Notte di Halloween, anno 1954. Un giovane sceneggiatore, da poco entrato a far parte di una delle maggiori case di produzione hollywoodiane, riceve un invito anonimo e si reca negli studios; e qui tra una corsa di bighe, la sabbia del deserto e le ca ...Continua
Gina
Wrote 11/15/18
Brutto ..o forse non compreso?
Probabile che non abbia capito il libro o che non conoscessi abbastanza l'autore..ci Stà mi ci sono un po' buttata basandomi solo sulla descrizione senza andare oltre e devo dire che questo è uno dei libri più brutti che abbia mai letto. Non ho capit...Continua
Thot
Wrote 10/7/18
Metà anni '50. Uno sceneggiatore di Hollywood è impegnato, insieme all'amico Roy, a creare il più brutto mostro della storia del cinema nonché la sceneggiatura del film che lo vedrà impegnato. La notte di Halloween, riceve un biglietto nel quale è sc...Continua
luke
Wrote 10/1/16

Molto autobiografico. Si percepisce l'amore e le delusioni che il cinema ha dato a Bradbury.
Se si vuole parlare del romanzo invece l'aggettivo più azzeccato sarebbe "simpatico". Leggermente banale e sbrigativo nel finale.

Giax
Wrote 3/8/15

Oh, tanto mi piacque "Let's All Kill Constance", quanto ho penato con "A Graveyard of Lunatics". Probabilmente non sono entrato nello spirito, e non c'è stato verso di farmelo piacere. Peccato perché Bradbury di solito mi seduce.

Mr.Jingles
Wrote 2/13/15
La cosa più difficile da definire per questo libro è il genere. Bradbury gioca sul filo del giallo irreale con punte di visione onirica...interessante e in parte avvincente la lettura, specie dopo un primo momento di empasse dovuto all'apparente casu...Continua

- TIPS -
No element found
Add the first quote!

- TIPS -
No element found
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
No element found
Add the first note!

- TIPS -
No element found
Add the first video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
by Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Book form
Add