16 marzo
by Achille Lauro
(*)(*)(*)(*)( )(5)
Che cosa accade in noi quando un amore ci trasforma, ci violenta, ci intossica a poco a poco come un veleno?

«L'amore malato si cura con più amore.»

In un trascinante racconto poetico Achille Lauro scorre lungo le 24 ore del 16 marzo aprendo la porta del suo onirismo notturno p
... More

All Reviews

1
Birba76dsBirba76ds wrote a review
01
(*)(*)(*)(*)( )
16 Marzo L’Ultima Notte – Achille Lauro: In un mondo in cui l’identità di genere maschile è ancora purtroppo forgiata da stereotipi che presentano caratteri di violenta tossicità, Lauro offre una possibilità di ripensamento.
M’interesso da mesi alla musica e al modo di scrivere testi di canzoni di Achille Lauro e oltre averlo rivalutato tantissimo come artista, mi ha colpito tantissimo anche come scrittore e autore di libri. All’inizio l’ho giudicavo un incapace e un cattivo esempio per i giovani d’oggi ma mi sono ricreduta sulle sue canzoni, sul suo essere artista unico e originale e soprattutto sul suo modo di raccontarsi attraverso le sue poesie e la sua autobiografia e mi ritrovo ora a considerarlo uno dei miei artisti, cantati e scrittore preferito.
Il linguaggio utilizzato è molto semplice e questo libro 16 Marzo L’Ultima Notte ha dimostrato ancora una volta quanto sia bravo a utilizzare le parole, arrivando dritto al mio cuore.
“Non amo te, sono follemente innamorato di un ricordo. Innamorato di qualcosa che probabilmente non esiste più.”
Una raccolta di poesie in cui racconta i suoi avvenimenti e le sue emozioni e sentimenti nel giro di ventiquattro ore del giorno 16 marzo appunto.
Ha un modo di scrivere assolutamente fluido, ricco, essenziale, dove predominano le sequenze riflessive e il ritmo è rapido, semplice e diretto attraverso il quale traspare il suo amore, il suo modo di vivere e di gestire il suo successo.
“Tu sei inesistente, sei un ricordo, sei l’idealizzazione del paradiso fatta da un pazzo. So che l’inferno è amare una persona ma solo quando non c’è più.”
Oggettivamente parlando, 16 Marzo L’Ultima Notte, è un libro interessante, da uno stile piacevole e semplice ma allo stesso tempo diretto, privo di errori, refusi e assolutamente coerenti e mai traditi da stravaganze senza senso. Non è banale, superficiale e assolutamente convincente ed emozionante.
Sicuramente 16 Marzo L’Ultima Notte, non è scontato, al contrario, originale pur non avendo un modo assolutamente straordinario di farlo, ma piacevole, scorrevole che crea curiosità e riesci a capire il modo in cui ragiona e vive ogni parola scritta. Una lettura che non mi ha colpito e rapito in modo totale da indurmi a subordinare ogni altro mio interesse alla lettura del libro ma sicuramente un libro che ho trovato piacevole, scritto bene con un bel contenuto, non sconvolgente ma piacevolissimo da leggere.

Un buon libro, dalla lettura interessante e piacevole, nel quale ho conosciuto un po’ di più Lauro come scrittore e ho potuto capire meglio il suo io e quello che prova attraverso le sue parole, e, nonostante non apprezzi scelte che lui ha fatto nella sua vita e modo di comportarsi, lo trovo comunque molto complesso positivamente con tantissime cose da dire ed esprimere attraverso la sua arte, che sia in campo musicale, sia in quello letterale. Personalmente trovo questo libro, seppur non eccezionale, sicuramente molto speciale e da leggere per approfondire meglio un vero artista e non posso che consigliarlo a chi ha già letto il suo precedente libro (Sono io Amleto) e anche alle persone scettiche sul suo conto, perché vi assicuro che è un vero artista e un bravissimo scrittore.