Batti il muro

Quando i libri salvano la vita

di | Editore: Rizzoli
Voto medio di 139
| 41 contributi totali di cui 39 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Caterina è solo una bambina quando sua madre comincia a chiuderla in un armadio, al buio. È il segnale di una malattia che non assume mai manifestazioni violente, però infligge a Caterina questa pena ripetuta che non tocca invece alla sorella, chissà ...Continua
Donatella Monego
Ha scritto il 27/04/19
Sono molto indecisa, é come quando assaggi un gusto totalmente nuovo e non riesci a deciderti se ti piace o no. La scrittura di Antonio è fluida e coinvolgente come sempre, e forse per questo, ho patito un pochino il racconto dell’infanzia di Caterin...Continua
Federiça
Ha scritto il 05/02/19
Ho avuto la fortuna di assistere personalmente a un incontro di Antonio Ferrara con delle classi di giovani studenti, e proprio in uno di questi ho ascoltato la storia della creazione del libro. Ispirato a una storia vera, affidata alle mani di Ferra...Continua
Club di piccoli...
Ha scritto il 17/12/18
Il libro parla di una bambina che ha una madre pazza e una nonna pazza. tutte le mattine percorreva una strada tra una biblioteca e un manicomio. Le persone del reparto maschile le chiedevano di battere la mano sul muro ogni volta che passava e lei...Continua
2Ccastiglione
Ha scritto il 21/01/18
E SE LE STORIE ALLUNGASSERO LA VITA?
“Batti il muro” è un romanzo profondo, emozionante e coinvolgente; un percorso di crescita, introspezione e libertà dedicato, in particolare, agli adolescenti. Ci sono la protagonista Caterina, con una madre psicopatica che la rinchiude in un armadi...Continua
Pamela Palozzo
Ha scritto il 17/11/16
Batti il muro Quando i libri salvano la vita Antonio Ferrara Accendevo la mia torcia elettrica, la puntavo sulle pagine e leggevo. Leggevo pagine infinite, storie sterminate che finivano immancabilmente troppo presto, prima o poi c'era sempre un mom...Continua

Sabina
Ha scritto il Jan 03, 2012, 23:40
Ad ogni ora del giorno e della notte il silenzio ci ascoltava, guardandoci tutti
Pag. 40
Sabina
Ha scritto il Jan 03, 2012, 23:39
E improvvisamente mi ricordai di aver letto , un giorno, che la follia è la parente povera della poesia
Pag. 94

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi