Dalle macerie
by Alessandro Leogrande
(*)(*)(*)(*)(*)(11)
Alessandro Leogrande è stato un grande intellettuale del nostro tempo. Ha scritto per lottare contro le frontiere e i naufragi, il caporalato e l’ignoranza, la malafede e le ingiustizie. Questo volume raccoglie tutto il lavoro che ha dedicato a Taranto, la sua città. Una città perfetta, come l’ha definita Pasolini nel 1959. Taranto nuova, Taranto vecchia e intorno i due mari.
“Il centro siderurgico costò quasi quattrocento miliardi di lire. Finì con l’occupare prima 600 e poi 1500 ettari di superficie, per un’estensione pari al doppio dell’intera città. Da quel momento in poi fu la città a crescere e modellarsi intorno alla fabbrica. Furono i tempi e i ritmi della fabbrica a scandire i tempi e i ritmi del tessuto urbano.”
Una città che oggi è anche il dormitorio degli operai dell’Ilva, la cattedrale nel deserto che fa dei suoi lavoratori le cavie di nuovi rapporti di lavoro, nei quali la frattura sociale si allarga, mentre i diritti sono sempre più difficili da difendere.
“Che la fabbrica resti al suo posto o venga chiusa,” ha scritto Leogrande, “che venga svenduta a una cordata italiana o a qualche multinazionale asiatica in ascesa, Taranto deve comunque uscire dalla ‘monocultura siderurgica’ che nell’ultimo mezzo secolo non ha fatto altro che alimentarsi dalle sue stesse viscere.”

“Solo il racconto dei margini e dei frammenti permette di aprire uno squarcio e di comprendere qualcosa. Comprendere come si intersecano tra loro cose vecchie e cose nuove.”

Anobians having it in their library25

Followers Books Reviews
Açevedo M. Bassan
Açevedo M. Bassan

Livorno, Italy

37 951 58
stex
stex

Genova, Italy

68 941 51
Momo
Momo

Italy

24 190 27
Hashimoto
Hashimoto

Japan

12 3,769 10
Olmo
Olmo

Italy

50 232 92
Gianfry71
Gianfry71

Italy

36 1,499 232
Cristina2486
Cristina2486

Taranto, Italy

63 280 14
Bruno951
Bruno951

Matera, Italy

75 8,694 187
Rosa
Rosa

Roma, Italy

88 3,050 157
Screenfriend
Screenfriend

Roma, Italy

36 1,115 34