I giorni dell'abbandono

Voto medio di 1721
| 347 contributi totali di cui 283 recensioni , 62 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Una donna ancora giovane, serena e appagata, tutt'altro che inattiva nel cerchio sicuro della famiglia, viene abbandonata all'improvviso dal marito e precipita in un gorgo scuro e antico. Rimasta con i due figli e il cane, profondamente segnata dal d ...Continua
Incorock
Ha scritto il 15/08/19
Bellissimo. La Ferrante scrive divinamente. Un bel viaggio nella vita di una donna comune, come tante, abbandonata dal marito ed in piena crisi non solo di coppia ma anche come donna...un modo per scoprirsi e riscoprirsi al di fuori dei soliti luogh...Continua
Lula ●ω●
Ha scritto il 13/08/19
Ho messo tre stelline più per la scrittura che per la storia in se per se. L’autrice riesce a rendere le storie, anche apparentemente banali, intrise di emozioni. Il racconto scontato e allo stesso tempo attuale e ordinario di una moglie abbandonata;...Continua
Tadzio
Ha scritto il 07/08/19
Leggero-pesante
La scrittura è abbastanza limpida, malgrado i repentini, compiaciuti passaggi di registro dalle "infondate vellicazioni" ai "cazzi", e si fa leggere in poco tempo. Ci sono, in percentuale, più ripiegamenti inutili di mente e di pensiero rispetto alla...Continua
Stefania Martino
Ha scritto il 03/04/19
La Ferrante ha un ritmo incalzante. Una scrittura che pur trattando temi delicati, pesanti, non annoia. La dignità di una donna, calpestata, che analizza se stessa mentre si svuota, si mette a nudo, scompone la sua vita da ogni angolo, mette lei stes...Continua
Gresi
Ha scritto il 24/03/19
Scrivere veramente è parlare dal fondo del grembo materno.
Adesso non sono in nessun luogo. Non ho niente, non so più niente. Non soltanto mi ritrovo in uno stato quasi comatoso, ho rimandato la lettura degli ultimi tre volumi della produzione ferrantiana, in un punto così remoto situato nelle stanze polvero...Continua

Roberta Plebani
Ha scritto il Jul 23, 2018, 05:31
Esistere è questo, pensai, un sussulto di gioia, una fitta di dolore, un piacere intenso, vene che pulsano sotto la pelle, non c'è nient'altro di vero da raccontare.
Pag. 210
lasegnalibri
Ha scritto il Jan 27, 2018, 23:17
incipit: Un pomeriggio d'aprile, subito dopo pranzo, mio marito mi annunciò che voleva lasciarmi. Lo fece mentre sparecchiavamo la tavola, i bambini litigavano come al solito nell'altra stanza, il cane sognava brontolando accanto al termosifone. Mi d...Continua
lasegnalibri
Ha scritto il Jan 27, 2018, 23:16
. in quelle ore lunghe fui la sentinella del dolore, vegliai insieme a una folla di parole morte...
lasegnalibri
Ha scritto il Jan 27, 2018, 23:14
..Finsi di credergli e percio' ci amammo a lungo..."
lasegnalibri
Ha scritto il Jan 27, 2018, 23:08
"Hai detto che eri caduto nel vuoto, nel vuoto di senso, e non era vero." "Lo era". "No. Ora so cos'è un vuoto di senso e cosa succede se riesci a tornare in superficie. Tu no, non lo sai. Tu al massimo hai lanciato uno sguardo di sotto e ti sei spav...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Nemo
Ha scritto il Nov 29, 2017, 19:11
Molto bella la fine, per il resto non mi è piaciuto molto. Anche se ha la capacità di angosciare e quindi di far immedesimare nella protagonista.
Biblioteche...
Ha scritto il Aug 08, 2016, 07:40
853.92 FER 9997 Sezione Ragazzi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi