Danilo Manno's Reviews9

Danilo MannoDanilo Manno wrote a review
14
(*)(*)(*)(*)( )
Quando il peccato di troppa modestia ha come frutto la superbia...
Non ricordo di preciso dove l'ho sentito ma questo libro mi dimostra che è vero.
Suor Teresa (alias Agnes) si presenta modesta o meglio povera; parla, predica, propone la povertà ma con un tale zelo che la gente semplice ne vede un'aura quasi di santità. Ma per lo stesso motivo vi potrei dire che quell'aura in realtà si rivela cm un'enorme luce abbagliante che addirittura acceca. Ed in fatti non permette di vedere, quindi probabilmente serve a nascondere qualcosa. Quel qualcosa è un'attività quanto meno dubbia della quale possiamo solo scoprire qualcosa con il nostro "lume" della ragione.
L'autore prova quindi a far luce su un'attività che si basa sul dolore ma non intende ne porvi sollievo, ne tanto meno ricercare le ragioni sociali da corregere per migliorare la condizione di chi soffre. No, è un'attività che si bea di se stessa in cui la povertà è semplicemente il presupposto per lavarsi la coscienza o al peggio per autoglorificarsi. D'altronde se risolvesse la povertà suor Teresa come potrebbe sentirsi santa davanti al suo dio?! Ecco quindi che a lei sta a cuore il perpetuarsi di una tale situazione con il suo coinvolgimento politico contro l'aborto, la contraccezione, per non dire il diniego alla semplice morfina per alleviare gli ultimi attimi di vita. Che donna è, che santa è che si compiace di questa situazione?!
Allora ecco che mi vien da ri-sopranominarla in maniera esplicitamente blasfema: "La piccola fanatica sadica, feticista della sofferenza".
Mi permetto di essere blasfemo perché come la volgarità è negli occhi di chi ha tabù, la blasfemia è nelle orecchie di chi non vuol porsi in maniera critica verso la spiritualità del genere umano.
La posizione della missionaria
by Christopher Hitchens
(*)(*)(*)(*)( )(370)