Questo libro è costruito come una città, come l'idea di una città. Mi piaceva che il titolo lo dicesse. Adesso lo dice. Le storie sono quartieri, i personaggi strade. Il resto è il tempo che passa, voglia di vagabondare e bisogno di guardare.
western, boxe e sociologia
i film western mi piacciono, la sociologia anche... la boxe non molto. ho trovato il libro molto faticoso e noioso, alla fine si riprende un po' quando cerca di dare un senso alle varie storie il titolo secondo me non c'entra niente si può evitare di...Continua
Mapaola
Wrote 7/9/19
Riletto dopo così tanti anni che non ricordavo praticamente nulla, confesso di aver saltato di sana pianta intere parti (è un mio diritto vero Pennac?) soprattutto le digressioni filosofiche dei vari professori, molto godibili invece i racconti sulla...Continua
Silvia
Wrote 4/14/19
Un romanzo a strati e la cosa incredibile è che sono perfettamente orchestrati. Ho letto un romanzo, visto un western, ascoltato lezioni di filosofia, assistito a incontri di box. Tutto questo senza muovermi dalla città che ci racconta Baricco, fatta...Continua
Una bella lettura
Baricco scrive in modo eccellente, si sa, non c'è bisogno di ripeterlo. In City c'è il suo talento e c'è molto altro. C'è una trama "le vicende del piccolo genio Gould" e ci sono due sottotrame "il western di Shatzy" e la vita sul ring di Larry Lawye...Continua
Non avevo letto nessun lavoro narrativo di Baricco prima di questo, ho voluto farlo perchè mi aveva colpito il suo film "Lezione Ventuno" con quell'alternanza di piani narrativi che si concatenano man mano che si arriva al finale della storia. Qua ho...Continua

Alice
Wrote Aug 14, 2017, 16:45
...ma è quello che hanno scoperto con scientifica sicurezza a forza di studiare i fiumi, tutti i fiumi, hanno scoperto che non sono matti, è la loro natura di fiumi che li obbliga a quel girovagare continuo, e perfino esatto, tanto che tutti, dico tu...Continua
Pag. 183
Alice
Wrote Aug 11, 2017, 21:43
Sentì salirle dentro una cosa che non le piaceva, la conosceva e non le piaceva, era una specie di lontano rumore di disfatta. Il segreto, in quei casi, era non lasciarle il tempo di venir fuori. Era urlare così forte da non sentirlo più. Era metters...Continua
Pag. 155
LadyRock
Wrote Feb 04, 2017, 22:54
È una cosa strana. Quando ti accade di vedere il posto dove saresti salvo, sei sempre lì che lo guardi da fuori. Non ci sei mai dentro. È il tuo posto, ma tu non ci sei mai.
LadyRock
Wrote Feb 04, 2017, 15:56
Grottesco. Ma un sacco di volte è così, è così quasi sempre: si scopre alla fine che il dolore, tutto quel dolore, era inutile, che si è sofferto come bestie, ed era inutile, non era né giusto né ingiusto, non era bello o brutto, era solo inutile, tu...Continua
Pag. 23
Marta7
Wrote Aug 25, 2013, 23:21
Si può vivere senza orologi: è più complicato farlo senza destino, con addosso una vita che non ha più appuntamenti.
Pag. 264

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

Micastablum
Wrote Apr 19, 2019, 20:00
Cristina & Vittorio
Wrote Dec 07, 2018, 10:09
SCAFFALE B.3

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add