Beatrice

Il canto dell'Appennino che conquistò la capitale

di | Editore: Sarnus
Voto medio di 39
| 42 contributi totali di cui 33 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il romanzo di Beatrice, la pastora-poetessa di Pian degli Ontani che nel corso dell'Ottocento, senza saper né leggere né scrivere, sfidò tutti con il suo canto strappando parole d'ammirazione ai più grandi letterati.Una storia straordinaria cominciat
ritorno alle origini

Bello ritrovare i "contrasti" a colpi di ottave della toscana di un tempo

colette72
Wrote 3/30/11
Un libro di altri tempi..
Beatrice e' stata una impresa dello scorso anno. Non perche' sia una brutta storia e nemmeno perche' sia raccontata male, ma sicuramente perchè ci siamo incontrate nel momento sbagliato. La certezza che alla fine io e lei ci siamo intese e' dovuta al...Continua
Libro molto poetico che fa rivivere una storia ormai dimenticata. Vite vissute nella semplicità, fatte di lavoro e fatiche, pronte a raccogliere ciò che la terra può donare. Ma non si tratta solo di cibo ma di ben altro.. le sensazioni che possono da...Continua
Koukla
Wrote 7/22/10
Doppio commento...
Koukla: Libro poetico dall'inizio alla fine, pure la prosa è scritta in modo tanto delicato da risultare poesia essa stessa. Beatrice ci viene presentata dall'autore come una rude e schietta montanara dall'animo gentile che compensa l'ignoranza di ba...Continua
samilla
Wrote 7/6/10
Molto bello, profondo e toccante nella sua semlicità. Una donna che racconta la propria vita con delicatezza e riconoscenza verso il destino che l'ha dotata di una bravura indescrivibile nel comporre versi. Se si pensa che è una storia vera e che Bet...Continua

broccolina83
Wrote Dec 06, 2009, 11:49
E se libri non ne ho letti, HO BEN STUDIATO QUELL' ALTRO LIBRO IMMENSO CHE E' LA NATURA.
Pag. 28
MammiMo
Wrote Dec 28, 2008, 20:30
Quando salta addossola febbre si chiama il medico, ma non c'e' medico per la vecchiaia.

La vecchiaia non e' la vita che fa fatica, la vecchiaia e' la vita che si svuota di persone che ci sono state care. (pag. 110)

Pag. 109
MammiMo
Wrote Dec 28, 2008, 20:28
C'e' sempre tempo per un lampo di vita, perche' se non e' cosi', a che vale vivere?
Pero'bisogna vivere benigni. Sorridere con il cuore, non solo con la bocca. Questo si' che e' importante.

...Ero contenta della contentezza altrui...

Pag. 107
MammiMo
Wrote Dec 28, 2008, 20:27
E' difficile vivere nel mondo degli uomini, ma lo e' ancora di piu' se si usa la ragione. E' il cuore che bisogna saper ascoltare, professore, perche' solo il cuore ci rasserena e ci libera dal male. Ascolti, ascolti il suono delle campane: e' sempre...Continua
Pag. 61
MammiMo
Wrote Dec 28, 2008, 20:24
...Partorii alla macchia, mentre ero sola a badare alle pecore sull'alta cime di un monte. E senz'altro le misi nel mio grembiule e le portai a casa in regalo a mio marito.
Pag. 33

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add