironia, i suoi tempi, i tratti dei personaggi. Quindi mi piacerebbe leggere qualcos'altro di suo, con una trama un po' più articolata.

    ha scritto il 

  • 3

    I personaggi di Vitali più che realistici sono reali, calzano perfettamente i loro panni, indossano con naturalezza i difetti e le fragilità umane che l'autore gli conferisce, si muovono a loro agio i ...continua

    I personaggi di Vitali più che realistici sono reali, calzano perfettamente i loro panni, indossano con naturalezza i difetti e le fragilità umane che l'autore gli conferisce, si muovono a loro agio in un ambiente connaturato al loro essere. Il testo è una graziosissima commedia degli equivoci: i malintesi che si creano tra i personaggi strappano ben più di un sorriso, così come i loro discorsi. L'inizio è come un giallo e finisce come una rincorsa astuta! Bella la costruzione narrativa e la struttura con un finale inaspettato.

    ha scritto il 

  • 4

    É sempre piacevole leggere un libro di questo autore. La sua scrittura è ironica e briosa, non ti annoia mai, ti stuzzica ad andare avanti nella lettura per sapere che cosa succederà. E mi piace la pa ...continua

    É sempre piacevole leggere un libro di questo autore. La sua scrittura è ironica e briosa, non ti annoia mai, ti stuzzica ad andare avanti nella lettura per sapere che cosa succederà. E mi piace la pacatezza con cui racconta la quotidianità...

    ha scritto il 

  • 4

    Questo libro è piccolo e fresco come una caramella alla menta.
    Mi sono fatta trascinare dalla piacevolissima scrittura di Vitali, gustando ogni situazione, ogni personaggio, incuriosita da un mistero ...continua

    Questo libro è piccolo e fresco come una caramella alla menta.
    Mi sono fatta trascinare dalla piacevolissima scrittura di Vitali, gustando ogni situazione, ogni personaggio, incuriosita da un mistero che può sembrare banale, non lo nego, ma che comunque sorprende e lascia, se non a bocca spalancata, almeno con un piccolo "o" di meraviglia.
    Perché la Zia Antonia, che queste poche pagine non mi hanno dato il piacere di conoscere meglio, era proprio un tipetto in gamba, una vecchina furbina ma evidentemente tanto cara. Cara come lo è il suo Ernesto, che alla fine per fortuna un po' furbino lo diventa anche lui.

    ha scritto il 

  • 4

    Quando Ernesto va a trovare la zia Antonia alla casa di riposo, invece del consueto profumo di menta, nell'aria percepisce odore di aglio. La suora è costernata, perché l'aglio non è certo usato per i ...continua

    Quando Ernesto va a trovare la zia Antonia alla casa di riposo, invece del consueto profumo di menta, nell'aria percepisce odore di aglio. La suora è costernata, perché l'aglio non è certo usato per il cibo degli ospiti! Chi e perché è andato a trovare la zia Antonia?

    Un finale totalmente insapettato, per una storia che sembrava piuttosto innocua!

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per