Favole al telefono

Voto medio di 3403
| 418 contributi totali di cui 398 recensioni , 18 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 1 video
"C'era una volta il ragionier Bianchi, di Varese. Era rappresentante di commercio e sei giorni su sette girava l'Italia intera vendendo medicinali. Ladomenica tornava a casa sua e il lunedì mattina ripartiva. Ma prima che partisse la sua ...Continua
Mauro Marconi
Ha scritto il 12/05/19
E’ sempre un piacere leggere Rodari. Se non lo si conosce (o lo si conosce solo per fama), questo è il libro adatto per scoprire e apprezzare le straordinarie capacità affabulatorie di uno scrittore che, pensando all’infanzia, si rivolge spesso agli...Continua
Andriolomarco22
Ha scritto il 12/01/19
Momenti di riflessione validi anche oggi

Le favole di Rosari sono dei momenti di riflessione che possono essere utili sempre, anche oggi, con la leggerezza di una favola che può parlare a tutti

alebook
Ha scritto il 04/09/18
le nostre preferite
Queste sono le nostre storie preferite. Quelle che ci fanno sghignazzare e riflettere di più: - Il Cacciatore sfortunato - Il Palazzo di gelato - Il Paese senza punta - Il Paese con l'esse davanti - A inventare i numeri - Vecchi proverbi - La Vecchia...Continua
Specii
Ha scritto il 01/09/18
Favole al telefono di Gianni Rodari
E' bello ogni tanto ritornare bambini. Favole nuove, divertenti che lette in età adulta rimandano a quella purezza di pensiero che si ha quando si è piccoli. Gianni Rodari, non si smentisce mai e continua a far sognare bambini con i suoi meraviglios...Continua
(S.P.) Marirò
Ha scritto il 19/06/18
Ottimo

Utilizzo un voto "scolastico" perchè è un libro che si legge tanto -e bene- a scuola. Ma non solo.


Mstislava Alojzy
Ha scritto il Jul 12, 2015, 16:42
Una sera il re e il suo mago passeggiavano sui bastioni della città, e a un tratto il mago gridò: - Ecco, ecco l'uomo che ti somiglia più di tutti gli altri! E così dicendo indicava un mendicante storpio, gobbo, mezzo cieco, sporco e pieno di croste....Continua
Pag. 71
Mstislava Alojzy
Ha scritto il Jul 12, 2015, 16:41
Poi c'è la storia di quel Vecchio Proverbio che aveva voglia di una pera, e si mise sotto l'albero, e intanto pensava: «Quando la pera è matura casca da sé». Un altro Vecchio Proverbio andò a vedere una partita di calcio, prese da parte un giocatore...Continua
Pag. 64
Angel
Ha scritto il Jan 31, 2012, 23:03
- Cosa, cosa? - fece il professore. - Forse noi non li educhiamo bene i nostri bambini? - Mica tanto. Primo, non li abituate all'idea che dovranno viaggiare tra le stelle; secondo, non insegnate loro che sono cittadini dell'universo; terzo, non inseg...Continua
Pag. 198
Angel
Ha scritto il Jan 31, 2012, 23:00
[...] perchè bambini cattivi non ne esistono, e la Befana, finalmente, lo ha imparato.
Pag. 185
Angel
Ha scritto il Jan 31, 2012, 22:57
Ed ecco, tra tante voci, il vecchio ladro distinse quella argentina di un bimbo che gridava: - Mio! Mio! Come stonava, com'era brutta quella parola lassù, davanti a tanta bellezza. Il vecchio, adesso, lo capiva, e avrebbe voluto dirlo al bambino, avr...Continua
Pag. 154

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Jul 04, 2016, 10:17
SR.853.914 ROD 5929 Sezione Ragazzi

Mstislava Alojzy
Ha scritto il Jul 12, 2015, 14:17
Papaveri e papere
Autore: Beniamino Gigli

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi