La storia dei sogni danesi
by Peter Hoeg
(*)(*)(*)(*)( )(333)
E se la Danimarca fosse il centro del mondo ? E’ quel che pensa di aver scoperto, in pieno Cinquecento, il conte di Morkhoj, un nobile danese studioso di Paracelso. Ne ha anche individuato il punto esatto, in un mucchio di letame all’ingresso delle scuderie. Nel corso delle sue letture, tuttavia, ha anche appreso che l’evoluzione della Storia porterà con sé la fine dell’aristocrazia, e per evitare questa terrificante prospettiva ha fatto erigere un muro di cinta intorno alla sua tenuta e ha fatto bloccare tutti gli orologi. E’ dunque ancora vivo e sprofondato nei suoi libri la notte di Capodanno del 1900 quando viene alla luce Carl Laurids, l’eroe che, nello scrivere la cronaca di Morkhoj, riscoprirà lo scorrere del tempo, traghettando bruscamente la tenuta nel XX secolo.
Le cose vanno ben diversamente a Rudkobing, in casa Teander, ricca famiglia di capitalisti a capo di un piccolo impero editoriale. Da loro di orologi ce n’è dappertutto e il senso del tempo regna sovrano, perché è noto che il tempo è denaro. Per questo alle nozze di Carl Laurids e Amalie Teander tutto, dalla cerimonia alla festa, è minuziosamente programmato, per mettere i tempi al passo con la Storia.
Comincia così lo straordinario romanzo di una famiglia che non ha niente di convenzionale, un intreccio di vite rocambolesche in cui Peter Hoeg compone un gigantesco affresco della società danese e del nostro secolo. Un mondo che affronta la modernità e che in questo processo elabora dei sogni: quelli di libertà, di progresso, di giustizia, ma anche quelli di ricchezza, di ribellione, di potere. La Danimarca di Hoeg è un paese percorso da una specie di follia, come mostra questa incredibile famiglia in cui tutti sono a un tempo creatori e distruttori del proprio destino, in cui avviene tutto senza che nessuno si stupisca mai di nulla, immagine di un mondo in corsa verso l’inevitabile: la perdita del paradiso sognato.
Capolavoro d’invenzione e di mezzi espressivi ai confini con la magia, ma debitore anche della grande tradizione della fiaba nordica, La storia dei sogni danesi è il romanzo di esordio di Peter Hoeg, che appena trentenne proprio con quest’opera venne accolto come l’erede legittimo di Karen Blixen.

Anobians having it in their library861

Followers Books Reviews
vecchio47@vecchio47.it
vecchio47@vecchio47.it

Jesi, Italy

41 13,245 1
Xenia
Xenia

Italy

29 954 0
Lindbergh59
Lindbergh59

Brescia, Italy

90 5,880 0
Bralandi
Bralandi

Planet Earth

18 2,491 0
Luana Sirabella
Luana Sirabella

Italy

53 977 0
Diviolaeverde
Diviolaeverde

Planet Earth

1 476 0
Luca Meliconi
Luca Meliconi

Italy

1 662 1
MRCorrado
MRCorrado

Napoli, Italy

25 1,081 0
Mauro Delrio
Mauro Delrio

Italy

8 153 0
LovelyBooks
LovelyBooks

Planet Earth

1 42 1