4321
by Paul Auster
(*)(*)(*)(*)(*)(835)
3 de març de 1947: l?Archie Ferguson, fill de l?Stanley i la Rose, neix en un hospital de Nova Jersey. Aquest és l?únic fet immutable en la seva existència. A partir d?aquest moment, s?obren davant seu diversos camins, que el duran a viure quatre vides paral·leles, simultànies i independents; a créixer i experimentar de diferents maneres l?amor, l?amistat, la família, l?art, la política i fins i tot la mort. I a través de les múltiples trames íntimes de cada Ferguson, capítol rere capítol, ens endinsem també en l?ampli fresc d?uns anys convulsos en la història dels Estats Units.Què hauria passat si en algun moment crucial de la vida haguessis pres un camí diferent? A 4321, la seva primera novel·la en set anys, Paul Auster exposa algunes d?aquestes qüestions i ens convida a mirar a través d?un calidoscopi que ofereix quatre cares d?una mateixa història. Perquè tota tria, per insignificant que sigui, obre unes portes i en tanca d?altres. Però, i si hi ha més d?una sortida i tots els camins mereixen ser recorreguts?Enormement imaginativa i absorbent, d?una habilitat extrema pel que fa a l?arquitectura narrativa, 4321és un emotiu retrat d'una generació, un trànsit a la maduresa coral i universal, una saga familiar. Un inoblidable tour de force sobre els límits de l?atzar i el destí que, tal com s?ha afanyat a destacar la crítica, suposa un punt culminant en l?extraordinària carrera literària d?uns dels grans autors dels nostres temps. Tot un clàssic.

All Reviews

4 + 137 in other languages
Adelaide Mariano Adelaide Mariano wrote a review
01
È difficile scrivere una recensione riassuntiva di 4321 senza spoiler. Principalmente perché anche raccontare la struttura di un romanzo che ha come caratteristica principale proprio la struttura peculiare, può già essere considerato uno spoiler in un certo senso. 4321 per quanto mi riguarda è un romanzo sulla casualità , l’ho pensato mentre ero a metà e lo credo anche adesso che l’ho terminato. Paul Auster con un debole escamotage svelato nelle ultime pagine (dopo una fatica che riduce quasi insonne il lettore, ormai capace di sopportare la qualunque soluzione che abbia un minimo di logicità per mettere insieme i pezzi) racconta n storie perché una sola non gli bastava. Ma Ferguson non è una persona speciale, è un uomo come tanti, uno scrittore in prova e nessuna delle n storie mostra un uomo straordinario, un genio, un mostro, un santo. Non si tratta di sliding doors come credevo prima di leggerlo affacciandomi cautamente alle recensioni che girano su internet: le storie non sono collegate tra loro, l’unico elemento in comune è il protagonista. Le n storie sono le storie possibili di questo giovane americano degli anni cinquanta del novecento. Le vicende delle storie non sono legate a degli eventi in particolare. Paul Auster non ci mostra nessun collegamento causa- effetto, condizione per cui si verifica una conseguenza, ma semplicemente le storie scorrono parallele: casualità. I personaggi restano intimamente tutti fedeli a loro stessi, nessuna personalità cambia: cosa vuol dire? Se tutti restano uguali e cambiano solo le vicissitudini vuol dire che la vita è quello che ci accade indipendentemente da ciò che siamo? Che non ci meritiamo il nostro destino, che non siamo artefici della nostra vita, ma solo succubi di eventi estranei da noi, che affrontiamo in un modo o in un altro per puro caso. Capolavoro? Lo dicono in tanti e mi domando perché. 4321 È un capolavoro di pazienza per il modo in cui è scritto, ma con Ferguson non si piange e non si ride, si scorrono le pagine con la curiosità di andare avanti. È un romanzo di puro intrattenimento quando si riesce a sopportare le inevitabili incongruenze che si incontrano leggendolo come un romanzo qualunque e non in ordine di numeri. Che dire? Leggetelo se avete tempo.
Adelaide Mariano Adelaide Mariano wrote a review
00
3 stelle alla pazienza
È difficile scrivere una recensione riassuntiva di 4321 senza spoiler. Principalmente perché anche raccontare la struttura di un romanzo che ha come caratteristica principale proprio la struttura peculiare, può già essere considerato uno spoiler in un certo senso. 4321 per quanto mi riguarda è un romanzo sulla casualità , l’ho pensato mentre ero a metà e lo credo anche adesso che l’ho terminato. Paul Auster con un debole escamotage svelato nelle ultime pagine (dopo una fatica che riduce quasi insonne il lettore, ormai capace di sopportare la qualunque soluzione che abbia un minimo di logicità per mettere insieme i pezzi) racconta n storie perché una sola non gli bastava. Ma Ferguson non è una persona speciale, è un uomo come tanti, uno scrittore in prova e nessuna delle n storie mostra un uomo straordinario, un genio, un mostro, un santo. Non si tratta di sliding doors come credevo prima di leggerlo affacciandomi cautamente alle recensioni che girano su internet: le storie non sono collegate tra loro, l’unico elemento in comune è il protagonista. Le n storie sono le storie possibili di questo giovane americano degli anni cinquanta del novecento. Le vicende delle storie non sono legate a degli eventi in particolare. Paul Auster non ci mostra nessun collegamento causa- effetto, condizione per cui si verifica una conseguenza, ma semplicemente le storie scorrono parallele: casualità. I personaggi restano intimamente tutti fedeli a loro stessi, nessuna personalità cambia: cosa vuol dire? Se tutti restano uguali e cambiano solo le vicissitudini vuol dire che la vita è quello che ci accade indipendentemente da ciò che siamo? Che non ci meritiamo il nostro destino, che non siamo artefici della nostra vita, ma solo succubi di eventi estranei da noi, che affrontiamo in un modo o in un altro per puro caso. Capolavoro? Lo dicono in tanti e mi domando perché. 4321 È un capolavoro di pazienza per il modo in cui è scritto, ma con Ferguson non si piange e non si ride, si scorrono le pagine con la curiosità di andare avanti. È un romanzo di puro intrattenimento quando si riesce a sopportare le inevitabili incongruenze che si incontrano leggendolo come un romanzo qualunque e non in ordine di numeri. Che dire? Leggetelo se avete tempo.

FAXFAX wrote a review
03
(*)(*)(*)(*)( )
An extreme book. A book of great contradiction. It is extremely readable (I rarely used the dictionary even if I am a not English native speaker) but profound and very detailed. It is boring and requires a kind of determination to get to the end, but I could not help throwing it apart. I’ve hating it for most of the time, but I want it to last forever. It’s about 4 different person but it’s the same person all the time. It is about American history and society, but it’s intimate at the highest rate. It’s something that I cannot easily forget but every time I skip to a new version of Ferguson, I cannot remember the previous part of each Ferguson’s life. That why I took notes throughout the journey of reading it and, to help stay closer to Archie 1 2 3 4 version.

If you are reading it, I hope these notes could be helpful and I am posting them below here for your and my memory. Be careful, cause they obviously contain spoilers, I put kinda great blank rows to help you avoid them.

1.1
Mildred: California. Married with Henry
Rose: studio in Montclair
Dad: 3 Brothers robbed by bro Arnold, Lew died in car crash




1.2
Archie: lives in West Orange, broken leg
Frencie: engaged with Gary
Mildred: Chicago, single
Rose: open a studio in Montclair, too
Dad: 3 brothers burned to the ground




1.3
Dad: die in the burning of 3 Bros
Archie&Mum: moving to NYC Central Park home




1.4
Rich guys.
Dad: buy a new home, work a lot in 3 different stores
Uncles: moving to south
Mildred: live in the Village, married with Don Marx, soon to split
Noah Marx introduced
Archie: camp paradise first time,
Amy: their parents to buy Ferguson’s home in Maplewood




2.1
Family still lives in Montclair
Dad: never able to recover the business 3 Bros after robbery, open small repairing shop Stanley’s TV&radio
Archie: meet Anne.Marie, play baseball, meet Amy and made love first time on the Kennedy’s death at her home in NYC




2.2
Archie: print Crusader, go to the camp, die.
Dad: open the tennis center
Rose: still has Roseland photo




2.3
Archie: bad at school then go to Hilliard and improve. Meet Amy as a step cousin.
Mildred: married with Paul, who help Rose start a new career as reporter, then split and move to California
Rose: began fotoreporter, remarry Gil Schneiderman
Amy: stepcousin. Kiss Archie.




2.4
Archie: go camp paradise and meet Artie, who immediately die
Amy: broken hips, repeat 4th grade
Amy and Archie: close friends, no sex




3.1
Archie: car crash, loose 2 fingers
Amy: lives in NYC, going to college in the same city
Vietnam begins




3.2
Empty




3.3
Amy: no more sex, they are cousin
Archie: start reading news for Amy but then meet Andy and try gay experience which he soon left




3.4
Parent’s divorce. Rose with Dan after his wife’s death so Amy and Archie became step-brothers




4.1
Amy need a break from Archie.
Archie decide to go university in NYC for sure, applying to Columbia at first
Archie write on The Montclair Time
Stanley business shut, he became clerk in a sport shop. Roseland shut, she start working for a paper. Amy and Archie on vacation in France, when they come back Fergusons have moved to new small home in Newark




4.2 blank




4.3
Turns out Mildred is a lesbian and live in Palo Alto
Archie show again gay tendencies
Archie got deflourished with a prostitute then have a short sex affiar with Amy, but at the end shenleft him. He discovered he is definitely bisex.
He got caught stealing books, got sentenced but suspended, refused by army and decided not to go to college but to Paris.




4.4
Archie and Amy living together as stepsiblings. Archie has a girlfriend from Joburg with who have sex.
Archie don't want to ask money from his dad for college, while dad remarried




5.1
Archie at Columbia, live almost symbiotic with Amy, translate poetry and write stuff. On the second year of college, Archie move to Amy's flat




5.2
Blank




5.3
Archie live in Paris and write a book about his mother and get close to Vivian and confess to her he is bi. Than have a drama adventure with an old bold prof




5.4
Archie ask out the sister of Artie, Celia and start college in Princeton.
No contact with his dad, his grandmother is dead and he have a place in NYC at his grandad flat
Good friendship with flat mate Howard who is a genius drawer
Love affair with ex professor Evie and try to get her pregnant discovering he's sterile




6.1
Revolt in universities around the world. Amy went to California for summer then decide to move there. She is getting extremist. Archie and Amy split inevitably, Archie is desperate




6.2
Blank




6.3
Archie have his book on Stan and Laurel accepted for publication by an English editor and meet the strange Aubrey with whom he had same sex intercourse. Later he met another Canadian guy and have an affair.
On the first hours in London for book presentation he forgot to cross the street watching to the right at first, got hit by a car and very stupidly die.




6.4
Archie pair with Artie's sister, Celia. He revoked his vote of not throwing a baseball ball anytime.
He got involved in a bar fight to defend Amy's black fiancé, judged not guilty but lost scholarship at Princeton




7.1
Archie move to Rochester working at the local newspaper under a journalist he likes. He got bored about the job quite quickly but in the process meet some girls, and finally Hallie, who became his new love, possibly capable to wipe out Amy.



7.2
7.3

7.4
You are at the end! No need for further notes