Daniele Recenti's Reviews40

Daniele RecentiDaniele Recenti wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)(*)
"Avevamo capito che quella sensazione di non appartenenza non era sbagliata, non andava soffocata, era solo il nostro ruolo, la nostra identità che stava prendendo forma."
"Con l'aiuto di un pizzico di immaginazione, un gruppo di amici prenderà parte a missioni temerarie ed epiche imprese, e metterà alla prova il suo valore contro una miriade di sfide pericolose e di mostri assetati di sangue"
Lo riconoscete? Immagino di sì se vi siete approcciati a questo libro.
Da dove iniziare?! Beh direi dal principio, da dove iniziamo tutti: il desiderio di un bambino.
Quella forza che ci spinge a cercare, scoprire, forzare la vita per conoscere. Quel volere di più. Una pulsione che ci fa crescere sotto una luce diversa, che ci emargina ma al contempo ci fa sentire parte di un universo unico, di un ristretto gruppo di esseri a cui non basta "svegliarsi la mattina e accettare il grigiore di albe incerte".
Daniele Daccò ci spiega, attraverso il suo (e del suo gruppo di personaggi) percorso personale, come un NERD non debba per forza essere un verace divoratore di fumetti, collezionista e markettaro di conoscenza. No, un NERD è semplicemente sé stesso in un mondo che forza ad essere socialmente normale. Un NERD è coinvolto in una battaglia in cui è solo contro il mondo. È allora, in quel momento, che sente la Passione. Quella che brucia dentro e che spinge a lottare con i denti per tenere insieme ogni brandello d’identità che ci definisce e che ci rende felici. La Passione come scudo e spada per affrontare la vita.
Grazie Daniele, grazie di farci sentire orgogliosamente NERD.
Teoria N
by Daniele Daccò
(*)(*)(*)(*)(*)(9)
Daniele RecentiDaniele Recenti wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)(*)
L'amico immaginario
by Matthew Dicks
(*)(*)(*)(*)( )(773)
Daniele RecentiDaniele Recenti wrote a review
02
(*)(*)(*)(*)( )
"La magia di quella sera fu che la magia abbia retto."
"– Tu vai pazza per le parole, vero? – Guardò Lenore. – Vero che vai pazza per le parole? – Cioè? Che significa? – Significa che mi dai l’idea di una che va pazza per le parole. O forse pensi che siano loro a essere pazze. – In che senso? – Nel senso che le prendi terribilmente sul serio, – disse. – Tipo come se fossero un bisturi, o una motosega che rischia di tagliarti con la stessa facilità con cui taglia gli alberi."

Il mio primo DFW. Il primo romanzo scritto. Il primo Amore.
Assurdo come 500 pagine malate e sconclusionate, possano strapparti in una moltitudine di modi impensabili fino all'iniziale sfoglio.
Espressione cristallina di una follia evasiva raccontata da un melanconico amico; Non è la trama a rendere inoppugnabilmente vivo questo testo ma il semplicistico fatto che Lenore & Co. sono reali tanto quanto sono assurdi, riescono a penetrare qualsiasi tipo di barriera resistiva costruita su riserve e detrazioni. L'uso di un gergo, ricercato e poco colloquiale, crea una sinergica alienazione che catapulta lo sventurato/fausto lettore dritto nella storia.
Wallace prende tutto ciò che si conosce (o si paventa di sapere) sulla scrittura/lettura e lo stravolge, lo annichilisce e lo apre creando nuove possibilità, nuove vie, mettendo a disposizione nuovi strumenti e nuove chiavi al cercatore vorace. Endovena di verbalistica linfa vitale, questo scritto permette di balzare a piè pari in quello che, sono sicuro, diventerà il Vostro/Nostro nuovo mondo.
La scopa del sistema
by David Foster Wallace
(*)(*)(*)(*)(*)(2,834)
Daniele RecentiDaniele Recenti wrote a review
00
(*)(*)(*)(*)( )
"Uno ad uno, sentiranno la chiamata poi questa città malvagia mi seguirà nella caduta"