Le brave bambine
by Antonella Zeolla
( )( )( )( )( )(0)
Le brave bambine si presenta come ‘sequel’ per usare un termine cinematografico del precedente lavoro di Antonella Zeolla, Parlami ancora d’estate. Continua infatti l’introspezione profonda di un’anima inquieta e dolente, questa volta sviluppata su un sottofondo relazionale quasi esclusivamente materno. Con una composizione a “doppia lettura”, alternando storie di figlia e storie di madre, quasi una fusione a corpi separati. Le difficoltà di relazione, talvolta esacerbate e insostenibili tra genitrice e figlia, vengono spiegate e analizzate alla luce dei rispettivi vissuti, che sembrano rincorrersi in un gioco di specchi. Spiegate, e quindi capite, e quindi (in una certa misura, anche) “perdonate”. Le due bambine si parlano senza saperlo, distanti nel tempo e nello spazio. Anche se ognuna rivolge attenzione a se stessa, alle proprie deprivazioni affettive, ai propri vuoti incompresi, alla propria personalità inespressa. È un dialogo muto e vagheggiato ma esplicito quanto a somiglianze e connessioni incatenate.

Anobians having it in their library1

Followers Books Reviews
Redazione
Redazione

Italy

14 917 0