Scritto tra il 1946 e il 1950, Cronache Marziane è il resoconto della colonizzazione di Marte da parte dei terrestri: un racconto ricco di inventiva e di situazioni capaci di scolpirsi nell'immaginazione di generazioni di scrittori e di lettori. Ma è ...Continua
Fabrizio Pedrazzini
Ha scritto il 20/05/19
Bellissima opera che utilizza l'ambientazione sci-fi solo come pretesto per una durissima critica alla società americana del midwest americano. Il nuovo adattamento, che utilizza un italiano più attuale, rende la lettura molto veloce. Consigliato a t...Continua
Fred Gleick
Ha scritto il 20/01/19
Rileggendo quest'opera, annoverata tra i capolavori della fantascienza, credo di aver capito una delle ragioni della sua fama e del suo gradimento anche al di fuori della cerchia degli appassionati del genere: NON è un'opera di fantascienza! Sebbene...Continua
Gullveig
Ha scritto il 08/12/18

È divertente e ben scritto.

Ajeje Brazov
Ha scritto il 04/09/18
"Cronache marziane" è un caleidoscopio di colori, c'è il rosso, c'è il giallo, il verde, il violetto, il blu e tutti i colori possibili e poi tutte le sfumature possibili e le sfumature delle sfumature delle sfumature, fino a che non si ritorna ai co...Continua
Flower🌹
Ha scritto il 21/08/18
Un libro che lascia senza fiato. Una creatività indescrivibile e uno stile narrativo così raffinato e arricchito da figure retoriche, concetti universali formulati attraverso parole preziose che fa davvero venire voglia di scordare il mondo in cui vi...Continua

Jurgen
Ha scritto il May 11, 2017, 12:14
[...]"Garret?" chiamò Stendahl dolcemente. Garret tacque di colpo. "Sa perché le faccio questo? Perché lei ha bruciato i libri di Poe senza averli neanche letti. Si è accontentato del parere altrui, secondo cui bisognava darli alle fiamme. Altrimenti...Continua
Pag. 188
Jurgen
Ha scritto il Apr 25, 2017, 09:29
Strinse la mano al comandante. "Le faccio le mie congratulazioni. Lei è un genio paranoico! E' riuscito a fare un lavoro perfetto. Proiettare la propria vita immaginaria di folle nelle menti altrui, usando la telepatia e impedendo alle allucinazioni...Continua
Pag. 40
Bra
Ha scritto il Mar 07, 2016, 17:12
[...] se podía ver al señor K en su cuarto, que leía un libro de metal con jeroglíficos en relieve, sobre los que pasaba suavemente la mano como quien toca el arpa. Y del libro, al contacto de los dedos, surgía un canto, una voz antigua y suave que...Continua
Pag. 17
Kudra K23
Ha scritto il Jul 20, 2012, 18:25
«Troppe emozioni» disse il capitano. «Sono istupidito, sono stanchissimo. Come se fossi rimasto sotto la pioggia senza ombrello per quarant'ore, senza ombrello e senza cappotto. Sono inzuppato di emozioni fino alle ossa.»
Pag. 60
Elena
Ha scritto il Jun 06, 2012, 21:54
La giovane donna sedeva sul banco del timone, tranquillamente. I suoi polsi erano come ghiaccioli, gli occhi limpidi e grandi come le due lune, bianchi e immoti. Il vento la investiva e, come un'immagine che si rifletta sulle fredde acque, tremolava,...Continua
Pag. 214

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteca...
Ha scritto il Jan 11, 2016, 13:34
Collocazione: FAN 31

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi